Recensione D-Link DSL-3782 Dual-Band AC1200 VDSL/ADSL Modem Router

amazon

Il D-Link DSL-3782 è un router modem wireless AC1200 dual-band, adatto per le reti domestiche, nonché per piccoli uffici, che incorpora sia le funzioni di un router AC1200 e la versatilità della tecnologia ADSL2 + / VDSL2 (che assicura la velocità di download fino a 100 Mbps).

D-Link è un produttore taiwanese di apparecchiature di rete, popolare nel mondo, che si concentra verso entrambi gli utenti domestici e le piccole imprese (i suoi prodotti coprono gli switch di rete, le telecamere IP, i router, i modem ed i firewall). Inoltre, dal momento che è stato fondato circa tre decenni fa, D-Link è passato dall’essere un venditore degli adattatori di rete a diventare un leader di mercato nelle spedizioni dei prodotti Wi-Fi in tutto il mondo.

d-link

Il lancio del DSL-3782 dello scorso anno dimostra che, anche se la maggior parte dei produttori si sono allontanati dalla velocità dei router AC1900 (ci sono router ac3200 e AC5300), D-Link non ha abbandonato il mercato dei router entry-level e ha capito che la maggior parte delle persone non hanno bisogno di dispositivi di fascia alta con le tecnologie che non si possono utilizzare ancora correttamente. Detto questo, il DSL-3782 dovrebbe essere più avanti della tecnologia N e dovrebbe dare ai suoi utenti un buon sapore della tecnologia AC, mentre annullando la necessità di un modem separato.

Il Design

Nel corso degli anni, ho notato che D-Link ama cambiare le regole quando si tratta di design dei propri router. Ci sono i router cilindrici, DIR-830L e DIR-860L, i più recenti, DIR-895L/R e DIR-890L/R che sono simili ai coleotteri ed il rettangolare DIR-810L che viene posizionato verticale e non ha antenne esterne.

d-link

Il DSL-3782 ha adottato una struttura simile: ha una forma quadratica in plastica, coperta da una finitura opaca nera (che non trattiene le impronte digitali), con la parte anteriore e quella posteriore leggermente curvate e privo completamente delle eventuali antenne esterne (ci sono due antenne dual-band interne). Poiché si tratta di un design minimalista, il DSL-3782 è adatto per un soggiorno e non attira troppo attenzione, mentre si fonde piacevolmente con i mobili.

In modo automatico, il modem router può essere posizionato in verticale e, sfortunatamente, questa è l’unica postura disponibile, perciò non si può posizionare appoggiato sul tavolo o montarlo su una parete. Certo, in alcuni uffici affollati, questa situazione può diventare un inconveniente, ma la verità è che il dispositivo non è così grande (misura 210 x 150 x 30.75 mm) ed la base è davvero stretta, così si può mettere su una mensola. La posizione verticale del dispositivo implica che la stabilità è molto importante, ma D-Link ha gestito le cose ad un livello ragionevole: l’aggiunta di due piedi scorrevole con imbottiture di gomma che, finora, hanno dimostrato che possono mantenere stabile il modem router (anche se il dispositivo non è molto pesante: 113.05 grammi).

d-link

Di solito, i router modem dual-band tendono a diventare un po’ caldi, perciò si deve fare attenzione quando si posiziona il dispositivo in modo da non ostruire le aperture di flusso d’aria. Il D-Link DSL-3782 ha un sacco di fori di ventilazione sulla parte superiore e sul retro (che circondano una zona in profondità per l’etichetta che contiene le informazioni sul dispositivo – l’ID MAC , il numero di serie, l’indirizzo Web predefinito, il nome utente ed il password, le due nome SSID per le bande wireless e le password per ciascuno).

Sul fronte del DSL-3782, verso la parte superiore c’è una serie di LED che mostrano lo stato dell’Accensione, il Broadband (se è verde solido, significa che c’è una connessione DSL corretta, altrimenti, se è lampeggiante, ciò significa che la porta DSL sta negoziando una connessione), l’Internet (verde solido significa che c’è una connessione a Internet e se è lampeggiante, significa che non c’è attività su Internet; se è rosso solido, poi c’è un fallimento PPP o DHCP), Wireless (se il LED lampeggia, non c’è attività wireless), Ethernet e WPS (se il LED lampeggia una luce verde, allora il processo WPS è attivo).

d-link

Sul retro, è possibile trovare una serie di porte e pulsanti: da sinistra, c’è il connettore di alimentazione, una porta USB 2.0 (che permette l’accesso dei contenuti multimediali utilizzando un’unità flash o qualsiasi altro tipo di dispositivo di memorizzazione esterno), quattro porte LAN 10/100M Fast Ethernet, un pulsante di Reset incassato (tenere premuto il pulsante per 5 secondi, con una graffetta, per ripristinare il dispositivo alle impostazioni di fabbrica) e una porta Broadband DSL RJ-11 (viene collegata a una linea telefonica abilitata DSL). Sul lato destro del DSL-3782, c’è un pulsante WPS sottile (per creare automaticamente una connessione sicura con un client WPS) e un pulsante più prominente ON/OFF.
All’interno del pacco, è possibile trovare il modem router D-Link DSL-3782, un adattatore di alimentazione, un cavo Ethernet e un cavo telefonico (DSL).

L’Hardware

All’interno, il D-Link DSL-3782 è dotato di un CPU Mediatek MT7511T, 512MB DDR2-800 SDRAM (Winbond w9751g6kb-25) e 128 MB di memoria flash (MXIC MX25l12835F M21-10G). Le prestazioni wireless a 2,4GHz sono stati consegnati da un chipset 2×2:2, 802.11b/g/n MediaTek MT7592N e le prestazioni wireless a 5GHz sono stati consegnati da un chipset Mediatek MT7612E.

d-link

Grazie di questo hardware interno, il DSL-3782 dispone di una velocità massima teorica di 300 Mbps se si utilizza la banda radio a 2,4 GHz e un massimo di 867 Mbps se si utilizza la banda a 5 GHz della radio (insieme, viene 1167 Mbps, arrotondato a 1200 Mbps). Inoltre, il DSL-3782 passa automaticamente a una modalità di risparmio energetico se uno minuto è passato e nessun pacchetto di dati sono trasmessi o ricevuti (ERP). In modalità stand-by, il modem router utilizza circa 4,7 watt (0,18 se è spento).

La Prestazione

Il DSL-3782 è un modem router capace e per fortuna, D-Link ha aggiunto alcune delle più recenti tecnologie che solitamente, sono trovate sui dispositivi ad un prezzo più elevato. Il router usa la tecnologia dual-band e opera sulle entrambe frequenze wireless 2,4 GHz e 5 GHz simultaneamente, perciò può lavorare con dispositivi compatibili collegati da entrambi gli spettri. Il DSL-3782 utilizza anche la tecnologia AC Beamforming per ottimizzare la velocità e la copertura WiFi in un modo molto interessante: invece diffondere il segnale in ogni luogo (come a vecchia maniera) nella speranza di raggiungere i dispositivi wireless, il modem router rileva tutti i clienti collegati e focalizza il segnale verso di loro, migliorando notevolmente la qualità del segnale e il modo in cui la rete si comporta.

d-link

Dal momento che il DSL-3782 dispone di quattro porte LAN Fast Ethernet (quindi supporta una connessione 10/100 Mbps a Internet), le prestazioni di routing sono limitati ad un massimo di 100 Mbps ed i test hanno dimostrato che questa è la verità: ho misurato una velocità media di 91 Mbps e un massimo di 94,5 Mbps. Inoltre, allo scopo di testare le capacità wireless del modem router, ho preso due computer con gli adattatori wireless compatibili con la tecnologia AC, li ho collegato al router e ho misurato la velocità dei dati trasferiti tra i due clienti.

Quindi, utilizzando la banda radio a 2,4 GHz, nelle immediate vicinanze (non più di 2 metri), ho misurato un massimo di 71,0 Mbps (in media, 69.5Mbps) e dopo l’aumento della distanza a 5 metri, la velocità è scesa a 65.1 Mbps. In seguito, ho provato le prestazioni wireless a 15 metri e la velocità è scesa a 38,3 Mbps. Sorprendentemente, a più di 70 metri, ho potuto ancora guardare i video su YouTube e visualizzare le mie e-mail utilizzando il mio smartphone.

d-link

Poi, sono passato a la banda radio a 5 GHz (lo standard 802.11ac) e a distanza ravvicinata (non più di 2 metri), ho misurato un massimo di 219 Mbps (la velocità media a 188 Mbps). Dopo ho aumentato la distanza tra i clienti a 5 metri, la velocità è scesa a 154 Mbps e, infine, a 15 metri, ho misurato solo 38 Mbps (a causa della limitazione delle porte Fast Ethernet (10 / 100Mbps), i test utilizzando la radio a 5 GHz band sono molto più sensibili ai fattori esterni, quindi i risultati sono più poveri rispetto agli altri dispositivi della concorrenza).

Dal momento che il D-Link DSL-3782 utilizza la tecnologia ADSL2+/VDSL2 (il meglio che si può avere utilizzando con questa configurazione), la velocità massima di Internet può essere di 100 Mbps. Anche se è un router modem AC, il DSL-3782 rimane compatibile con lo standard 802.11a, 802.11ge 802.11n, in modo che si può connettere ai dispositivi che supportano una tecnologia wireless più vecchia.

La Configurazione

Per effettuare la configurazione hardware, è necessario collegare il cavo DSL alla porta DSL al muro e in seguito alla porta Broadband sul modem router (purtroppo, non c’è alcuna porta WAN, perciò non si può utilizzare il DSL-3782 come un router indipendente).d-link

In seguito, è necessario collegare il modem router ad una fonte di alimentazione utilizzando l’adattatore e, alla fine di configurare il dispositivo, è necessario collegarlo a un computer utilizzando il cavo Ethernet (utilizzare qualsiasi porta LAN del modem router – il processo di installazione può essere iniziato anche utilizzando una connessione alla rete Wi-Fi, con il nome utente e la password stampata sull’etichetta). Immediatamente, è possibile aprire un browser Web e accedere a http: //dlinkrouter.local/ o http://192.168.1.1 per accedere all’interfaccia (se si accede per la prima volta, la configurazione guidata si inizia automaticamente).

d-link

L’installazione guidata vi aiuterà ad andare attraverso un processo passo-dopo-passo per collegare il dispositivo a Internet (scegliere il tipo di accesso WAN, il Paese e il provider di servizi Internet, inserire il nome utente e la password forniti dal proprio ISP), configurare la rete wireless (inserire i SSID e password per le due 2,4 GHz e 5 GHz bande radio) e alcune impostazioni generali di sistema (scegliere una nuova password per l’amministratore). È chiaro che si può configurare il vostro router automaticamente, in modo da non dover inserire manualmente le impostazioni ISP. Dopo aver finito la configurazione iniziale, è possibile ottenere pieno accesso all’interfaccia D-Link, e si può eseguire una configurazione più approfondita del tuo modem router.

d-link

Se vi ricordate la vecchia interfaccia D-Link (con nero e arancio), ebbene, le cose sono molto cambiate. La nuova interfaccia sembra pulita, minimalista e perfettamente adatta per le persone che non sono esperte di tecnologia, aiutandole in ogni punto del processo di configurazione (ogni sezione e impostazione ha una breve descrizione di quello che fa), di conseguenza, l’interfaccia è perfetta per gli utenti senza pretese. In generale, tutto ciò che riguarda la nuova interfaccia è stata progettata per garantire che la connessione a Internet è veloce e lineare, D-Link concentrandosi di più verso la facilità d’uso e un po’ meno sulle caratteristiche sofisticate. Detto questo, ha ancora tutto ciò che ci si aspetterebbe da un modem router, così diamo un’occhiata più da vicino.

d-link

Sul lato superiore, è possibile trovare il menu principale per Home, le Impostazioni, le Caratteristiche e la Gestione. La sezione Home mostra una rappresentazione grafica della rete, con i clienti e dispositivi USB connessi, l’Internet e DSL-3782, che consente di fare clic su ciascuno elemento, per vedere il loro stato o si può andare sulle impostazioni.

La sezione per le Impostazioni consente di accedere alla Installazione Guidata (è possibile iniziare la procedura guidata ogni volta quando è necessario cambiare qualcosa), l’Internet (scegliere tipo di connessione WAN, configurare l’impostazione VC ADSL/VDSL – l’Interfaccia, il Circuito Virtuale, il VPI, il VCI, la Categoria servizio e l’ID Vlan, se del caso; le Impostazioni WAN – può essere l’indirizzo IP dinamico, indirizzo IP statico, PPPoE, PPPoA o Modalità Bridge; il WAN – alcune delle sue opzioni includono il tipo di connessione, il MTU, Abilita NAT, Abilita passthrough PPPoE), Wireless (qui , è possibile configurare le reti 2,4 o 5 GHz, le sue opzioni tra cui il tipo di cifratura, il WMM, l’intervallo di beacon, il DTIM, la Potenza di trasmissione, la Modalità 802.11 – non si può scegliere di utilizzare solo la modalità AC -, l’Ampiezza del canale; qui, si può anche creare rete WiFi Guest utilizando le bande radio 2,4 o 5 GHz, quindi i dati privati non saranno visibili a chiunque), la Rete (include impostazioni del router, come la scelta dell’indirizzo IP e abilitare / disabilitare il server DHCP e iniziare la configurazione del UPnP) e l’USB (l’Impostazioni DLNA e la Configurazione di Samba).

d-link

La sezione per le Caratteristiche include le seguenti opzioni: il Firewall (Abilita protezione DOS e Portscan, l’Attacco SYN/TCP, l’Attacco Ping/Ping of Death, l’Attacco null scanning, ecc), l’Applicazione (usata per aprire una o multiple porte nel Firewall quando il modem router scopre che i dati vengono inviati su Internet tramite una porta in uscita “trigger”), l’ACL (consente di utilizzare telnet Http o altri servizi per gestire il modem router in remoto), l’Inoltro porte (consente di creare fino a 64 regole per l’Inoltro porte e 8 regole per il host esposto, DMZ), il Filtro IP/MAC/sito Web (una forma di Controllo di genitori, che permette di creare regole in base all’indirizzo IP e MAC o definire siti web specifici, al fine di filtrare ciò che gli utenti possono accedere al Internet – si può anche aggiungere gli orari), la Route statica, il DNS Dynamico e l’IGMP (qui, è possibile attivare il supporto snooping, il PVCI proxy e l’IGMP V1/V2/V3).

d-link

La sezione di Gestione ha le seguenti opzioni: l’Ora e la Pianificazione, il Log Info, le Impostazioni di Sistema (qui, è possibile riavviare il dispositivo, ripristinare alle impostazioni di default e salvare e caricare le impostazioni su disco rigido locale), l’Aggiornamento Firmware, le Statistiche (come statistiche della rete, LAN e le due bande WiFi) e la Diagnostica (consente di eseguire test diagnostici, come il ping e traceroute per vedere se il Broadband funziona correttamente).
Info: Il firmware del router modem non può essere sostituito con un custom firmware (come DD-WRT, OpenWRT o Tomato).

È vero che i router modem ADSL/VDSL non sono realmente conosciuti per le loro grande prestazioni wireless, ma, allo stesso tempo, il D-Link DSL-3782 è un dispositivo accettabile utilizzando la banda radio a 2,4 GHz, ha un design semplice e minimalista che non attira troppo l’attenzione ed ha un’interfaccia lineare e user-friendly, tutto ciò insieme con le funzionalità di modem ADSL2+/VDSL2. Questo rende il modem router un dispositivo molto attraente per la maggior parte delle persone che vogliono una rete che semplicemente funziona e non è necessario di fare qualsiasi configurazione in modo approfondito.

amazon

Articoli Simili

3 thoughts on “Recensione D-Link DSL-3782 Dual-Band AC1200 VDSL/ADSL Modem Router

    1. È molto semplice: premi il pulsante WPS per 5 secondi fino a quando il LED WPS sul lato anteriore inizierà a lampeggiare e avrai 2 minuti per premere il pulsante WPS sull’altro dispositivo wireless (in seguito, dovrai attendere circa 1 minuto per configurare la tua connessione).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *