Recensione Cuffie Wireless Bluedio T7 Plus

Il Bluedio T7 Plus è un paio di cuffie wireless entry-level che utilizza la tecnologia ANC per eliminare parte del rumore ambientale per offrire una migliore esperienza sonora. So che il mercato degli auricolari TWS è attualmente il più fiorente nel reparto audio, ma alcune persone preferiscono il suono più pieno delle cuffie e non a tutti piace spingere pezzi di plastica all’interno delle orecchie. Anche la possibilità di connettersi tramite un cavo è possibile solo con un paio di cuffie. Bluedio era molto promettente con i suoi primi modelli, ma la serie Turbine sta attualmente attraversando una crisi di identità, il produttore sembra volersi muovere di più verso lo sviluppo degli auricolari TWS.

bluedio-t7-plus

VEDI PRODOTTO SU:baseus

Usa codice 53RRDET4 per ottenere uno sconto.

Il Bluedio T7 Plus sembra identico al T7 (non è il suo successore, sembrano essere lo stesso dispositivo), quindi le cuffie hanno circa 2 anni, ma sono ancora dotate di un chip Bluetooth v5.0, hanno una costruzione solida e offrono una caratteristica interessante che non ho visto su altre cuffie. Sto parlando dello slot per schede microSD che ti consente di riprodurre musica senza essere collegato a nessun dispositivo esterno. Da due anni utilizzo un paio di Sony WH-1000XM3 che, a mio avviso, sono le migliori cuffie ANC sul mercato, quindi sono curioso di vedere lo stato attuale delle cuffie entry-level e se vale la pena dare una possibilità al T7 Plus, soprattutto considerando il loro prezzo basso.

La Qualità di Costruzione e Il Design

Come ho detto nell’introduzione, uso il Sony WH-1000XM3 da più di due anni e devo dire che, dopo aver preso il Bluedio T7 Plus dalla confezione, mi sembrano più solidi. In effetti, nonostante costano quasi un decimo, sembravano che potevo spostare il T7 Plus tutto il giorno senza rischiare di rompere uno dei bracci delle cuffie, cosa che è successa con le Sony (e sta ancora accadendo anche con il modello più recente). Ma è qui che finiscono i vantaggi rispetto ad un paio di cuffie di punta (sul serio, Sony, usa materiali migliori!). L’archetto è regolabile (si arriva al livello 9, come scritto sul metallo), ma le cerniere non sono pieghevoli e l’unica regolazione consentita per quando si viaggia è ruotare i padiglioni.

bluedio-t7-plus

Non è un gran fastidio dato che potrei facilmente infilarli nello zaino e ci sono meno parti che possono rompersi. La fascia è ricoperta da quella che sembra pelle finta ed è un po’ morbida, ma il produttore ha aggiunto un pezzo di plastica all’interno del cuscino insieme ad un po’ di schiuma.
E sì, è abbastanza morbido da non diventare scomodo per circa 2-3 ore, soprattutto a causa della forma dell’archetto, ma ho avuto bisogno di una pausa dopo più di tre ore e non posso garantire le prestazioni a lungo termine della pelle finta. I padiglioni hanno un design accattivante sul lato esterno e i paraorecchie sembrano essere abbastanza morbidi. Ma non sono molto spessi, quindi è possibile sentire le parti interne del Bluedio T7 Plus. Questo è qualcosa che ho sperimentato anche con le cuffie Sony, ma i loro paraorecchie sono molto più spessi e morbidi.

L’intero dispositivo è nero opaco e i paraorecchie sono realizzati con lo stesso materiale in ecopelle dell’archetto. Il produttore ha reso la sezione esterna del padiglione destro sensibile al tocco, quindi puoi toccarla due volte per avviare o mettere in pausa la musica. Qualcosa che mi è piaciuto molto è stato il fatto che il T7 Plus ha un sensore IR che può dire quando hai le cuffie sulle orecchie, quindi può mettere automaticamente in pausa la traccia quando le hai rimosse. Questa è una caratteristica che è stata sorprendentemente assente da marchi molto più costosi e, sebbene non sia sempre accurata sul Bluedio T7 Plus, è comunque una bella aggiunta.

bluedio-t7-plus

Oltre all’area sensibile al tocco, ci sono molti pulsanti e alcune porte tutt’intorno al padiglione destro e sì, è sempre bello sentire un pulsante e sapere di aver premuto quello giusto, ma i controlli del T7 Plus sono molto confusi, specialmente quando inizi a usarli. Ottieni un microfono per ANC, seguito da un interruttore ANC con il suo LED. La cosa strana è che è disponibile anche un’app mobile dove sembra che si possa accendere o spegnere l’ANC, ma l’interruttore fisico è l’unico che effettivamente lo abilita e disabilita. Più in basso, c’è l’interruttore di accensione/spegnimento (il dispositivo si spegne anche da solo se è rimasto inattivo per un certo periodo di tempo) e un tasto Shift per passare dalla modalità di alimentazione ANC a quella MP3.

Quest’ultimo pulsante è utile se vuoi riprodurre musica da una scheda microSD e, per abilitare questa modalità, tieni premuto per 3 secondi. Il T7 Plus si basa su una porta USB di tipo C per caricare la batteria interna e per il collegamento ad un telefono o a un computer usando un cavo. Infine, hai anche un pulsante Riproduci/Pausa e un pulsante Avanti/Precedente che funge anche da volume Su/Giù (se lo tieni premuto).
Ho avuto qualche problema con il controllo del volume perché passavo facilmente alla traccia successiva o precedente, ma suppongo che riguardi la memoria muscolare.

bluedio-t7-plus

Se fosse stato impostato al contrario, avrebbe avuto molto più senso, dal momento che regoli il volume più spesso di quanto cambi le tracce. Nascosto nella parte superiore, si trova uno slot per schede microSD che supporta l’archiviazione fino a 32GB che potrebbe non sembrare molto, ma stiamo parlando di musica e, poiché non esiste supporto per alcuni dei migliori formati di file, puoi aggiungerne migliaia di canzoni.
Info: Vale la pena ricordare che indossando le cuffie durante l’estate, mi scaldano parecchio le orecchie poiché c’è poca o nessuna ventilazione; anche le cuffie più costose si surriscaldano (anche se un po’ meno, a seconda della marca), quindi è una caratteristica di questo tipo di dispositivo.

L’Hardware Interno e la Connettività

Il Bluedio T7 Plus utilizza driver dinamici da 57mm che dovrebbero tradursi in un suono più pieno e un volume più alto, giusto? Non necessariamente, perché ho sentito un suono eccezionale su un piccolo paio di auricolari TWS (i Coumi Freedom Dots). Ma è vero che il potenziale per un buon suono c’è, ma l’accordatura sarà il fattore che farà la differenza. Il T7 Plus si basa anche sul Bluetooth v5.0 abbastanza recente e sì, il v5.2 è già uscito, ma a dire il vero, la versione Bluetooth non fa molta differenza in termini di qualità del suono se non c’è supporto per alcuni codec specifici. Può migliorare la durata della batteria e aggiungere il supporto per il multipoint, ma non lo vedrai su un paio di cuffie entry-level.

bluedio-t7-plus

Detto questo, la copertura pubblicizzata è di circa 10 metri all’aperto e questo è abbastanza preciso perché il segnale ha iniziato a degradarsi a circa quella distanza – lo stesso vale per BLE v4.2 (Sony) o v5.2. Sfortunatamente, non ho visto il supporto per i migliori codec là fuori, come aptX o AAC: supporta A2DP, AVRCP, HSP e HFP. Associare il Bluedio T7 Plus a un dispositivo mobile (o laptop) è semplice, ma può anche creare confusione perché le cuffie trasmettono due nomi e il manuale incoraggia l’accoppiamento con il nome che richiede una password. Basta accoppiare con il T7+ poiché non dovrebbe chiedere alcuna password.
Info: Devo menzionare una caratteristica interessante e questa è la condivisione dell’audio che ti consente di collegare il Bluedio T7 Plus con un altro paio di cuffie e condividere la musica (è necessario utilizzare il jack da USB-C a 3,5 mm).

L’App

Il Bluedio T7 Plus viene con un’app complementare, ma è un’esperienza molto confusa. Dopo aver installato l’app Bluedio sul mio smartphone Android, sono stato accolto da un’animazione introduttivo (può essere saltato) e poi mi sono perso. L’interfaccia utente è molto appariscente e ci sono tre categorie, Consigliati, Tutti i brani e Mio in cui ottieni annunci da Bluedio e brani creati da altre persone (?). Questa è la Home page, quindi mi sono spostato nella sezione Forum (seconda icona dal basso) e come suggerisce il nome, questo è il forum ufficiale di Bluedio. Infine, c’è la sezione Persona dove apparentemente puoi acquistare monete (?) e puoi usarle per vari servizi, come il Cloud storage.

bluedio-t7-plus

Volevo davvero raggiungere la sezione dedicata alle mie cuffie Bluedio T7 Plus, quindi ho pensato che sarebbe stata l’area Impostazioni. Beh, non proprio perché qui puoi svuotare la cache, passare dalla modalità notte a quella giorno dell’app, disconnetterti e altro ancora. Per visualizzare le opzioni desiderate, ho dovuto tornare alla sezione Persona e toccare l’impostazione intelligente. Qui, la prima opzione era Sports che è un fitness tracker e non sono del tutto sicuro di quale sia il collegamento con il T7 Plus. E poi, puoi controllare le cuffie (microfono, riproduci / metti in pausa e abilita Alexa).

Dopodiché, apparentemente puoi abilitare e disabilitare varie opzioni, ma almeno per l’ANC, questa funzione può essere avviata o interrotta solo utilizzando il pulsante fisico: mi sembra che l’app passa attraverso varie modalità ANC. Mi aspettavo un EQ, ma l’app non ne fornisce uno, quindi, se vuoi spostarti tra diverse impostazioni predefinite, dovrai premere i pulsanti fisici (tocca il volume su e giù allo stesso tempo).

La Qualità del Suono

Il Bluedio T7 Plus ha due modalità wireless disponibili (ANC abilitato e ANC disabilitato), una modalità cablata e la possibilità di utilizzare una scheda microSD, senza la necessità di associare le cuffie a nessun dispositivo. E sì, la qualità del suono differisce parecchio tra alcune di queste modalità. La tecnologia di cancellazione attiva del rumore è stata inizialmente sviluppata per quei lunghi viaggi in aereo al fine di annullare il rumore fastidioso dei motori, motivo per cui a volte vedrai le cuffie Bose su alcuni viaggi in aereo più costosi. Ma molte persone hanno visto il valore che l’ANC può apportare all’annullamento del rumore ambientale, migliorando quindi la qualità del suono e consentendo all’utente di ascoltare la musica a un volume più basso in luoghi affollati.

bluedio-t7-plus

Ammettilo, alzi il volume quando sei in un luogo affollato e l’ANC può salvare il tuo udito a lungo termine. Il problema è che le buone implementazioni di ANC hanno un costo e il mercato entry-level ha bisogno di tagliare alcuni angoli per rimanere competitivo. La buona notizia è che ho iniziato a vedere alcuni miglioramenti con alcuni dispositivi economici, quindi le cose stanno andando meglio con tutti i nuovi auricolari TWS e le cuffie wireless che vengono rilasciati.

Wireless – ANC Disabilitato

Il primo test che ho eseguito è stato con l’ANC disabilitato, e ho verificato alcuni aspetti “tecnici”, come la qualità del driver, l’abbinamento del driver e la scena sonora. La qualità del driver viene controllata eseguendo un suono basso e i driver non dovrebbero emettere alcun ronzio per prestazioni perfette. Il Bluedio si è comportato davvero bene, dal momento che non ho sentito alcun ronzio, quindi sono passato al test di corrispondenza del driver. I risultati sono stati un po’ strani perché per superare il test, il suono deve essere percepito al centro della testa, ma il tono non era proprio nel mezzo, ma si spostava vagamente da sinistra a destra.

Per controllare la scena sonora, ho riprodotto una canzone che è stata registrata utilizzando alcuni microfoni (binaurali) per imitare il modo in cui la sente l’orecchio umano. Idealmente, devi essere in grado di dire chiaramente dove ogni persona si siede e suona il suo strumento, dovrebbe esserci una buona differenziazione dello strumento e le voci dovrebbero suonare come se fossi nella stessa stanza con i cantanti. Ho notato che anche in questo test si è insinuata una certa vaghezza perché potevo distinguere gli strumenti, ma non la posizione di ogni persona (lo stadio 3D era molto vago).

bluedio-t7-plus

Per quanto riguarda i test di bassi, medi e alti, ho ascoltato molte canzoni per qualche ore e sono passato ad altre cuffie per capire meglio le differenze (principalmente le cuffie Sony, che non sono proprio di livello audiofilo, ma suonano comunque davvero bene). I bassi profondi andavano bene considerando il prezzo del T7 Plus, non erano così profondi come avrei voluto e mancavano di quel suono pieno che mi piace avere con le cuffie, ma le cose sono migliorate un po’ con i suoni bassi medi e alti. Quindi, se ti piacciono le canzoni con un basso molto profondo, il Bluedio T7 Plus potrebbe non essere all’altezza delle aspettative, ma la maggior parte delle canzoni del mainstream rimane più intorno ai medi, il che significa che molte persone non saranno disturbate così tanto (almeno, penso di essere cosi).

I medi andavano bene, niente di speciale. C’era una differenziazione dello strumento accettabile, ma il suono potenzialmente colorato può facilmente essere infangato anche da alcuni bassi leggeri. Per quanto riguarda gli acuti, ho ascoltato alcune canzoni con strumentali pesanti e la differenziazione non era poi così male, con la voce del cantante chiaramente definita dagli strumenti pesanti, la chitarra suonava bene, la batteria era abbastanza chiara, ma il suono può essere impegnato quando più strumenti suonano contemporaneamente.

Wireless – ANC Abilitato

Non ho intenzione di confrontare il Bluedio T7 Plus con il Sony WH-1000XM3 perché non è giusto, ma posso confrontarlo con un altro paio di auricolari TWS economici. Sì, auricolari, i Coumi Freedom Dots sono eccellenti in termini di qualità del suono e l’implementazione ANC è accettabile. Funziona per i suoni bassi, con solo un piccolo ronzio quando non viene riprodotto alcun suono, quindi è perfetto per questo confronto. Bluedio ha avuto qualche problema con l’implementazione dell’ANC e sembra che non l’abbiano capito bene nemmeno con il T7 Plus. Penso di poterlo suddividere in un positivo e due negativi. Il lato positivo è che la tecnologia ANC funziona e puoi sicuramente notare la differenza quando è abilitata. Ho potuto subito dire che funzionava bene dopo che riuscivo a malapena a sentire le mie dita sulla tastiera. Non funzionerà alla grande con suoni a frequenza più alta, ma c’è da aspettarselo a questo prezzo.

bluedio-t7-plus

Il primo aspetto negativo è la combinazione di suono sibilante + effetto halo. Per essere più chiaro, voglio dire, dopo aver abilitato l’ANC, sentirai immediatamente un sibilo. Non è travolgente, ma si nota molto e per effetto halo, intendo che ti sentirai come se avessi immerso la testa sott’acqua. C’è anche uno strano suono acuto che può essere sentito sul padiglione sinistro quando mangiavo o parlavo, che sembra essere strettamente legato all’ANC che fa del suo meglio per cancellare il suono esterno.
Il secondo aspetto negativo è il modo in cui suonano le canzoni. Il suddetto effetto halo fa apparire i suoni bassi e medi senza sostanza ed è il più evidente con gli alti. Se ascolti un concerto rock, non suonerà molto bene con ANC acceso.

Cablato

Dopo aver disattivato sia la connessione Bluetooth che l’ANC e aver semplicemente collegato il Bluedio T7 Plus direttamente al mio laptop, le cuffie hanno preso vita. Il suono è migliorato notevolmente rispetto a quando si utilizza la modalità “ANC on” ed è ancora nel complesso migliore della semplice connessione Bluetooth con ANC disattivato.

MicroSD

Analogamente alla connessione cablata, la riproduzione di brani da una scheda microSD suonerà meglio rispetto a quando si utilizza il Bluetooth. Quindi è chiaro che Bluedio ha bisogno di lavorare un po’ di più per migliorare l’ANC (altri marchi economici l’hanno capito, basta controllare Coumi) e qualche sintonizzazione leggera potrebbe migliorare notevolmente il modo in cui la musica suonerà senza ANC – un EQ sarebbe stato utile.

bluedio-t7-plus

La Qualità della Chiamata

Poiché si basa su pochi microfoni, la qualità delle chiamate non è eccezionale. Ed è sorprendente perché è molto più facile aggiungere più microfoni attorno ai padiglioni più grandi rispetto agli auricolari TWS. Aslcuni auricolari TWS suonano davvero bene in termini di qualità delle chiamate, specialmente alcuni dei modelli più recenti. Ma, quando usi il Bluedio T7 Plus, sentirai bene la persona dall’altra parte (sì, anche se ti trovi in un ambiente rumoroso), ma suonerai lontano e poco chiaro. Quindi, nessuna possibilità di avere una conversazione adeguata se ti trovi in una caffetteria affollata (ho provato e non è stato piacevole).

La Durata della Batteria

Bluedio afferma che il T7 Plus dovrebbe rimanere operativo fino a 35 ore con ANC disattivato e se si tengono solo gli auricolari con ANC acceso, ma non viene riprodotta musica, dovrebbero durare fino a 40 ore. Ed è in qualche modo accurato poiché potrei ascoltare la musica (senza ANC) per circa 30 ore (due giorni) prima di doverle ricaricare. E la ricarica della batteria dallo 0 al 100% ha richiesto quasi due ore.

La Conclusione

Ammetto di essere stato viziato da Sony, ma ho usato molti altri auricolari TWS (non molte cuffie, è vero) e alcuni di loro sono riusciti a suonare davvero bene. Il Bluedio T7 Plus ha corretto alcune cose, come la qualità costruttiva e i controlli, ma la qualità del suono con ANC non è eccezionale. Abbastanza sicuro, considerando che costano meno di 50 dollari (al momento della scrittura), è difficile criticare il dispositivo troppo duramente, quindi se stai bene mantenendo ANC spento, allora il Bluedio T7 Plus funzionerà molto probabilmente bene per la grande maggioranza delle persone.

Bluedio T7 Plus -
  • 9/10
    Il Design - 9/10
  • 6.5/10
    La Facilità d'Uso - 6.5/10
  • 5/10
    Qualità del Suono - 5/10
  • 7/10
    Durata della Batteria - 7/10
  • 9/10
    L'Accessibilità - 9/10
7.3/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *