Recensione Kensington Pro Fit Ergo Trackball Wireless

Attualmente, il mouse è praticamente il dispositivo di input predefinito per i computer, ma c’è sempre stata un’alternativa sotto forma di trackball ed in realtà, è anche più vecchia del mouse. Con una storia di più di 70 anni, la trackball è migrata dal uso militare al mercato dei consumatori e, sebbene alla fine sia stata oscurata dal mouse, è rimasta ancora un prodotto di nicchia con un pubblico abbastanza entusiasta che potrebbe giurare per la sua superiorità rispetto ai mouse generici. Al momento, ci sono due produttori principali che costruiscono dispositivi con trackball, uno è Logitech che ha rilasciato di tanto in tanto un modello e l’altro è Kensington che è stato molto più coerente, mantenendo quasi da solo vivo questo prodotto di nicchia.

kensington-pro-fit-ergo-vertical-trackball

Vedi il prodotto su:   kensington

Bene, quasi, considerando che Logitech ha reso disponibile la MX Ergo circa due anni fa e ora Kensington ha lanciato la trackball verticale Pro Fit Ergo che, come suggerisce il nome, non ha solo una trackball integrata, ma ha anche deciso di andare con il design verticale. Detto questo, so che la trackball più vecchia Kensington Expert Wireless è stata accolta positivamente dal pubblico, quindi diamo un’occhiata più da vicino alla trackball verticale Pro Fit Ergo e vediamo se può offrire la massima esperienza ergonomica.

Il Design, la Funzionalità e il Software

A differenza del mouse, che non differisce molto da modello a modello, la trackball verticale può assumere varie forme e dimensioni e stare ad angoli diversi, quindi c’è un’alta probabilità che due dispositivi non siano uguali (soprattutto perché non ce ne sono molti disponibile) ma una delle cose che tutte le trackball hanno in comune è che sono sostanzialmente più grandi del mouse generico. Questo vale anche per la Pro Fit Ergo, che misura 13.8 x 8.5 x 9.5 centimetri, quindi è più del doppio delle dimensioni di un mouse da gioco ma, a causa del modo in cui funziona, scoprirai che questo in realtà ha senso, consentendo una presa completa sul palmo anche se hai una mano più grande e il suo peso (200 grammi) non dovrebbe spaventarti, poiché, a differenza del mouse, la trackball non si muove sulla scrivania, invece, si siede fermo e si affida alla piccola pallina per fare tutto il lavoro.

kensington-pro-fit-ergo-vertical-trackball

So che questo può sembrare scomodo quando si desidera viaggiare e si deve allocare più spazio per la trackball nel bagaglio, ma, nel lato positivo, richiede uno spazio più piccolo dalla scrivania, quindi si può facilmente usare ovunque dove ci sono pochi centimetri di superficie piana.
Poiché la pallina è stata aggiunta all’interno del corpo di un mouse verticale (sembra molto simile al mouse verticale Pro Fit Ergo meno la trackball), la cavità è stata posizionata in modo tale da consentire all’utente di usare comodamente il pollice per operare la trackball.

Quando è necessario spostare facilmente il cursore su schermi ad alta risoluzione (o quando si utilizzano più monitor), è meglio avere una pallina più grande e, mentre è decisamente più piccola della pallina da 55 mm del mouse Kensington Expert, la pallina rossa da 35 mm su Pro Fit Ergo dovrebbe essere sufficiente sia per movimenti più fini che più ampi – quando si utilizza una trackball, per evitare l’affaticamento del pollice, è meglio usare l’accelerazione del puntatore che non era necessario abilitare quando si lavora con un mouse, ma avrà molto più senso con una trackball. La pallina rossa sarà la prima cosa che catturerà la tua attenzione, ma, apparentemente, l’intero dispositivo è costruito in modo innaturale, e, se ci crediate o no, questa forma assicura che la vostra mano siederà in un modo più naturale (l’angolo è a 60 gradi). Se usi il mouse tradizionale, a causa di movimenti ripetitivi insieme al posizionamento innaturale del braccio, è possibile sviluppare la sindrome del tunnel carpale.

kensington-pro-fit-ergo-vertical-trackball

Per prevenire e alleviare questa condizione, il consenso generale è che è meglio usare un mouse verticale, che mantiene la mano nella posizione corretta. Certo, se hai usato un mouse per tutta la tua vita, allora Kensington ti mostrerà un mondo completamente nuovo e all’inizio sembrerà molto strano, ma dopo che saranno trascorsi alcuni giorni o settimane, diventerà una seconda natura per te. Lo stesso vale per i movimenti della trackball, ma qui le cose diventano un po’ più complicate poiché dobbiamo anche parlare dell’accuratezza (specialmente se stiamo mettendo il gaming in equazione).

Alcune persone dicono che durante l’uso di una trackball verticale, non devono più preoccuparsi dell’affaticamento del polso e che anche durante il gioco, non hanno sentito la necessità di passare a un mouse da gioco. Dubito che chiunque possa avere un’esperienza migliore con una trackball duranti i giochi di tiro veloce, ma sono sicuro che può diventare più facile modificare foto o filmati (o qualsiasi altro lavoro professionale) usando una trackball. E se eliminiamo la tensione del polso dall’equazione, otteniamo una formula vincente per l’uso legato al lavoro.

kensington-pro-fit-ergo-vertical-trackball

Durante l’utilizzo della trackball verticale Kensington Pro Fit Ergo, ho notato che è possibile esercitare una maggiore tensione sul pollice, quindi, se hai l’artrite o la tendinite, questo potrebbe non essere il dispositivo migliore per te, ma se hai il sindrome del tunnel carpale nel polso, quindi i movimenti del pollice ti permetteranno sicuramente di lavorare di più sul PC. Dopo aver rimosso la trackball verticale dalla confezione, ho notato che quando ho azionato la pallina con il pollice, inizialmente, c’era una sensazione di graffio, ma alla fine è diventato meno evidente dopo essere stato lubrificato con oli dalla mano. La pallina può essere rimossa premendo il pulsante rotondo dal basso, in modo da poter pulire adeguatamente la cavità da eventuali accumuli di polvere. Accanto al pulsante di espulsione della trackball, ci sono due pulsanti rotondi più piccoli, uno per l’associazione del dispositivo e l’altro per la regolazione del DPI.

Premendo una volta il pulsante DPI abiliterà la modalità 400 dpi (e il LED al di sopra lampeggerà una volta), mentre premendo due volte si abiliterà la modalità 800 dpi (il LED lampeggerà due volte) e premendo tre volte il pulsante abiliterà la modalità 1500 dpi (il LED lampeggerà tre volte).
La trackball verticale Kensington Pro Fit Ergo può essere connessa simultaneamente a tre diversi dispositivi, uno utilizzando il dongle da 2.4 GHz incluso e gli altri due tramite Bluetooth 5.0, quindi possibilmente salvando una porta USB o annullando la necessità di utilizzare un adattatore se colleghi la trackball a un MacBook.

kensington-pro-fit-ergo-vertical-trackball

Il processo è molto intuitivo, anche se le istruzioni sono un po’ poco chiare nel manuale: sul lato sinistro della trackball, ci sono tre pulsanti, i primi due non hanno una funzione predefinita, ma il terzo (quello vicino alle tre icone) passerà attraverso tre connessioni separate; premilo e tienilo premuto per un secondo e vedrai che il LED di una delle tre icone si accenderà (può essere WiFi, Bluetooth uno o Bluetooth due) e se lo tieni premuto di nuovo per un secondo, semplicemente passerà alla connessione successiva. Sebbene la connessione del dongle WiFi non richiederà altro che l’inserimento in una porta USB, se vuoi associare la trackball verticale a qualsiasi dispositivo Bluetooth, assicurarsi che il LED adatto si accenda (B1 o B2) e poi, dalla parte inferiore della Pro Fit Ergo, tieni premuto il pulsante Pairing (quello con l’icona WiFi) fino a quando il LED superiore inizia a lampeggiare (tutti i LED si spengono dopo alcuni secondi per preservare la durata della batteria).

