Recensione Choetech Adattatore USB-C Hub 7 in 1 per MacBook (HUB-M14)

Il Choetech HUB-M14 è un hub USB-C progettato per offrire più porte al tuo computer portatile e so che ho già dato un’occhiata ad altri hub di questo produttore, ma questo dispositivo è diverso. Invece di fare affidamento su un piccolo cavo per connettersi ad un laptop, Choetech ha deciso di utilizzare non uno, ma due connettori USB di tipo C e rimuovere completamente qualsiasi cavo collegato, consentendo all’HUB-M14 di avvicinarsi molto di più al computer.

choetech-hub-m14

amazon

Come avrai già intuito, non sto parlando di qualsiasi tipo di laptop, Choetech HUB-M14 è stato infatti costruito per essere utilizzato esclusivamente con un MacBook Pro o Air. Naturalmente, solo i modelli più recenti sono compatibili poiché quelli più vecchi utilizzano porte proprietarie. Sono stato sorpreso di vedere che Apple ha deciso di rinunciare al suo ecosistema ermeticamente sigillato e di incorporare le porte USB-C universali (Thunderbolt 3) che, come previsto, ha dato l’opportunità agli hub di terze parti per entrare nel mercato. Il concetto dietro l’hub USB-C Choetech 7 in 1 non è nuovo da quando l’ho già visto anni fa con HyperDrive e Satechi, ma la concorrenza non è mai indesiderata e Choetech HUB-M14 è più che in grado di offrire al tuo MacBook Pro (che ha solo due porte Thunderbolt 3) una varietà di porte adeguata senza rompere l’estetica del dispositivo elegante.

Ma perché prendere due porte invece di una sola? Presumo sia per motivi di stabilità. Un cavo è più flessibile e un shock meccanico improvviso molto probabilmente disconnetterebbe il dongle dalla porta USB-C – dubito che sarà il caso con il tipo di design di Choetech HUB-M14 in cui sarebbe più facile rompere il connettore o danneggiare la porta Thunderbolt 3 sul laptop. Detto questo, l’hub USB-C è abbastanza compatto e abbastanza sottile, misura 12.0 x 2.8 x 0.9 cm e la parte esterna è quasi interamente costituita da un involucro metallico, con solo il lato che tocca il MacBook essendo fatto di plastica nera. Il dispositivo pesa 39.6 grammi, quindi il metallo non è spesso come sul Choetech HUB-M08.

choetech-hub-m14

Infatti, quando è collegato ad un MacBook Pro, sembra un’estensione naturale del laptop, qualcosa che nessun altro tipo di hub può realizzare. Ma presenta alcuni svantaggi. Prima di tutto, devi dedicare quasi la metà dello spazio disponibile solo per i due connettori USB-C e, in secondo luogo, puoi utilizzare l’hub solo con un MacBook Pro o Air. Se Apple decide di spostare una delle porte di qualche centimetro, questo hub diventa inutilizzabile, ma, sul lato positivo, Apple non ha cambiato il suo design per circa quattro anni (con MacBook Pro), quindi dubito che lo farà nel futuro prossimo e il fattore di forma è eccellente, rimuovendo eventuali cavi fastidiosi (sembra integrato con il corpo del laptop).

Se speravi di scambiare le due porte Thunderbolt 3 con un altro set di porte T3 (e ancora di più), questo hub economico non è la scelta perfetta, ma otterrai un paio di porte USB-C, la prima (quella su sinistra) pubblicizzata come in grado di funzionare in modalità Thunderbolt 3, supportando quindi fino a 40 Gbps e con un’uscita di 4K a 60Hz. Per testare questa affermazione, ho tolto il mio Samsung X5 dalla confezione e, considerato che è uno dei SSD esterni Thunderbolt 3 più veloci sul mercato, spingerebbe sicuramente l’hub al limite, giusto? Bene, ho avuto un po’ di problemi a collegarlo al MacBook Pro tramite Choetech HUB-M14 e il laptop ha insistito sul fatto che l’unità non avesse abbastanza potenza per mantenere in vita l’SSD.

choetech-hub-m14

Vale la pena ricordare che lo SSD portatile era l’unico dispositivo collegato, quindi cosa è andato male? Niente, è solo che Choetech HUB-M14 non è in grado di mantenere connesso un dispositivo così impegnativo quando è collegato ad un MacBook Pro 2017 da 13 pollici, quindi prendi questo aspetto in considerazione se desideri utilizzare l’hub con un SSD Thunderbolt 3 esterno quando è collegato ad un MacBook Pro o Air. Funzionerà perfettamente con uno SSD USB-C portatile normale e, per mettere alla prova le porte USB-C Choetech, ho deciso di collegare un SSD SanDisk Extreme (250GB) e vedere se c’è una differenza tra quando è stato collegato direttamente al laptop e quando è stato collegato all’hub Choetech.

choetech-hub-m14
A sinistra: Choetech HUB-M14 (la prima porta USB-C). A destra: Connessione diretta.

Ho scelto il benchmark BlackMagicDesign e ho visto che le prestazioni sono stati molto simili quando l’SSD era collegato alla prima porta USB-C sull’hub e direttamente al laptop, ma, come si può vedere negli screenshot, l’USB secondario tipo-C (che è limitato a 5 Gbps) ha avuto prestazioni meno impressionanti.

choetech-hub-m14
A sinistra: Choetech HUB-M14 (la seconda porta USB-C). A destra: Connessione diretta.

L’hub è inoltre dotato di due lettori di schede, uno adatto per una piccola scheda microSD e l’altro per l’adattatore più grande. Ho eseguito lo stesso benchmark BlackMagicDesign su una scheda SanDisk Ultra SD da 128GB e, mentre i risultati di lettura sono stati quasi identici, ho visto un miglioramento della velocità di lettura quando ho utilizzato un adattatore per la scheda SD.

choetech-hub-m14
A sinistra: scheda SD con adattatore. A destra: scheda SD senza adattatore.

Su questo lato di Choetech HUB-M14, c’è un piccolo LED di alimentazione (che è più utile di quanto si possa pensare) e ci sono anche un paio di porte USB 3.0 (entrambe possono arrivare fino a 5 Gbps) che sono adatte per le periferiche (come esattamente si possono collegare un mouse e una tastiera a un MacBook Pro senza fare affidamento ad un hub?). Infine, c’è una porta HDMI che supporta una risoluzione fino a 3840 x 2160p (comunemente definita 4K) a 30Hz. Non ho ancora un monitor o TV 4K, quindi ho collegato MacBook Pro al monitor Dell U2515H 1440p e, come puoi vedere, l’hub non ha avuto problemi a fornire la piena risoluzione.

choetech-hub-m14

Info: Il Choetech HUB-M14 supporta fino a 100 W di potenza ricevuta e fino a 87 W di carica passante.
È interessante vedere che Choetech ha deciso di creare un dispositivo di nicchia così stretta, ma apprezzo la capacità di ottenere una tale varietà di porte ad un prezzo molto conveniente, senza sacrificare l’aspetto dell’hub. Sì, perderai entrambe le porte Thunderbolt 3 e non sarai in grado di connettere un SSD esterno compatibile solo con Thunderbolt 3, ma, se è un sacrificio che sei disposto a fare, l’HUB-M14 di Choetech è una soluzione che vale la pena di prendere in considerazione.

amazon

Choetech HUB-M14
  • 8.5/10
    Il Design - 8.5/10
  • 9/10
    Facilità d'Uso - 9/10
  • 7/10
    Le Caratteristiche - 7/10
  • 8.9/10
    L'Accessibilità - 8.9/10
8.4/10

Leave a Reply

Your email address will not be published.