Confronto tra Reolink RLC-520 e RLC-522

Da quando il mercato è stato invaso dai dispositivi IoT, molte persone hanno deciso di andare oltre i sistemi di sorveglianza tradizionali DVR e hanno abbracciato pienamente le telecamere IP autonome che sono molto più convenienti come mezzo per tenere gli intrusi lontani dalle loro proprietà. Il problema è che sono pochi in grado di offrire una qualità dell’immagine molto buona mantenendo il prezzo accessibile e ancora meno possono fornire una soluzione di sicurezza scalabile (per monitorare e configurare più telecamere dallo stesso software). Ho dato un’occhiata ad alcune telecamere Reolink negli ultimi mesi e mentre i dispositivi solo per interni avevano alcune caratteristiche interessanti, le telecamere PoE per esterni erano le più impressionanti grazie alla loro capacità di sopravvivere a condizioni più difficili, fornendo anche una qualità dell’immagine eccellente.

reolink-rlc-522-vs-rlc-520

Ovviamente, puoi anche aggiungere più unità a una singola app e controllare il filmato contemporaneamente (puoi anche collegarle a un NVR, Cloud o NAS). Il Reolink RLC-522 ha fatto un passo avanti e ha aggiunto la possibilità di ingrandire un soggetto specifico (preferibilmente statico) che è una caratteristica che si adatta a una particolare nicchia, ma, se non avessi bisogno di questa funzione, potresti optare per utilizzare l’RLC-520. Il problema è che sia il Reolink RLC-522 che l’RLC-520 condividono lo stesso design e, poiché questo ha confuso molte persone, diamo un’occhiata più da vicino a entrambe le telecamere di sicurezza e vediamo perché dovresti sceglierne una sul altro.

Il Design e la Qualità Costruttiva

Quando costruiscono una telecamera di sorveglianza adatta per esterni, i produttori di solito scelgono la forma del proiettile o del duomo, la prima è ottima per scoraggiare attivamente potenziali intrusi dall’ingresso nella tua proprietà, mentre la seconda è un po’ più discreta, ma molto meglio in gestire il maltempo (inclusa pioggia, neve e persino l’uccello che potrebbe voler fare il suo nido sulla telecamera). Reolink RLC-520 e l’RLC-522 sono entrambe di tipo domo e, se ignoriamo l’obiettivo, questi due dispositivi sono completamente identici. Entrambi hanno il corpo principale della fotocamera in lega metallica (presumo sia zinco), con un supporto in plastica che tiene in posizione la custodia circolare. E sì, né l’RLC-520, né l’RLC-522 supportano il movimento automatico panoramico e l’inclinazione automatica, quindi ogni tipo di regolazione deve essere eseguita manualmente.

reolink-rlc-522-vs-rlc-520

Sul fondo della base in plastica c’è una staffa di montaggio già attaccata (ruotala in senso antiorario per staccarla) e all’interno della scatola troverai delle viti per aiutarti a montare le telecamere sia a soffitto che sul muro – la staffa ha un canale che puoi usare per guidare il cavo nel caso in cui non puoi inserire il cavo direttamente nella parte inferiore delle telecamere. Anche in termini di dimensioni, le due fotocamere sono identiche, entrambe misurano 10.5 x 9.3 centimetri e sì, pesano entrambe lo stesso – 350 grammi. Dato che avevo la sensazione di controllare due volte lo stesso dispositivo, ho deciso di aprire entrambe le fotocamere e vedere se all’interno le cose sono diverse. Entrambe l’RLC-522 e l’RLC-520 sono dotati del SoC Novatek NT98515MBG, ma, considerando che l’RLC-522 ha un motore zoom, la circuiteria interna è leggermente diversa.

Poiché entrambi condividono lo stesso chip, la temperatura interna sarà simile e, come previsto, la custodia di ciascuna telecamera si surriscalda durante il funzionamento. Tutto il resto è, ancora una volta, simile su entrambi i dispositivi, quindi aspettati che i LED IR da 18 pezzi brillino attraverso la sezione anteriore nera lucida quando il sensore di luminosità rileva che l’intensità della luce scende al di sotto di un certo livello. Inoltre, le telecamere sono anche dotate di un microfono e nessun altoparlante, quindi non è possibile una comunicazione bidirezionale (come su E1 Pro o E1 Zoom), ma si ha comunque la possibilità di ascoltare il rumore di fondo che accompagna il filmato. Entrambe le telecamere forniranno più mezzi per ricevere l’alimentazione e l’opzione consigliata è di fare affidamento su PoE poiché all’interno della confezione è presente un cavo Ethernet (sì, l’RLC-520 e l’RLC-522 supportano PoE 802.3af).

reolink-rlc-522-vs-rlc-520

Hai anche la possibilità di collegare le telecamere direttamente a un router e quindi utilizzare un cavo di alimentazione separato per alimentare il dispositivo (non è fornito nelle confezioni). Vale la pena ricordare che il produttore offre un coperchio impermeabile per ciascuna telecamera che è possibile utilizzare per garantire che il connettore del cavo Ethernet sia protetto dagli elementi. Infine, devo menzionare lo slot per schede microSD a cui puoi accedere puntando l’obiettivo della fotocamera verso l’alto e rimuovendo le due viti che tengono chiuso il coperchio: puoi aggiungere schede microSD fino a 64 GB.

L’Installazione e l’Applicazione

Come previsto, aspettati lo stesso processo di installazione per entrambe le telecamere, quindi è necessario collegare l’RLC-520 (o l’RLC-522) a una fonte di alimentazione, che può essere un adattatore di alimentazione, uno switch PoE o un adattatore PoE. L’ultima opzione può essere un po’ più complicata dato che dovrai utilizzare due cavi Ethernet, il primo dalla porta LAN (sull’adattatore) al router e il secondo dalla porta PoE (sempre, dall’adattatore) verso la telecamera. Tieni presente che puoi connetterti al router solo utilizzando una porta Ethernet poiché il WiFi non è un’opzione disponibile. Successivamente, devi installare l’app mobile Reolink (su un dispositivo iOS o Android) e, dopo essere stato accolto dalla pagina principale, puoi fare tap sul segno Più che chiederà poi il codice QR (lo trovi su un piccolo etichetta vicino al retro di ciascuna telecamera) oppure puoi semplicemente inserire manualmente il codice S/N (se scegli il percorso LAN). Successivamente, la fotocamera apparirà come non inizializzata: toccala per avviare la procedura guidata che ti guiderà attraverso l’assegnazione di un nome all’RLC-522 (o RLC-520) e per creare una password di accesso.

reolink-rlc-520

Dopo aver aggiunto entrambe le telecamere, sarai in grado di vedere il filmato dal vivo (che copre la metà superiore della sezione dello schermo) con alcune icone di azione per mettere in pausa o riprodurre il video, per abilitare il microfono, per catturare una foto, per avviare la registrazione di un video, modificare la qualità dell’immagine o visualizzare il filmato dal vivo in modalità a schermo intero. La qualità dell’immagine per entrambe le fotocamere può essere impostata su Bassa, Bilanciata o 5MP (sì, il sensore ha lo stesso MP) e, come previsto, la modalità 5MP fornirà la migliore qualità video, ma anche con la massima latenza (potrebbe durare fino a 2 secondi). Sopra il video live, a sinistra, potrai vedere il bitrate corrente ed entrambe le telecamere hanno mostrato un valore compreso tra 6,200 kbps e 6,500 kbps, mentre il massimo è impostato a 8,192 kbps.

reolink-rlc-522

Nella parte inferiore della pagina, ottieni un diverso set di opzioni per ciascuna telecamera. Bene, fino ad un certo punto, dal momento che puoi trovare l’icona Clip (che è utile per ingrandire una sezione specifica del video) e la Riproduzione (per controllare il video registrato) su entrambi i dispositivi, ma, poiché l’RLC-522 ha la funzione di zoom 3x, è disponibile anche un’icona PTZ. Se accedi a questa sezione, ti permetterà di ingrandire e regolare la barra di messa a fuoco: per impostazione predefinita, la barra di messa a fuoco si sposterà automaticamente a seconda di quanto l’immagine è stata ingrandita, ma puoi anche regolarla manualmente. Infine, l’app ti consentirà di modificare varie altre impostazioni facendo clic sull’icona a forma di ingranaggio nell’angolo in alto a destra. In questo modo, hai la possibilità di regolare alcune funzionalità di visualizzazione, la frequenza di aggiornamento, aggiungere una filigrana o una maschera per la privacy, il rilevamento del movimento e altro ancora.

Il Rilevamento del Movimento

Questa sezione è praticamente identica per tutti i modelli Reolink (che ho testato finora), quindi, dalle Impostazioni Avanzate (l’icona dell’ingranaggio), puoi impostare la sensibilità del rilevamento del movimento tra 0 e 50. Per impostazione predefinita, è impostato su 41 su entrambe le fotocamere e andrà bene se la zona di trigger è compresa tra 6 e 10 metri – qualsiasi cosa più vicina e dovrai abbassare un po’ la sensibilità. Se si decide di ingrandire utilizzando l’RLC-522, è possibile impostare una sensibilità ancora maggiore. E, per rendere le cose un po’ più precise, Reolink ha aggiunto la possibilità di impostare zone di movimento che, una volta attivate, avvieranno la registrazione del video.

La Qualità dell’Immagine

Praticamente tutte le fotocamere Reolink rilasciate nell’ultimo anno offrono un’eccellente qualità dell’immagine grazie all’implementazione di quella che il produttore chiama risoluzione Super HD. Questo termine è stato usato per la prima volta da Netflix e significa la stessa cosa su Reolink RLC-520 e RLC-522: ottieni la migliore qualità d’immagine 1080p grazie a una buona compressione video. E infatti, dopo aver testato sia l’RLC-522 che l’RLC-520, la qualità video è chiaramente sopra la media con poco o nessun rumore durante il giorno. Se non si utilizza la funzione di zoom sull’RLC-522, non si noterà alcuna differenza nella qualità dell’immagine tra le due telecamere né durante il giorno né durante la notte. Se è tutto ciò di cui hai bisogno, puoi fermarti qui e andare con l’RLC-520, ma, se hai bisogno di controllare un’area lontana (come un cancello), lo zoom 3x dell’RLC-522 tornerà utile. Ma ci sono alcune particolarità di cui devi essere consapevole.

reolink-rlc-522
RLC-522
reolink-rlc-520
RLC-520

Durante il giorno, la qualità del video rimarrà praticamente invariata anche dopo aver ingrandito 3 volte, ma, durante la notte, c’è un leggero degrado della qualità con lo zoom al massimo – niente di drammatico, ma vedrai una certa quantità di rumore. Inoltre, il meccanismo di zoom è un po’ lento (e la messa a fuoco potrebbe richiedere uno o due secondi prima di puntare verso il soggetto), quindi non è proprio adatto per le aree dinamiche dove c’è molto movimento e invece, l’RLC-522 funzionerà meglio quando l’area di interesse è statica.

La Conclusione

Dopo aver messo il Reolink RLC-522 e l’RLC-520 uno accanto all’altro, è chiaro perché alcune persone diventano confusi quando provano a scegliere tra i due modelli, soprattutto perché l’RLC-522 ha un prezzo più alto (al momento di scrittura). Ottieni lo stesso design (con solo l’obiettivo che è diverso), la resistenza alle intemperie, più mezzi di connessione a una fonte di alimentazione e più di un tipo di archiviazione è disponibile. Ciò che è diverso tra i due modelli (e il motivo del prezzo più alto) è solo lo zoom 3x, quindi, se non hai bisogno di questa funzione specifica, dovresti scegliere il Reolink RLC-520, altrimenti, l’RLC-522 funzionerà bene per il controllo su aree lontane (l’RLC-511 è anche una buona opzione da tenere a mente considerando che funziona meglio con aree dinamiche ad alto traffico).

Reolink RLC-522

amazon

Reolink RLC-520

amazon

Leave a Reply

Your email address will not be published.