A questo punto, cerca la trackball verticale nell’elenco degli accoppiamenti dal tuo dispositivo mobile e toccala per stabilire una nuova connessione (per il secondo accoppiamento Bluetooth devi fare gli stessi passi). Sempre nella parte inferiore del dispositivo, c’è un interruttore On / Off accanto a un foro rettangolare progettato specificamente per consentire all’utente di conservare il dongle WiFi (è incredibilmente facile perderlo altrimenti) e un contenitore per le due batterie AA ( Kensington ha aggiunto un paio di batterie all’interno della confezione) – per garantire che la trackball verticale non scivoli sul tavolo, il produttore ha anche attaccato quattro cinturini in silicone per mantenerlo stabile.

kensington-pro-fit-ergo-vertical-trackball

Tornando all’inizio del Pro Fit Ergo, ci sono due pulsanti con una freccia su e giù, che hanno il ruolo di navigare avanti e indietro tra le pagine e, più a destra, ci sono l’RMB e l’LMB, oltre a una rotella di scorrimento al centro: è possibile scorrere verso destra e verso sinistra spingendo leggermente la ruota nella direzione desiderata. I pulsanti e la rotellina di scorrimento sembrano molto reattivi, quindi, se hai utilizzato un mouse verticale per molto tempo, la Pro Fit Ergo non si sentirà in modo diverso – se non sei abituato ai pulsanti inclinati, potrebbe volerci un po’ prima che riesci ad apprezzarlo davvero.

Non conosco esattamente il tipo degli switch utilizzati da Kensington con la trackball verticale Pro Fit Ergo, ma ho aperto la custodia e ho identificato un chip ottico PixArt PAW3805EK-CJV1 N936CQ38C (che è ottimizzato per mouse wireless basati su LED a infrarossi) e un chip PAR2801QN-GHVC (L850324C) che è altamente integrato con il processore ARM Cortex (può funzionare a una frequenza di clock di 32 MHz). Come ho detto prima, ci sono alcuni pulsanti che possono essere programmati da un software dedicato, quindi ho deciso di provarlo utilizzando un computer con Windows OS (esiste anche un software dedicato per MacOS).

kensington-pro-fit-ergo-vertical-trackball

Per scaricare lo strumento, sono andato su software.kensington.com e ho subito notato che il prodotto non faceva parte dell’elenco, ma ho scaricato il software KensingtonWorks adatto al mouse verticale Pro Fit Ergo e, dopo averlo eseguito, sembra aver rilevato che stavo usando la trackball, quindi tutto è stato in ordine. KensingtonWorks è progettato in modo pulito con un’icona grande nel mezzo (che dovrebbe corrispondere al prodotto) e qui, si può cambiare la funzione di ogni pulsante: fai clic su qualsiasi pulsante per far apparire un nuovo elenco sulla destra da cui puoi scegliere un nuovo comportamento per il pulsante.

Dal menu a sinistra, accanto ai pulsanti, è anche possibile regolare il puntatore (modificare la velocità, abilitare l’accelerazione hardware, il puntatore lento o il movimento ad asse singolo) e lo scorrimento (la velocità e l’orientamento – include l’abilitazione della velocità di inerzia). Dall’alto, è possibile utilizzare la funzione Associa al Cloud per salvare la configurazione corrente su un server esterno o aggiungere nuove Applicazioni che possono successivamente essere associate ai tasti desiderati.

kensington-pro-fit-ergo-vertical-trackball

La Conclusione

È evidente che Pro Fit Ergo non è la prima volta che Kensington ha sviluppato una trackball poiché il dispositivo è fantastico da tenere e utilizzare, sembra molto preciso (soprattutto dopo un po’ di pratica), ci sono molti pulsanti che possono essere personalizzati utilizzando un software dedicato e mi è piaciuto molto che sia possibile utilizzare sia il dongle Bluetooth che WiFi per connettersi a tre dispositivi contemporaneamente. Il fatto che al momento sia anche più accessibile di quello che Logitech ha da offrire (al momento della stesura) è anche un enorme vantaggio.

Ma perché dovresti rinunciare al mouse e subire un cambiamento così radicale nello stile di vita? Ovviamente, le ragioni mediche sono in cima alla lista, tra cui la prevenzione di eventuali complicazioni dopo un uso prolungato del mouse, ma vale anche la pena dare una possibilità alla trackball verticale Kensington Pro Fit Ergo semplicemente per la sua capacità di offrire un’esperienza unica, che è sorprendentemente diversa di quello con cui noi, gli utenti del mouse, siamo stati abituati per tutta la nostra vita.

Trackball wireless verticale Kensington Pro Fit Ergo
  • 8.5/10
    Il Design - 8.5/10
  • 8/10
    La Facilità d'Uso - 8/10
  • 8.8/10
    Le Caratteristiche - 8.8/10
  • 9.2/10
    L'Accessibilità - 9.2/10
  • 8.7/10
    La Comodità - 8.7/10
8.6/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Leave a Reply

Your email address will not be published.