Recensione Kensington SD5200T Thunderbolt 3 Universal Dual 4K Docking Station

La Kensington SD5200T è una docking station Thunderbolt 3 progettata espressamente per i possessori di ultrabook portatili per consentire la connessione di più periferiche (inclusi eGPU, monitor e SSD esterni), pur richiedendo nient’altro che un singolo cavo Thunderbolt 3, quindi garantendo un alto grado di flessibilità sia a casa che in ufficio. La necessità delle docking station è qualcosa di nuovo e possiamo in gran parte “ringraziare” Apple per la sua campagna contro il set usuale di porte e per il passaggio a una singola o una coppia di porte di tipo Thunderbolt.

kensington-sd5200t-thunderbolt-3-docking-station

Mentre alcuni utenti non apprezzano questo nuovo approccio, ha in realtà permesso la creazione di una linea di separazione più chiara tra i laptop da gaming (che sono pesanti, hanno un hardware interno molto potente, ma mancano nel reparto della batteria) e i portatili ultrabook che, dopo la rimozione della maggior parte delle porte (compresa la porta Ethernet), sono diventati incredibilmente sottili (ma robusti, grazie a una struttura metallica), molto più leggeri e dotati di batterie più grandi (che ora possono occupare più spazio), così l’utente ottiene la stazione di lavoro portatile perfetta.

Considerando che alcune persone possono aver bisogno di una connessione cablata (quindi più affidabile) a Internet, una connessione a un monitor più grande 4K / 5K o a un’unità SSD portatile (o qualsiasi altra periferica), una buona docking station può garantire che tutte queste esigenze siano soddisfatte. Il Thunderbolt 3 non è così diffuso e lo si può trovare principalmente sui nuovi MacBook e su alcuni altri laptop Windows di fascia alta (speriamo che questa cosa si cambia dopo che AMD deciderà di utilizzare effettivamente la tecnologia Thunderbolt gratuita), mentre altri computer portatili dovranno accontentarsi del connettore Tipo-C USB 3.1 più lento, ma più economico. Però c’è un problema: entrambi sembrano uguali, quindi l’utente potrebbe avere difficoltà a comprendere le differenze tra queste due porte.

kensington-sd5200t

Per semplificare le cose, la specifica USB Tipo-C si riferisce alla piccola porta reversibile che supporta un’ampia gamma di protocolli, tra cui il DisplayPort, HDMI e VGA, consentendo inoltre di erogare fino a 100W di energia a qualsiasi dispositivo connesso. Uno dei primi standard per utilizzare il Tipo-C è l’USB 3.1 che supporta una velocità di trasferimento fino a 10 Gbps ma, per garantire che gli utenti non sperimentano alcun tipo di latenza, Apple ha deciso di implementare il nuovo controllore Thunderbolt 3 da Intel che, a differenza del precedente Thunderbolt e degli standard USB 3.1, è in grado di raggiungere i 40 Gbps, ha un consumo energetico migliore e, dal momento che supporta il protocollo DisplayPort 1.2, Thunderbolt 3 può accoppiare un laptop compatibile a un paio di monitor 4K a 60Hz (o un singolo monitor 5K a 60 Hz quando si utilizza il MacBook Pro più recente).

Ed è qui che entra in gioco il Kensington SD5200T, che richiede solo una singola connessione al laptop (attraverso il cavo Thunderbolt 3) per ottenere una connessione cablata Ethernet e per usare tutte le periferiche. Mentre la maggior parte delle altre docking station Thunderbolt 3 non sono notevole dal punto di vista del design, il produttore ha fatto un lavoro migliore durante la progettazione del Kensington SD5200T, quindi il dispositivo non apparirà fuori posto accanto al tuo ultrabook: la parte superiore e inferiore della docking station sono in plastica, mentre sui lati laterali, Kensington ha aggiunto uno strato metallico coperto da un modello spazzolato che viene interrotto sul lato anteriore da una piccola luce a LED e da due porte. Inoltre, la plastica sulla superficie superiore si incurva verso l’involucro metallico che, abbinato ai bordi smussati, conferisce al dispositivo un aspetto unico ed elegante.

kensington-sd5200t

A differenza del CalDigit TS3 Plus che è stato progettato per essere mantenuto in una posizione verticale, l’SD5200T può solo sedersi orizzontalmente su una superficie piana e, nella parte inferiore, è possibile trovare due fori di montaggio (se vuoi acquistare le staffe aggiuntive per montare la docking station sul retro del monitor), un’etichetta informativa e quattro piedini in silicone per una maggiore stabilità, soprattutto quando si collegano tutte le porte: l’unità è anche più pesante della maggior parte degli altri dispositivi della concorrenza a causa dello strato metallico esterno (pesa 337 grammi), ma la sua impronta rimane nelle norme (misura 21.8 x 8.6 x 2.5 centimetri).

Come previsto, il principale punto di interesse sarà l’area dei porti e Kensington ha deciso di metterne la maggior parte di essi sul retro del dispositivo: da sinistra, c’è una porta Gigabit Ethernet RJ45 (dato che la maggior parte dei laptop sottili hanno rimosso la porta Ethernet, questo sarà utile per ottenere una connessione cablata stabile a Internet – ideale per i giochi e lo streaming video), una semplice porta USB 3.0 Type-A che è utile per collegare qualsiasi periferica (mouse, tastiera, HDD esterno e così via ), ma, abbinato all’altra USB 3.0 sul lato anteriore dell’SD5200T, possono non essere sufficienti per la maggior parte degli utenti (per risolvere questo problema, è possibile collegare in cascata più docking station o utilizzare qualche dongle aggiuntivi).

kensington-sd5200t

Accanto alla porta USB 3.0 posteriore, c’è un microfono e un jack per le cuffie da 3,5 mm (e il suono sembra chiaro anche a volume basso, un problema che affliggeva TS3 Lite da Caldigit), ma non sono proprio un fan della decisione di mettere questi due porti sul retro; c’è anche uno slot di sicurezza Kensington (è possibile collegare un cavo di sicurezza allo slot per garantire che il dispositivo non possa essere rubato) e due porte Thunderbolt 3. La prima porta TB3 può essere utilizzata per aggiungere periferiche o per collegare in cascata più docking station Thunderbolt 3 per ottenere più porte (può caricare dispositivi che non richiedono più di 15W ed è retrocompatibile con dispositivi dotati di porte USB Type-C – ho potuto ricaricare il mio Pixel 2 XL dal 10 al 100% in circa un’ora e mezzo usando la tecnologia Fast Charging), mentre la seconda porta TB3 (quella con l’icona del laptop) ha una potenza di consegna fino a 85W, quindi è il più adatto per collegare il tuo laptop – una fantastica aggiunta se non dovrai portare con te l’alimentatore.

85W dovrebbe essere sufficiente per la maggior parte dei laptop che supportano Thunderbolt 3, ma non dovresti usare qualsiasi app pesante quando il dispositivo si carica se vuoi che il processo va velocemente (un XPS 13 9370 è passato dal 20% al 100% in circa 2 ore con uso molto leggero). Ovviamente, se il tuo computer richiede più di 85 W, allora una docking station non sarà sufficiente e dovrai fare affidamento sull’alimentatore dedicato (tieni presente che l’alimentatore dal Kensington SD5200T ha quasi le stesse dimensioni della docking station).

kensington-sd5200t

Per testare le velocità di lettura / scrittura dell’archiviazione utilizzando una porta Thunderbolt 3, ho deciso di collegare un SSD Samsung T5 esterno da 256 GB e misurare la sua velocità quando era collegato direttamente alla porta Thunderbolt dell’XPS 13 e attraverso la docking station. In questo modo, quando ho collegato il dispositivo direttamente al drive SSD esterno, la velocità di lettura sequenziale è stata, in media, 532 MBps e la velocità di scrittura sequenziale è stata 516 MBps. Passando attraverso la docking station Kensington SD5200T, la velocità di lettura sequenziale è stata, in media, 510 MBps e la velocità di scrittura sequenziale è stata di circa 488 MBps.
Info: Le porte Thunderbolt 3 possono essere convertite in porte video utilizzando gli adattatori USB da Tipo-C a VGA o HDMI.

Accanto alle due porte TB3, l’SD5200T ha un DisplayPort v1.2++ che è utile per collegare un display UHD (la risoluzione di 4096 x 2160 pixel) a 60Hz tramite adattatori HDMI o DVI passivi e, se decidi di utilizzare due monitor UHD allo stesso tempo, le porte TB3 consentono l’uso di un adattatore USB da tipo-C a HDMI. Questa configurazione non è limitata a due monitor 4K, ma è anche adatta per un singolo monitor da 5K. Nel mio caso, ho solo un monitor Dell U2515H 2K da testare (che è fantastico) e, come previsto, l’SD5200T non ha avuto problemi a gestire la connessione. L’ultima porta sul retro è l’alimentatore DC 20V che si collega all’alimentatore. Sul lato frontale, nell’area di plastica che interrompe lo strato metallico si trova una porta USB 3.0 (supporta la funzione di ricarica rapida e può erogare fino a 15 W) e una porta USB Tipo-C solo per i dati (supporta una velocità fino a 5 Gbps).

kensington-sd5200t

L’SD5200T è compatibile con Windows 10 OS e MacOS, ma non con ChromeOS. Inoltre, Kensington fornisce il software DockWorks che è utile se si collega un cavo Ethernet al dock poiché monitora attivamente la connessione e può passare da LAN a WiFi (e viceversa) e supporta l’ID MAC Pass-through e Riposo (quindi, sarà principalmente utile per i tecnici o gli amministratori IT e meno per l’utente domestico regolare).

La Conclusione

Anche se non ci sono molte docking station Thunderbolt 3 disponibili, il Kensington SD5200T ha ancora una dura competizione da affrontare e, per prendere un po’ di distanza, offre una solida qualità di costruzione, supporta un monitor a 5K o due a 4K, può facilmente caricare un ultrabook e ha un ottimo strumento per controllare la connessione a Internet. Ma il motivo principale per ottenere una docking station è di avere un dispositivo affidabile che non richiede più di un cavo per connettere tutte le periferiche e il Kensington SD5200T è in grado di soddisfare queste esigenze.

Articoli Simili

  • 9.4/10
    Il Design - 9.4/10
  • 9/10
    La Facilità d'Uso - 9/10
  • 9.5/10
    Le Caratteristiche - 9.5/10
  • 7.5/10
    L'Accessibilità - 7.5/10
8.9/10

0 thoughts on “Recensione Kensington SD5200T Thunderbolt 3 Universal Dual 4K Docking Station

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *