Recensione Auricolari da Gaming EKSA GT1

L’EKSA GT1 è un paio di auricolari TWS progettati e messi a punto per soddisfare la comunità di gioco. Quello che intendo dire è che il produttore ha aggiunto quella che chiama la Modalità di Gioco che, presumibilmente, dovrebbe abbassare la latenza a 38 ms. Questa è un’affermazione molto audace che, se vera, renderà sicuramente gli auricolari adatti per giochi competitivi. Oltre alla latenza di gioco potenzialmente migliorata, l’EKSA GT1 ha un aspetto leggermente diverso dal paio normale di auricolari TWS. Abbiamo molti angoli e LED. In effetti, la GT1 ha preso molto sul serio l’intero aspetto incentrato sul gioco, quindi la custodia di ricarica è un po’ ingombrante e ha alcuni LED più grandi sul lato anteriore, che sfortunatamente non sono RGB (e sappiamo tutti quanto sia importante l’RGB per gli FPS).

eksa-gt1

VEDI PRODOTTO SU:eksa

Usa codice EKSAVIP per uno sconto di 15%.

Anche gli auricolari stessi sembrano presi da un film di fantascienza e mi piace che abbiano seguito il design degli auricolari dall’aspetto tradizionale (meno il cavo, proprio come gli Apple Airpods).
La durata della batteria pubblicizzata è di 6 ore, il che ha senso per un paio di auricolari TWS che utilizzano il Bluetooth 5.0 e la custodia di ricarica dovrebbe aggiungere fino a 30 ore in più di durata della batteria. Detto questo, mettiamo alla prova l’EKSA GT1 e vediamo se questi auricolari sono davvero adatti per i giochi competitivi (che sarebbe una vera impresa con una connessione Bluetooth).

La Qualità di Costruzione e Il Design

Ho testato alcuni auricolari TWS che offrivano una modalità di gioco (come Naenka Lite Pro), ma nessuno aveva un design così aggressivo come l’EKSA GT1. In effetti, la coppia di auricolari TWS ha un aspetto più angolare e sono gli unici che ho usato finora ad avere due LED di stato su ciascun auricolare. Il produttore sembra aver preso ispirazione dalla serie Transformers e devo dire che mi piace l’aspetto della GT1. Sono anche abbastanza comodi e questo perché EKSA ha mantenuto l’aspetto degli auricolari tradizionali, il che significa che ci sono più punti di ancoraggio e sì, saranno più evidenti nell’orecchio, ma poi di nuovo, non ho davvero capito la tendenza a renderli il più nascosti possibile.

eksa-gt1

Potrei tenere gli auricolari nell’orecchio per almeno 2 ore senza sentire alcun affaticamento e, poiché ho scelto la punta in silicone adatta, l’EKSA GT1 non mi cadrebbe dalle orecchie (ci sono tre set di auricolari in silicone in totale). Inoltre, il produttore ha aggiunto un’area sensibile al tocco, che ti consente di muoverti attraverso le tracce senza causare alcuna irritazione all’orecchio interno (sembra che la tendenza dei pulsanti fisici sia praticamente scomparsa). L’area sensibile al tocco si trova un po’ sotto i LED: non c’è una demarcazione evidente, quindi è necessario spostare il dito da qualche parte vicino al centro dell’auricolare, il che non è così intuitivo.

Un singolo tocco su uno dei due auricolari metterà in pausa/riprende una traccia e, in caso di chiamata in arrivo, un singolo tocco risponderà (toccare una volta per terminare la chiamata). Se vuoi passare alla traccia successiva, tocca due volte l’auricolare destro, ma se vuoi tornare alla traccia precedente, devi toccare due volte l’auricolare sinistro. Hai anche la possibilità di passare dalla modalità Musica a quella di Gioco tenendo premuto il dito per due secondi sull’area sensibile al tocco di uno dei due auricolari. Sfortunatamente, non c’è il controllo del volume e questa è una caratteristica che ho visto su altri auricolari economici, quindi avrebbe potuto essere implementata anche qui.

eksa-gt1

Ho visto che le EKSA GT1 sono classificate IPX4, quindi gli auricolari se la caveranno bene con il sudore e la pioggia occasionale, ma non immergerli sott’acqua. Ora ti starai chiedendo se questi auricolari sono adatti per gli sport all’aria aperta e la mia risposta sarà sempre no per i dispositivi a cui mancano alcuni auricolari in silicone a gancio o qualsiasi altro mezzo per assicurarti di non perderli. Al chiuso, puoi svolgere le tue sessioni di allenamento con la GT1 senza problemi.

La Custodia di Ricarica

La custodia di ricarica per l’EKSA GT1 è un po’ particolare, nel senso che similmente al design degli auricolari, abbiamo a che fare con un look più aggressivo. È più spigoloso e ha bordi più affilati rispetto alla custodia normale di ricarica, il che potrebbe renderlo un po’ scomodo se vuoi metterlo in tasca. Le dimensioni possono essere un ulteriore impedimento poiché misura 7,0 x 5,0 x 3,5 cm, quindi non è proprio così compatto.

eksa-gt1

Ma sembra davvero bello e ha due serie di LED sulla parte anteriore che si illuminano ogni volta che aggiungi gli auricolari. Servono anche per mostrare la percentuale della GT1, giusto? In effetti lo sono (non sono lì solo per l’aspetto) e puoi dire la durata della batteria in base alla quantità di LED accesi (è con incrementi del 25%). Sul retro della custodia c’è un connettore USB-C, che è un’ottima notizia.

L’Hardware Interno e la Connettività

L’EKSA GT1 utilizza driver dinamici da 10 mm che sono più che decenti per un paio di auricolari TWS economici e possono aiutare a fornire una migliore pienezza del suono, nonché un volume più alto senza distorsioni. C’è anche il supporto per Bluetooth v5.0 che non è proprio l’ultima iterazione, ma è comunque molto rilevante e la copertura dovrebbe essere più o meno la stessa della v4.0: 10 metri. Devo dire che ho notato una migliore durata della batteria sugli auricolari che supportano il Bluetooth v5.2 – penso che sia più probabile che il chipset sia più efficiente dal punto di vista energetico. Ho collegato gli auricolari EKSA GT1 al mio telefono e, dopo alcune ore di utilizzo, ho notato che uno degli auricolari si rifiutava di riprodurre musica.

eksa-gt1

Era un po’ strano, quindi ho controllato la connessione solo per scoprire che c’erano due EKSA GT1 disponibili nell’elenco dei dispositivi Bluetooth, quindi gli auricolari si sono rifiutati di interconnettersi. Ho rimesso entrambi nella custodia di ricarica nella speranza che fosse un problema temporaneo, ma no, era necessario ripristinare le impostazioni di fabbrica.
Per fare ciò, ho preso entrambi gli auricolari dalla custodia e ho tenuto premuto il pulsante a sfioramento per alcuni secondi finché non si sono spenti entrambi. L’ho quindi premuto e tenuto premuto di nuovo affinché gli auricolari si riaccendessero e si ripristinassero. Li ho rimessi nella custodia, ho cancellato le informazioni di associazione dal telefono e ho rifatto tutti i passaggi per riassociare l’EKSA GT1. Dopodiché, si sono ricollegati correttamente, ma è strano che sia successo.

La Qualità del Suono

Il principale punto di forza dell’EKSA GT1 è la modalità di gioco, quindi non avevo molte aspettative per quanto riguarda la qualità del suono, ma alla fine suonava discretamente bene, considerando il prezzo. Certo, non è affatto vicino al livello audiofilo, ma per un ascoltatore di musica occasionale è più che sufficiente. Ho eseguito alcuni test tecnici per verificare il modo in cui i driver reagiscono a un tono ampio e basso e il primo file audio verifica la qualità del driver.

eksa-gt1

Idealmente, il tono dovrebbe essere pulito senza ronzii e, mentre c’era qualche ronzio alle basse frequenze più basse, il tono ampio era relativamente pulito. Successivamente, ho controllato la corrispondenza dei driver e sì, il suono sembrava essere nel mezzo della mia testa, il che è eccellente. In seguito, volevo vedere come questi auricolari sono in grado di creare un vero palcoscenico sonoro 3D riproducendo una registrazione binaurale. E, come previsto, la scena sonora 3D è riprodotta in modo decente, potevo dire dove erano i cantanti (anche se c’è una piccola quantità di vaghezza per le voci secondarie) e la differenziazione dello strumento sembrava a posto, ma qualcosa era leggermente sbagliato, quindi sono andato avanti e ascoltato Bowels di Caribou.

Questa canzone ha rivelato che c’è un po’ di vaghezza anche con gli strumenti, quindi il suono non è perfettamente pulito e a volte un po’ impegnato, specialmente con gli acuti. Dopo averlo fatto, ho deciso di ascoltare alcune canzoni che usano molti bassi (come “Zhu – Faded”) e ho trovato che i bassi erano leggermente attenuati e non così incisivi come avrei voluto. Il medio basso suonava molto più dominante e più incisivo. Ho anche controllato la canzone To The Hills from Laurel e i violini suonavano leggermente drammatici, con il medio basso abbastanza differenziato dai medi, ma ancora dominante sul basso. Le canzoni incentrate sui medi suonano davvero bene, quindi la maggior parte delle canzoni commerciali saranno riprodotti in modo decente, ma gli alti sono un po’ più complicati.

eksa-gt1

Se ci sono più strumenti e il cantante canta note più alte (Guns N’ Roses – Sweet Child O’ Mine), il suono diventa molto intenso e non così divertente da ascoltare. Infine, ho dovuto controllare le sibilanti ascoltando “Empire Of The Sun – Alive” e, sorprendentemente, non ci sono molte sibilanti, ma la canzone suona di nuovo un po’ affollata.

Modalità di Gioco e il Test di Latenza

La modalità di gioco dovrebbe presumibilmente ridurre la latenza fino a 38ms che, come ho detto nell’introduzione, è un’affermazione molto audace, mentre le prestazioni previste sono di circa 300ms utilizzando il codec AAC. Mi sono assicurato che l’EKSA GT1 fosse collegato con il codec AAC – il Pixel 2 XL ha confermato che era effettivamente così – e poi ho installato e giocato PUBG mobile. In questo modo, potrei controllare il ritardo tra il tocco sullo schermo e il momento in cui il suono viene riprodotto sull’altoparlante. Dopo aver impostato la linea di base, ho tenuto l’EKSA GT1 in modalità musica e ho controllato la latenza. Ho misurato una media di 545ms che non è buona per un gioco competitivo, ma sorprendentemente nella media per un paio di auricolari Bluetooth economici.

Tieni presente che ci sono alcuni espedienti in atto se dovessi controllare alcuni video di YouTube perché sembrano essere ritardati apposta per abbinarsi ai tuoi auricolari TWS. In ogni caso, sono passato alla modalità di gioco e c’è stato effettivamente un notevole miglioramento perché la latenza ora era di circa 329ms. Questo non è affatto male per gli auricolari TWS, ma non molto vicino agli spettacolari 38ms. Forse l’hanno verificato in condizioni di laboratorio o con dispositivi speciali, ma nei miei test nella vita reale i risultati sono stati di circa 300ms, come già anticipato.

eksa-gt1

La Qualità della Chiamata

La qualità della chiamata non è sempre una priorità per i produttori di auricolari TWS e dovrebbe esserlo poiché molte persone risponderanno a una chiamata mentre li indossano. Ho avuto la possibilità di testare alcuni auricolari che avevano una qualità di chiamata molto buona, il SuperEQ Q2 Pro, quindi avevo grandi speranze che anche l’EKSA GT1 avrebbe funzionato bene. Dopo aver risposto a una chiamata, il chiamante ha detto che la mia voce era abbastanza decente, ma c’era un po’ di eco e il suono era leggermente attutito. Il rumore ambientale, anche se molto forte, sembrava avere meno impatto sulla qualità audio. Devo dire che potevo sentire molto bene l’altra persona.

La Durata della Batteria

La durata della batteria promessa utilizzando l’EKSA GT1 su quella che presumo sia la modalità predefinita (Modalità Musica) è di 6 ore e nei miei test ho visto che la batteria degli auricolari si è completamente scaricata dopo circa 5 ore e 15 minuti con il volume impostato al 70 percento (che è abbastanza vicino all’importo pubblicizzato).

La Conclusione

L’EKSA GT1 è stato sviluppato per soddisfare la comunità di gioco e sì, il suo design li distinguerà sicuramente dalla concorrenza. Mentre indossavo gli auricolari, li ho trovati comodi e, anche se c’è stato un problema di accoppiamento iniziale, il problema non si è ancora ripresentato. La migliore modalità di latenza (Game Mode) non è proprio al livello pubblicizzato, in nessun modo nei miei test. È sicuramente funzionante e c’è un miglioramento visibile, ma non credo che siamo ancora al punto in cui gli auricolari Bluetooth economici sono adatti per un gioco competitivo adeguato. Detto questo, l’EKSA GT1 funziona meglio di altri auricolari in questo senso e la qualità del suono è buona, quindi vale la pena provarli se vuoi uscire dalla monotonia del design offerta da altri marchi.

EKSA GT1 -
  • 8.5/10
    Il Design - 8.5/10
  • 7/10
    La Facilità d'Uso - 7/10
  • 6.5/10
    Qualità del Suono - 6.5/10
  • 7.5/10
    Durata della Batteria - 7.5/10
  • 8/10
    L'Accessibilità - 8/10
7.5/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Leave a Reply

Your email address will not be published.