Recensione D-LINK DIR-880L Router

amazon

D-Link è un’azienda taiwanese che ha una lunga storia di successo nel mercato di networking ed è stato il leader di mercato per le spedizioni di prodotti WiFi in tutto il mondo, quindi la maggior parte di noi abbiamo grandi aspettative per qualsiasi dei loro dispositivi. Ci sono già alcuni router impressionanti da NETGEAR, ASUS e LINKSYS e qualche tempo dopo, D-Link è entrato nel cerchio di router AC1900 di fascia alta con il D-LINK DIR-880L. Al fine di rimanere ancora rilevante e sopravvivere nel mercato feroce della rete, il DIR-880L viene con un prezzo più accessibile rispetto ai suoi rivali.

d-link

Eppure, il suo posto tra i router di fascia alta è ben meritato, il router dual band D-Link ha un’eccellente copertura del segnale WiFi, buone prestazioni e ci sono alcuni nuovi miglioramenti alla sua interfaccia utente. È vero, c’è una nuova interfaccia utente e si può richiedere una curva di apprendimento per coloro che sono abituati al vecchio nero e arancio UI dai precedenti router D-Link. Ma nel complesso, è una buona alternativa per i router del calibro di NETGEAR Nighthawk o ASUS RT-AC68U? Scopriamolo.

Il Design

Il D-Link DIR-880L è un dispositivo davvero elegante, è disponibile in tutto nero o tutto bianco (che ha un certo fascino, ma i cavi neri possono togliere dalla appello generale), ha una finitura lucida e una banda con una struttura simile alla fibra di carbonio. D-Link ha deciso di abbandonare la forma cilindrica del router AC1750 a favore alla forma rettangolare, che è più comunemente usata. Questa è una buona cosa perché il DIR-880L è molto elegante, la qualità costruttiva è buona e anche se è completamente in plastica (come qualsiasi altri router), si sente solido e compatto. Il router è anche ben ventilato.

d-link

Il DIR-880L è un router abbastanza grande (ancora non così grande come il NETGEAR Nighthawk R7000) e ha le seguenti dimensioni: 24,6 x 19,0 x 4,7 cm e un peso di 745 grammi; sul retro ci sono tre antenne più grandi, che sono aggiornabile e rimovibile, ma nonostante tutti questi, il router non attira troppo l’attenzione su di sé. Indipendentemente dal colore, bianco o nero, si adatta alla maggior parte dei tipi di mobili e se non ti piace averlo su una superficie o se non avete abbastanza spazio per risparmiare, il router può essere montato a parete (compatibile con VESA). In cima al router si può trovare una serie di LED che mostrano lo stato del router e della rete (i luci blu non sono intrusivi) e le icone sono corrispondente all’Accensione, la Connessione d’Internet, alle rete wireless 2,4 GHz e 5GHz e, alla fine, ci sono due luci LED per le porte USB 3.0 e USB 2.0.

Sulla parte sinistra del router c’è il pulsante WPS e sulla destra, c’è la porta USB 3.0. Il posizionamento della porta USB 3.0 è un po’ meglio rispetto agli altri router che lo hanno collocato sulla parte anteriore (come l’ASUS RT-AC87U AC2400), ma la possibilità di creare un caos di cavi rimane, soprattutto se collegate alcuni HDD esterni.

d-link

Sul retro del D-LINK DIR-880L ci sono quattro porte 10/100/1000 Gigabit LAN, una porta 10/100/1000 Gigabit WAN, una porta USB 2.0, il pulsante Reset (è necessario inserire una graffetta e attendere alcuni secondi per tornare il router alle impostazioni di default), il pulsante di accensione e la porta di alimentazione. Nel complesso, il design tradizionale del DIR-880L è piacevole e anche se un po’ ingombrante, rimane abbastanza discreto per tutti i gusti.

L’Hardware

Al suo interno, il D-LINK DIR-880L è dotato di un CPU dual-core Broadcom BCM4708A0 (a 800MHz) che offre una velocità di trasferimento di dati fino a 600Mbps se usate lo standard 802.11n e 1,300Mbps se usate lo standard 802.11ac.
Il CPU è sostenuto da 256MB DDR3 RAM e 128 MB di memoria flash. Grazie alla porta USB 3.0, è possibile collegare un HDD esterno per creare il proprio Network Attached Storage.

La Prestazione

d-link

Il D-Link DIR-880L ha tre antenne esterne e utilizza la tecnologia BeamForming per aumentare e migliorare il segnale wireless dove è necessario. Questo non è qualcosa di nuovo, poiché come abbiamo visto, questa tecnologia è stata implementata con successo in tutti i router recenti. Ciò che mi è piaciuto molto è la tecnologia dual-band simultaneo che vi permette di utilizzare entrambe le bande allo stesso tempo per compiti diversi. Ad esempio, puoi fare lo streaming di film o giochi sulla frequenza di 5 GHz, durante la navigazione sul web o leggere le email sulla banda radio di 2,4 GHz.

