Recensione Synology RT2600ac

Synology RT2600ac è il router più recente del popolare produttore dei dispositivi NAS (Network Attached Storage) e il successore di RT1900ac, che è stata la prima incursione dell’azienda taiwanese nel mercato dei router e si è dimostrato di essere la decisione giusta poiché Synology ha deciso che ne vale la pena diversificare la sua linea di prodotti e rafforzare la sua posizione con un secondo router wireless più potente.

Ma questo percorso è diventato molto più difficile a causa degli nuovi sistemi WiFi mesh che sfidano direttamente qualsiasi router tradizionale e promettono di coprire completamente una grande casa con il WiFi, ma non è stato per errore che il primo router Synology sia valutato positivamente dal pubblico, è stato perché RT1900ac offriva buone prestazioni wireless, una qualità di costruzione decente, ma soprattutto a causa dell’interfaccia SRM (Synology Router Manager) che assomigliava all’ambiente del sistema operativa Windows (quindi i nuovi utenti hanno apprezzato la familiarità dell’interfaccia utente) e permetteva l’installazione di nuovi pacchetti aggiuntivi per migliorare ulteriormente la funzionalità del router.

synology-rt2600ac

RT2600ac mantiene tutto ciò che ha reso il primo router Synology un dispositivo affidabile, mentre è anche dotato di un hardware interno più potente, quindi è una piattaforma migliore per l’implementazione delle nuove tecnologie (insieme alle funzionalità più complesse) e così, diventerà in grado di offrire una migliore stabilità e prestazioni wireless superiori. Detto questo, diamo uno sguardo più da vicino all’RT2600ac e vediamo se può mantenere la sua posizione nei confronti dei suoi principali concorrenti in questo segmento tecnologico molto competitivo.

amazon

Il Design

Synology non ha messo in discussione l’aspetto tradizionale dei router wireless e sia rimasto fedele allo stesso design utilizzato dalla maggior parte dei produttori (il corpo rettangolare con molte antenne esterne), ma RT1900ac e RT2600ac riescono ancora a distinguersi dalla folla. Il RT1900ac ha un aspetto dinamico con tre antenne esterne puntate verso l’alto, ma Synology ha deciso di rendere l’RT2600ac un po’ più conservativo, quindi ha rimosso la possibilità di posizionare il dispositivo verticalmente e ha aggiunto quattro antenne (due sui lati laterali e due sul lato posteriore).

synology

RT2600ac rimane rettangolare (simile al RT1900ac), ma ci sono alcuni cambiamenti significativi: nel lato superiore ci sono quattro sezioni con molti fori di ventilazione, l’area centrale sporgente con il logo è ora spostata verso la parte frontale e gli indicatori LED sono spostati direttamente sotto il logo Synology (che è rivolto verso l’alto). Inoltre, il router è coperto da una finitura opaca nera che non conserva le impronte digitali (però, il rivestimento non è morbido come sull’Asus RT-AC86U) e, come su RT1900ac, ci sono due piedini inferiori che sollevano il dispositivo di circa 4 centimetri verso il lato posteriore per consentire un flusso d’aria migliore al di sotto del router.

Tuttavia, a differenza del modello precedente, i piedini dell’RT2600ac non sono rimovibili, quindi Synology ha deciso che questa è un’opzione obbligatoria (poiché il router è dotato di hardware potente, ha bisogno di qualsiasi aiuto per mantenere una temperatura interna più bassa). Durante la procedura di test, il dispositivo è diventato leggermente caldo soprattutto verso il lato anteriore (quando è stato costretto a eseguire più applicazioni), ma non si è surriscaldato, quindi il produttore ha fatto un ottimo lavoro nel reparto di gestione del calore, affidandosi completamente a un sistema di raffreddamento passivo.

synology

Se messi fianco a fianco, si può notare immediatamente che Synology RT2600ac è più grande di RT1900ac, quindi misura 28.0 x 16.7 x 7.6 centimetri (rispetto ai 20.5 x 15.7 x 6.3 centimetri del modello precedente) e anche un po ‘più pesante (pesa 0.7 kg). Quindi, il router non è davvero il più piccolo sul mercato e ha una base leggermente ampia, e per questo è necessario pianificare attentamente dove sarà posizionato (sarebbe ideale tenerlo in aperto per garantire un flusso d’aria adeguato) – è anche necessario prendere in considerazione lo spazio extra delle quattro antenne.

Se non puoi risparmiare nessun centimetro dalla tua scrivania, Synology consente ai suoi utenti di montare il dispositivo sul muro utilizzando i due fori dal lato inferiore (questo processo può essere un po’ difficile a causa dei due piedini non rimovibili, ma aiutano a creare uno spazio tra il dispositivo e il muro, in modo che la temperatura interna sia mantenuta il più bassa possibile).
Info: Il lato inferiore del router è coperto da numerosi fori di ventilazione e, verso l’area anteriore, c’è un’etichetta con varie informazioni sul router (come l’indirizzo MAC, il numero di serie e il SSID WiFi predefinito insieme a la password).

synology

Come previsto, Synology non ha implementato un singolo LED (che è presente su tutti i nuovi sistemi WiFi mesh), ma ha mantenuto il gruppo degli indicatori LED che hanno il ruolo di mostrare lo stato del sistema, lo stato delle bande radio da 2.4 GHz e 5 GHz, le porte WAN1 e WAN2 e lo stato delle quattro porte LAN (la seconda porta WAN si accenderà quando la prima porta LAN funzionerà come WAN). Una caratteristica interessante è la possibilità di programmare quando i LED saranno abilitati in base al giorno e all’ora (ad esempio, durante la notte, i LED possono spegnersi automaticamente). Sul retro, Synology RT2600ac ha un’area dedicata per le porte e pulsanti: da sinistra, c’è un pulsante di accensione, una porta di alimentazione, un piccolo pulsante di reset (devi tenerlo premuto con una graffetta per quattro secondi per eseguire un soft reset e tenerlo premuto per dieci secondi per eseguire un hard reset del sistema), una porta USB 2.0 (utile per il collegamento a una stampante), la porta WAN e quattro porte LAN (la prima porta LAN può assumere il ruolo della seconda WAN).

Sul lato destro del router, c’è una piccola area in cui è possibile trovare due pulsanti rotondi, uno per l’avvio del processo WPS e l’altro per attivare o disattivare il WiFi. Il lato sinistro di RT2600ac ha un’area simile in cui è possibile trovare una porta USB 3.0 e un pulsante di espulsione (che mostra lo stato degli archivi esterni USB / SD e ha il ruolo di rimuoverli dal router). Sulla parte frontale del dispositivo, è possibile trovare uno slot per le schede SD che mostra il fatto che si tratta di un router creato da un’azienda specializzata principalmente nello sviluppo di dispositivi di archiviazione collegati alla rete (NAS).

synology

L’Hardware

All’interno, Synology RT2600ac ha un chipset dual-core Qualcomm Krait IPQ8065 (con il clock a 1.7GHz), un chip switch Qualcomm Atheros QCA8337, 512 MB di RAM (Samsung K4B2G1646F-BYK0) e 4GB (Toshiba THGBMBG5D1KBAIT) / 8 MB (Macronix MX25L6445EM2I) di memoria flash.
Inoltre, per garantire un segnale potente e buone prestazioni wireless, la banda radio a 2.4 GHz utilizza il chip Qualcomm Atheros QCA9984 4×4 802.11ac insieme all’amplificatore di potenza Skyworks SE2623L, mentre la banda radio a 5 GHz utilizza il chipset Qualcomm Atheros QCA9984 4×4 802.11ac con un amplificatore di potenza RF55 PA5542.

Info: A differenza del Asus RT-AC86U che ha tre antenne esterne e una interna, Synology ha deciso di mantenere tutte le quattro antenne all’esterno e l’utente può regolare la posizione di ciascuna in modo indipendente.
Synology RT2600ac offre una velocità di trasferimento di dati massima (teorica) di 800 Mbps utilizzando la banda radio a 2.4 GHz e una velocità massima di 1,733 Mbps utilizzando la banda radio a 5 GHz.

synology

La Prestazione e le Caratteristiche

Synology RT1900ac è un router decente che ha tutte le caratteristiche di base (e non solo) per migliorare le prestazioni wireless e garantire la stabilità della rete, ma Synology RT2600ac ha adottato più delle funzioni 802.11ac Wave 2, quindi punta al segmento di fascia medio-alta (che include il NETGEAR Nighthawk X4S o l’Asus RT-AC88U). Tra queste funzionalità, c’è la tecnologia MU-MIMO (Multi-User Multiple Input, Multiple Output) che ha il ruolo di assicurare che più dispositivi connessi in modalità wireless siano serviti allo stesso tempo (i router che non supportano questa tecnologia possono servire solo un client alla volta, quindi i dispositivi connessi devono competere per la larghezza di banda).

Questa tecnologia è ottima se utilizzata con dispositivi compatibili che, sfortunatamente, non sono così diffusi e, considerando che l’RT2600ac è un router 4×4, diventerà impossibile sfruttare appieno il suo potenziale se non lo colleghi ad un altro router potente 4×4 MU-MIMO o ad un computer con un adattatore wireless high-end (come l’Asus PCE-AC88). Quindi no, MU-MIMO non è ancora così popolare come i produttori prevedevano un paio di anni fa (forse a causa dei costi elevati).

synology

Un’altra caratteristica che è molto più diffusa nei nuovi dispositivi è la tecnologia BeamForming che ha il ruolo di focalizzare il segnale direttamente verso i dispositivi connessi, riducendo quindi la latenza e migliorando notevolmente la copertura wireless (tradizionalmente, i router trasmettevano il segnale ovunque per raggiungere i clienti connessi). Inoltre, l’RT2600ac sfrutta l’Hardware Acceleration Engine (Layer 4/7) che aiuta a mantenere un throughput elevato e una performance bilanciata anche se alcune funzioni QoS sono abilitate. Per fare ciò, il router viene fornito con un motore di sottosistema di rete (Network Subsystem Engine) che prende una parte del carico della CPU per ridurre al minimo l’impatto sulle prestazioni del dispositivo.

Una caratteristica familiare è lo Smart Connect che viene abilitato di default e crea una singola rete con una sola passkey e ha il ruolo di guidare dinamicamente i client sulla banda radio più adatta (puoi lasciare la modalità Auto o modificare manualmente le impostazioni – orientate alla forza del segnale o al bilanciamento del carico).

synology
Vale la pena notare che sempre più produttori di router hanno iniziato a implementare la funzionalità dual-WAN, specialmente sui loro dispositivi di livello alto. Synology RT2600ac è uno di quei router, quindi consente agli utenti di abilitare la modalità Dual Balancing e la modalità Failover. La prima consente a due interfacce di lavorare insieme per “bilanciare il carico” e, se un collegamento fallisce, il router passa alla modalità di failover (nel caso in cui la connessione primaria fallisca, passa automaticamente alla seconda connessione e dopo, il router aspetta che la prima connessione diventerà attiva).
Info: Synology RT2600ac non supporta l’aggregazione dei collegamenti e, per sfruttare questa funzionalità, è necessario utilizzare uno switch compatibile con questa tecnologia.

Il problema con Synology potrebbe essere il fatto che ha solo due router disponibili, quindi gli utenti potrebbero temere che il produttore possa decidere di lasciare il mercato delle reti domestiche e così, il supporto finirà. Fortunatamente, questo non sembra essere il caso e Synology non ha dimostrato di avere alcuna intenzione di uscire da questo mercato, al contrario, ha recentemente annunciato che un router WiFi mesh è in costruzione che sarà in grado di funzionare a fianco del RT1900ac e RT2600ac (probabilmente, implementando lo stesso approccio di Asus con la tecnologia AiMesh o come Google ha fatto con Google WiFi e i router OnHub).

synology

Per testare le prestazioni wireless di Synology RT2600ac, ho preso due computer di fascia alta (uno come server, l’altro come client – il primo è connesso via cavo, mentre il secondo è dotato di un adattatore wireless Asus PCE-AC88) e, dopo aver completato la configurazione iniziale e creato la rete, ho aggiunto il client e ho misurato le prestazioni di velocità in diversi punti all’interno della casa. Quindi, usando la banda radio a 5 GHz (lo standard 802.11ac), ho collegato il client alla rete e, a 1.5 metri, ho misurato una media di 826 Mbps, mentre a 5 metri (quindi, sempre vicino al router), ho misurato una media di 734 Mbps ed a 9-10 metri, la velocità è leggermente scesa a 647 Mbps.

Questo tipo di prestazioni è ottenibile solo se si dispone di un adattatore wireless MU-MIMO 4×4, quindi, per vedere come funziona il router in condizioni normali, ho sostituito l’adattatore 4×4 con uno 2×2. In questo modo, utilizzando la banda radio a 5 GHz (standard 802.11ac), sono riuscito a misurare una media di 605 Mbps a 1.5 metri di distanza, mentre a 5 metri la velocità è scesa a 480 Mbps ed a circa 10 metri, sono riuscito a misurare una media di 421 Mbps.

synology

Successivamente, ho deciso di collegare il client alla banda radio a 2.4 GHz (per vedere come funzionerebbe il router con i dispositivi che utilizzano esclusivamente il vecchio standard WiFi 802.11n e la banda radio da 2.4 GHz) e, a meno di 2 metri, ho misurato una media di 216 Mbps, mentre a 10 metri, la velocità è scesa a 187 Mbps.
Info: Ho notato che è possibile scaricare e installare il pacco aggiuntivo Intrusion Prevention (Prevenzione delle Intrusioni) che utilizza il motore open source Suricata e ha il ruolo di analizzare il traffico in entrata e in uscita e rilevare qualsiasi tipo di anomalia o intrusione al fine di proteggere il sistema: questo programma richiede un dispositivo di archiviazione esterno con almeno 3 GB di spazio disponibile.

Ovviamente, una casella firewall dedicata sarebbe stata la scelta migliore (come Sophos o pfSense), ma Synology sembra gestire il carico più pesante in modo decente (ho visto che ha un impatto sulla CPU) e, nel complesso, le prestazioni di velocità sono diminuite tra il 7 e il 10 percento quando questo componente aggiuntivo è stato abilitato. Inoltre, tieni presente che la Prevenzione delle Intrusioni è ancora in fase beta.
Nell’ultima fase, ho deciso di collegare un driver USB potente alla porta USB 3.0 (un drive Patriot) e, dopo aver disattivato l’opzione ‘Downgrade USB 3.0 device per ridurre l’interferenza a segnale a 2.4GHz’, ho misurato una media di 88 MBps per la lettura di una cartella multimediale da 3.4 GB e circa 34 MBps durante la scrittura della cartella: si tratta di un aggiornamento significativo rispetto alle prestazioni di archiviazione di Synology RT1900ac.

synology

La Configurazione e Il Software

È possibile configurare e monitorare Synology RT2600ac utilizzando l’interfaccia web o l’app proprietaria Synology DS router. Poiché la maggior parte dei produttori di router hanno deciso di adottare questa nuova tendenza di aggiungere un’app oltre alla interfaccia utente principale (mentre alcuni hanno deciso di rimuovere completamente l’interfaccia utente basata sul web), ho pensato di provare a utilizzare l’app mobile per la configurazione iniziale.

Per farlo, ho scaricato e installato l’app e dopo, è stato necessario di connettere al SSID predefinito del router e, una volta collegato, l’app ha rilevato che Synology RT2600ac non era ancora impostato, ma toccando OK, sono stato automaticamente indirizzato alla procedura guidata di configurazione di SRM. Questa è la parte strana perché l’app ha aperto automaticamente un browser web per avviare la procedura guidata (come se avessi collegato il router a un computer e aperto un browser).

synology

synology

Da qui, mi è stato chiesto di creare un conto amministratore (nome utente e password), la rete WiFi (paese, SSID e passkey), ho dovuto scegliere la modalità operativa (router wireless o access point) e inserire le impostazioni di rete (fornite dall’ISP). Dopodiché, ho dovuto attendere che il router Synology sia pronto (ci vogliono meno di 3 minuti – l’intera configurazione impiegherà meno di 10 minuti) e dopo che la configurazione è terminata, ho potuto esplorare l’interfaccia dell’app e, per fare una configurazione approfondita, ho dovuto accedere all’interfaccia basata sul web.

L’app Synology presenta una pagina Panoramica generale che mostra una rappresentazione grafica della rete e, se scorri verso sinistra, puoi vedere la velocità di upload e download in tempo reale per ciascun dispositivo connesso. La sezione Rete è composta dall’icona Internet (toccala per vedere lo stato di IPv4 e le connessioni IPv6), l’icona del router (toccala per richiamare tre icone aggiuntive: WPS, LED On / Off e Notifiche – se connetti uno drive USB o una scheda SD, sarai in grado di vedere una quarta icona per darti l’accesso facile ai drive di stoccaggio), l’icona WiFi (toccala per accedere rapidamente alle impostazioni del Wi-Fi e della rete ospite) ed i dispositivi connessi via cavo e wireless (toccando su entrambe le icone avrai la possibilità di selezionare un cliente connesso dall’elenco per permetterti di cambiare la sua priorità o aggiungerli all’elenco Bannato, che da solo l’accesso alla rete locale interna).

synology

Oltre alla pagina Panoramica, puoi anche visitare la pagina Controllo genitori che ti consente di selezionare il filtro Web preferito che può essere di Base (blocca l’accesso ad alcuni siti Web dannosi conosciuti), Protetto (blocca l’accesso a malware e per siti web adulti) o può essere Personalizzato (blocca l’accesso ai siti web aggiunti al filtro web); puoi anche attivare la Ricerca Sicura (Safe Search) e creare pianificazioni per quando i dispositivi avranno accesso a Internet. Inoltre, c’è anche la pagina Monitoraggio del Traffico (che mostra il traffico in tempo reale, così come il traffico totale), la pagina di Controllo del Traffico (a cui è possibile accedere anche dalla sezione Panoramica), Wake on LAN, Aggiornamento e Sicurezza (include Invio Porta, Firewall e Blocco dell’indirizzo IP). Pertanto, l’app mobile copre praticamente tutto ciò che può avrebbe bisogno l’utente normale ma, se si desidera avere un’esperienza completa, è necessario utilizzare l’interfaccia basata su browser.

Il sistema operativo SRM non ha molto in comune con l’interfaccia utente normale trovata sugli altri router dal mercato, ma, invece, sei accolto da quel familiare aspetto del sistema operativo Windows, con quattro icone posizionate sul lato sinistro (Centro Connessioni di Rete, Pannello di Controllo, Centro Pacchetti e Guida SRM) e una barra delle applicazioni posizionata in alto (che contiene alcune scorciatoie aggiuntive, come File Station, Guida SRM, Centro Pacchetti, Segnalatore Sicurezza e Centro Supporto). Se fai clic su una di queste icone, noterai che apre una finestra più piccola, consentendo quindi di aprire più finestre allo stesso tempo (ognuna di esse avrà la propria icona di accesso rapido sulla barra delle applicazioni in alto).

synology

Inoltre, puoi anche trascinare e rilasciare queste icone sul ‘Desktop’. Oltre a fornire la stessa sensazione e flessibilità del sistema operativo Windows, è possibile installare i pacchetti aggiuntivi per migliorare il funzionamento e le prestazioni del router. Per fare ciò, è necessario accedere alla sezione Centro pacchetti, dove è possibile vedere quali pacchetti sono disponibili e installare quelli necessari (ci sono alcuni pacchi aggiuntivi Beta che potrebbero non funzionare ancora correttamente). Sfortunatamente l’elenco dei pacchetti aggiuntivi non è vasto come mi aspettavo, ma ci sono sicuramente alcune applicazioni che non troverete su altri router di tipo consumer, come ad esempio il server VPN Plus (Open VPN, PPTP, SSETP, Synology SSL VPN, L2TP / IPSec, WebVPN), Download Station (un’applicazione che consente all’utente di scaricare file da Internet), Media Server, Server DNS, Server RADIUS, Server Cloud Station e Prevenzione Intrusioni (abbiamo discusso un po’ prima su questo pacco aggiuntivo che utilizza il motore Suricata e analizza il traffico al fine di rilevare qualsiasi tipo di intrusione).

Il Centro Connessioni di Rete offre alcune opzioni simili all’applicazione mobile, che consente di vedere lo Stato della rete, oltre a fornire l’accesso alle impostazioni Wireless, l’Invio Porta (che aggiunge Attivazione Porta e DMZ), il Controllo Genitori, il Controllo del Traffico e Sicurezza (da accesso alle impostazioni Generali, che include la Protezione DoS e Pass-Through; il Firewall, la protezione del Servizio e il Blocco Automatico), ma il Centro Connessioni di Rete ha anche alcune nuove sezioni, come la Rete locale e le impostazioni Internet (consente all’utente di impostare le interfacce primarie e secondarie e configurare manualmente il server DNS; inoltre l’utente può anche impostare la funzione Smart WAN, QuickConnect e DNS, Tunneling IPv6, nonché il dongle 3G e 4G).

synology

Il Pannello di controllo consente di modificare le impostazioni relative all’Utente, accedere a qualsiasi dispositivo di Archiviazione collegato, abilitare i Servizi File (come Samba, Time Machine, Bonjour Printer Broadcast, FTP Server e WebDAV), abilitare i Servizi di sistema (come SSH, SNMP o NTP), configurare i servizi di Notifica (e-mail, servizio SMS e push – include anche alcune impostazioni avanzate), visualizzare e modificare alcune impostazioni del Dispositivo e configurare le impostazioni del Sistema. Uno strumento che mi è davvero piaciuto è il Segnalatore Sicurezza, che rileva automaticamente se il sistema è protetto e mi consente di sapere cosa devo fare per avere una rete protetta.

Come previsto, Synology RT2600ac è un dispositivo interessante e la sua unicità ruota principalmente attorno al sistema operativo SRM (Synology Router Manager) che offre alcune funzionalità di rete molto potenti (che di solito, si trovano su dispositivi di tipo aziendale), mentre immerge l’utente in un ambiente familiare. Ovviamente, questo non è l’unico punto di forza dell’RT2600ac: c’è anche la prestazione wireless eccezionale supportata da un hardware interno decentemente potente (che gestisce un gran numero di connessioni, ma a volte può essere rallentato dal motore di Prevenzione delle Intrusioni), tutto ciò ad un prezzo accettabile.

amazon

Articoli Simili

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *