Recensione FS S3410-10TF-P PoE+ Ethernet Switch Gestito

L’FS S3410-10TF-P è attualmente l’unico modello di switch Ethernet Gigabit della serie L2+ Fully Managed Pro che supporta PoE e, proprio come l’FS S3910-24TF che ho testato qualche mese fa, non è così ben equipaggiato come gli altri membri multi-Gigabit della stessa serie (questo significa che è anche più economico). Quindi, penso che il pubblico di destinazione sia costituito principalmente dalle imprese piccole e forse quelle medie, dove non è ancora necessario un uplink superiore a 1 Gbps, né alcune altre funzionalità avanzate, come gli alimentatori sostituibili a caldo. Ho anche notato che il supporto per lo stacking fisico di più dispositivi è sparito, quindi non sarai in grado di collegare più switch identici per una gestione più semplice, come potresti con FS S3910-24TF.

fs-s3410-10tf-p

VEDI PRODOTTO SU:

fs

Tuttavia, questo modello è dotato di supporto per PoE+ (802.3af/at), con un budget massimo di 125W (o 30 W per porta) e, considerando che la maggior parte (se non tutti) i punti di accesso wireless, nonché le telecamere di sicurezza supportano PoE, quindi è praticamente una funzionalità indispensabile a questo punto. Oltre a ciò, l’S3410-10TF-P è fanless e dispone di un paio di porte SFP (Gigabit) per consentire di effettuare una connessione tra due reti su una distanza grande senza perdere nulla in termini di throughput (utilizzando ricetrasmettitori ottici e cavi). Poiché abbiamo a che fare con uno switch Ethernet completamente gestito, c’è di più nel software rispetto ai switch gestiti smart e la cosa interessante dell’hardware FS è che è molto vicino a Cisco, consentendo una transizione facile se prima usavi apparecchiature più costose.

Il Design e la Qualità Costruttiva

FS S3410-10TF-P ha un design molto simile al FS S3910-24TF, entrambi con una custodia metallica argentata con la parte anteriore in plastica, ma sono diversi in termini di dimensioni, l’S3410-10TF-P essendo il più compatto dall’intera serie. So che ci sono switch Ethernet più compatti là fuori (come l’EnGenius ECS1112FP o lo Zyxel GS1920-8HP che hanno un budget PoE simile), ma a 4.4 x 34.0 x 26.0 cm, l’S3410-10TF-P va ancora bene per la maggior parte dei tipi di rack. Lo switch Ethernet non ha ventole, quindi non è necessario montarlo in un rack e il produttore ha fornito quattro piedini in silicone che sono molto efficaci nel mantenere il dispositivo in posizione.

fs-s3410-10tf-p

Ma abbiamo ancora a che fare con un dispositivo abbastanza grande, quindi occuperà molto spazio dalla tua scrivania ed è saggio montarlo in un rack dopo tutto. Poiché non ha alcuna ventola, l’FS S3410-10TF-P è completamente silenziosa e so che le persone si chiederanno della gestione del calore. La custodia metallica è abbastanza grande, quindi dovrebbe essere più facile mantenere la temperatura bassa e FS ha anche perforato parte del lato sinistro e quello destro del dispositivo.

Durante il funzionamento, ho visto che la parte superiore della custodia diventerebbe leggermente calda a sinistra (dove c’è il dissipatore di calore della CPU) e solo un po’ più calda sul lato destro (sopra il dissipatore di calore dell’alimentatore). Anche se ha 10 porte Ethernet, la parte anteriore dello switch non sembra mancare nulla (soprattutto considerando le sue dimensioni), né è sovraffollata, con la griglia di ventilazione sul lato destro, mentre da sinistra, ottieni un pulsante PoE che abilita o disabilita le funzionalità PoE dello switch Ethernet (il LED PoE diventa arancione quando il PoE è disabilitato) e accanto ad esso c’è la porta Console (RJ45).

fs-s3410-10tf-p

La porta Console può essere utilizzata per la gestione seriale (non c’è un cavo seriale all’interno della confezione) e al di sopra, ci sono presenti due LED, uno per mostrare lo stato dello switch (il giallo fisso indica un problema di temperatura e il rosso fisso indica che lo switch è difettoso) e l’altro visualizzerà la modalità PoE. Accanto alla porta Console, c’è il blocco di otto porte PoE, ognuna con un LED dedicato (so che è un approccio un po’ strano, ma ogni secondo LED è per la porta in basso). Il LED sarà verde se la connessione avviene a 1Gbps (giallo se effettuata a 10/100Mbps) e lampeggerà in caso di attività (movimento dati). Accanto al blocco di porte PoE, ci sono due porte Gigabit Ethernet non PoE, due porte SFP e un pulsante Reset incassato (tenerlo premuto per almeno 5 secondi e poi attendere circa 10 secondi).

Le porte SFP possono essere utilizzate con ricetrasmettitori ottici per connettersi con un altro switch da una posizione diversa (in questo modo la velocità non è influenzata da interferenze).
Sul lato posteriore dell’FS S3410-10TF-P, c’è il connettore di alimentazione (sì, questo modello non ha alimentatori sostituibili a caldo) e più a destra c’è la vite di messa a terra. FS ha aggiunto un cavo di messa a terra all’interno della confezione e c’è anche un fermacavo (che puoi attaccare sul fondo) e un paio di staffe di montaggio (per rack da 19 pollici di larghezza).

fs-s3410-10tf-p

L’Hardware Interno

Proprio come sull’S3910-24TF, tieni presente che l’FS S3410-10TF-P ha un sigillo che, se rotto, annullerà la garanzia. Se questo non ti infastidisce, il processo di smontaggio è abbastanza semplice. Dovrai rimuovere le sei viti dalla parte superiore della custodia e le tre viti da ciascun lato (una sotto il suddetto sigillo di garanzia). Puoi anche rimuovere la sezione di plastica anteriore, che si staccherà dopo aver sganciato le quattro cerniere di plastica dalla parte inferiore dello switch Ethernet. La parte superiore metallica può quindi essere facilmente rimossa, rivelando che l’alimentatore utilizza un pad che entra in contatto con la sezione superiore per una migliore gestione del calore, motivo per cui quest’area sarà solitamente più calda.

Sul lato sinistro dell’alimentatore, c’è il PCB principale che ha un grande dissipatore di calore in alluminio, ma ci sono alcuni componenti esposti, come i 256 MB di memoria flash di Micron (29F2G08ABAEA), un trasformatore di alimentazione magnetico MNC EFD-363SG, un trasformatore LAN 10/100/1000 Base-T MNC G4802CG, due trasformatori G9602DE 2045H 100/1000 BASE-T, un isolatore digitale Texas Instruments serie 08AH83T ISO7241C e un controller M15M7V PoE PSE.

fs-s3410-10tf-p

Successivamente, ho rimosso il dissipatore di calore in alluminio – per farlo, ho dovuto capovolgerlo e rimuovere le quattro manopole a molla che lo tenevano in posizione. In questo modo, ho potuto vedere il chipset dello switch Broadcom BCM53343A0KFSBG ricoperto da pasta termica, 256 MB di RAM di SKhynix (H5TC4G63EFR) e un circuito integrato Texas Instruments PW548A.
Info: l’FS S3410-10TF-P ha una capacità di commutazione di 24Gbps e una velocità di inoltro di 30Mpps, che è inferiore all’offerta del S3910-24TF, ma è prevedibile considerando il prezzo.

L’Impostazione e le Caratteristiche

Per accedere alla pagina di configurazione dell’FS S3410-10TF-P, ci sonno due opzioni: utilizzare un cavo seriale e collegare lo switch Ethernet a un host oppure accedere all’indirizzo IP del dispositivo. Come ho detto prima, non c’è un cavo seriale nella confezione e c’è la possibilità che le piccole imprese o gli utenti domestici non abbiano un cavo del genere in giro. Ecco perché ho deciso di andare sulla seconda via, proprio come ho fatto con l’S3910-24TF. E, come previsto, dovrai seguire gli stessi passaggi per accedere alla pagina di configurazione. Ciò significa che lo switch Ethernet ha un IP fisso, 192.168.1.1 e questo potrebbe essere l’indirizzo IP del tuo router o, se usi un router Asus, come ho fatto io, sarà in una sottorete diversa.

fs-s3410-10tf-p

Quindi, per “aggiustarlo”, dovrai modificare l’indirizzo IP del tuo computer in modo che corrisponda alla sottorete dello switch e, se stai utilizzando una macchina Windows, vai su Connessioni di rete, seleziona la rete Ethernet che riutilizzi e imposta un indirizzo IP statico – nel mio caso l’ho impostato su 192.168.1.2. Successivamente, collega l’S3410-10TF-P al computer, inserisci 192.168.1.1 nell’URL e, quando richiesto, inserisci admin/admin per il nome utente e la password.

Al passaggio successivo, ti verrà chiesto di inserire una nuova password e subito dopo, avrai accesso all’interfaccia utente, con la procedura guidata Vlan 1 già in esecuzione, che ti aiuterà a inserire rapidamente l’indirizzo del Gateway (l’IP del tuo router) e per modificare l’IP dello switch su qualcosa nella stessa sottorete del router – nel mio caso, ho selezionato 192.168.50.38. Poiché questo indirizzo IP può essere assegnato a un altro dispositivo, è meglio impostarlo come statico nella pagina di gestione del router.

La GUI

L’interfaccia utente è molto simile a quella che ho visto su FS S3910-24TF, il che significa che il primo cluster di opzioni si trova in Preferiti, che include la finestra Home in cui è possibile visualizzare alcune informazioni sullo stato delle porte, nonché il Utilizzo della CPU e della memoria in tempo reale; poi c’è la sezione VLAN in cui dovresti essere in grado di aggiungere fino a 4000 VLAN, ma, ovviamente, è solo il numero supportato.

fs-s3410-10tf-p

Nel software è implementata anche la possibilità di trunking delle porte, nonché l’opzione di aggregarle, impostare il mirroring delle porte o impostare il Rate Limiting. Ogni porta può essere configurata indipendentemente (può essere porta di accesso, porta trunk o porta L3) e hai anche la possibilità di configurare la capacità PoE di ciascuna porta (imposta la sua priorità e la potenza massima). Il gruppo di opzioni Rete include la possibilità di aggiungere indirizzi MAC statici, aggiungere route statiche, configurare STP (nessun loop), impostare le opzioni di autenticazione (autenticazione Eportalv2 o v1 al server) e altro ancora. Il gruppo Sicurezza ti consentirà di abilitare lo snooping DHCP, per proteggerti da un attacco di spoofing ARP, abilitare le guardie NFPP e configurare lo Storm Control.

La sezione Advanced è dove puoi impostare l’isolamento della porta e, proprio come sull’S3910-24TF, puoi abilitare DHCP, permettendo allo switch Ethernet di diventare un server DHCP e puoi anche impostare indirizzi statici. Inoltre, c’è il QoS in cui è possibile impostare la Classe, il Policy o il Flow Settings in base alle regole ACL. Infine, ci sono le Impostazioni di sistema che consentono di impostare SNMP, DNS, aggiornare il firmware, eseguire alcuni strumenti di rilevamento (Ping, Traceroute e Rilevamento cavi, l’ultimo controlla per problemi fisici nel cavo) e la Web CLI che consente di immettere i comandi della console.

fs-s3410-10tf-p

FS ha reso disponibile un ottimo <a href=”https://img-en.fs.com/file/user_manual/s3910-series-switches-command-line-interface-reference-guide.pdf”>elenco di CLI comandi</a> ed è facile vedere che non differiscono molto dai comandi Cisco. Quindi sì, FS desidera rendere la transizione dalle apparecchiature Cisco il più semplice possibile (a differenza di altri produttori che hanno creato un ambiente molto diverso, come Mikrotik).

Le Prestazioni

Ho eseguito un test rapido da LAN a LAN per vedere come l’FS S3410-10TF-P gestisce le connessioni di base con i dispositivi cliente e, a dal cliente al server, ho misurato una media di 915 Mbps, mentre dal server al cliente, ho visto un throughput medio di 939 Mbps. Tuttavia, FS ha eseguito alcuni test molto più complessi utilizzando IxNetwork di ixia e, in questo modo, i test hanno coperto sia la latenza che il throughput. Per creare un punto di riferimento per tutti gli switch Ethernet FS, il produttore ha utilizzato lo stesso Ixia XGS12 (che è stato collegato alle porte SFP dello switch utilizzando sia cavi DAC che ricetrasmettitori FS) ed ha eseguito gli stessi test effettuati con l’S3910-24TF; non sorprende che i risultati siano davvero buoni.

fs-s3410-10tf-p

Puoi controllare i risultati approfonditi e i grafici visitando il <a href=”https://img-en.fs.com/file/report/s3410-10tf-p-switch-performance-test-report.pdf “>rapporto di prova FS S3410-10TF-P</a>. Ho notato che la perdita di frame è stata dello 0% durante l’intero test e, in base ai risultati aggregati, ho potuto vedere che la latenza media per flusso era di circa 2840ns, mentre la latenza media nel test delle statistiche di iterazione era di circa 2670ns.

La Conclusione

Nonostante manca alcune delle caratteristiche degli altri membri della serie L2+ Fully Managed Pro, l’FS S3410-10TF-P riesce comunque a tenere il passo, offrendo la possibilità di aggiungere dispositivi PoE alla rete, ha un paio di porte SFP per comunicazioni a lunga distanza senza interferenze e buone prestazioni (soprattutto considerando il prezzo). Il software è molto simile a quello dell’S3910-24TF, quindi se hai familiarità con la piattaforma Cisco, non avrai problemi a utilizzare FS S3410-10TF-P in una rete per le PMI ed è molto possibile utilizzarlo in un ambiente domestico grazie alla natura economica ma affidabile dell’hardware FS.

FS S3410-10TF-P -
  • 8.2/10
    Il Design - 8.2/10
  • 8/10
    Facilità d'Uso - 8/10
  • 8/10
    Le Caratteristiche - 8/10
  • 8.7/10
    L'Accessibilità - 8.7/10
  • 8/10
    La Configurabilità - 8/10
8.2/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Leave a Reply

Your email address will not be published.