Inoltre, il DIR-880L utilizza quella che si chiama la tecnologia Turbo QAM, che aumenta le prestazioni se utilizzi la banda radio di 2,4 GHz (alla velocità massima teorica di trasferimento di dati di 600Mbps). Affinché ciò avvenga, avete bisogno di dispositivi compatibili con la tecnologia Turbo QAM (altrimenti siete bloccati a 450Mbps su 2,4 GHz), ma fortunatamente, un sacco di dispositivi recenti sono dotati di questa tecnologia.

d-link

Il Turbo QAM non è l’unico trucco, ci sono anche le tre grandi antenne di 5dBi e grazie alla tecnologia BeamForming dovremmo vedere alcuni buoni risultati. Durante il test del router, usando la frequenza di 2,4 GHz, ho misurato 167Mbps a distanza ravvicinata (1 metro), 132Mbps a 5 metri e ho misurato un massimo di 91Mbps a una distanza più grande (20 metri). Ho visto che il DIR-880L funziona molto bene a 2.4Ghz, ma vediamo come si comporta sulla banda a 5 GHz. Quindi, usando lo standard 802.11ac, il D-Link DIR-880L è riuscito a fornire 421Mbps a 1 metro, 352Mbps a 5 metri, ma la velocità si diminuisce a 82Mbps a 10 metri e si aumenta di nuovo a 179Mbps a 20 metri. Vediamo che anche se non è il migliore performer sul mercato, il router merita un posto nel top ten dei router.

Successivamente, ho accoppiato il router con un dispositivo portatile HDD tramite l’USB 3.0 e ho misurato un massimo di 37.5MBps per la lettura di un file di 2GB e un massimo di 22.3MBps per la scrittura di quello file. Questo si traduce in una prestazione NAS ragionevole, anche se non è nemmeno vicino alla velocità titanica di Linksys WRT1900ACS.

La Configurazione

d-link

La nuova interfaccia utente ha un design minimalista e pulita, con le schede ed il sotto-menu disposti abilmente, rendendole più compatibile con il touchscreen, quindi più facile da usare con i tablet o smartphone. Eppure, anche se è più facile di usare, mi ha dato sentimenti contrastanti.
Per configurare il router si passerà attraverso l’Installazione Guidata (dopo aver immesso l’indirizzo IP del router dlink, 192.168.0.1, nel browser), che è molto semplice da usare, le impostazioni sono molto intuitivi e l’approccio è minimalista. È inoltre possibile registrarsi per un conto dlink che vi permetterà di accedere e configurare il router in remoto, da qualsiasi parte del mondo utilizzando la funzionalità cloud di D-Link. Il DIR-880L funziona simultaneamente su entrambe le frequenze 5 GHz e 2,4 GHz e ciascuna delle reti ha assegnato un SSID di default (sono scritte sul fondo del router).

Nella schermata principale siete salutati con una Mappa di Rete con tutti i dispositivi collegati al router e dopo, potete accedere alle Impostazioni, le Caratteristiche e la Gestione.
La sezione per le Impostazioni è dove è possibile configurare il router, le impostazioni wireless, le impostazioni di rete, l’accesso SharePort, il mydlink e la configurazione delle Zone Ospite. La prossima è la scheda Caratteristiche, che è più adatta per gli utenti avanzati che desiderano una gestione più approfondita, come il Engine QoS, il Firewall, il DMZ, il traffico VOIP, il server VPN rapida, il RTSP, il Port Forwarding, ecc.

d-link

La sezione per la Gestione è dove è possibile Aggiornare il Firmware, verificare il Amministratore di Sistema, le Statistiche, impostare il Tempo, ecc. Quindi, vediamo che il D-Link DIR-880L offre un VPN rapido, in modo da poter creare un profilo per accedere a una rete LAN in modo sicuro. La caratteristica SharePort è adatta per lo streaming di film, musica o qualsiasi altro file da un driver USB collegato al computer, televisore o smartphone. E ho anche apprezzato il fatto che il router offra supporto per l’IPv6.

Ma ci sono alcuni difetti. Quando ho guardato, i Controllo dei Genitori erano stati introvabile. Più tardi, ho capito che questa funzionalità si mascherava sotto le Pianificazioni. Quindi sì, è abbastanza limitata. È anche possibile bloccare alcuni siti web o creare orari quando alcuni clienti possono entrare nella rete. La funzionalità QoS è anche un po’ semplice, ma fa il suo lavoro in modo corretto. È possibile assegnare la priorità per la larghezza di banda (il livello più alto, alto o medio) per i dispositivi collegati sulla rete.
Nel complesso, la nuova interfaccia utente sembra un po’ superficiale e anche se sarà sufficiente per la maggior parte degli utenti, per coloro che vogliono configurare tutte le impostazioni in modo approfondito, il D-Link DIR-880L manca in questo senso.

amazon

Articoli Simili

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *