Recensione della stampante 3D Longer LK5 Pro FDM

La stampante 3D Longer LK5 Pro è attualmente il modello di punta del produttore con sede a Shenzhen ed è uno di quei dispositivi abbastanza economici che promettono di offrire un’esperienza simile alle stampanti 3D che costano molto di più. E, con mia grande sorpresa, la combinazione tra il design essenziale e le caratteristiche ben congegnate funziona davvero bene per Longer. In effetti, dopo alcuni aggiustamenti di base, ho ottenuto alcune stampe davvero buone. Tuttavia, è necessario tenere presente che, sebbene non sia molto difficile da assemblare, sarà necessaria un po’ più di un’ora per mettere tutto insieme e ci sono qualche regolazioni che devono essere fatti che non sono del tutto sicuro renderà gli utenti principianti molto felici.

longer-lk5-pro

VEDI PRODOTTO SU:

longer
Usa codice LONGER3D7ANNIV per aver 10% di sconto (valido tra 24 di Agosto e 24 di Settembre).

Questo è vero per l’intero settore delle stampante 3D poiché non ha ancora trovato un modo per facilitare la strada ai nuovi utenti: so che la maggior parte delle persone vuole semplicemente prendere la stampante dalla scatola e iniziare a stampare senza dover regolare nulla. So anche che le persone interessate di usare una stampante 3D non si spegneranno regolando un po’ le cose e la Longer LK5 Pro premia i suoi utenti con un LCD touchscreen a colori che funziona bene, c’è un letto riscaldato con un ulteriore letto di vetro e il produttore ha anche aggiunto alcune barre stabilizzatrici per aiutare a ridurre le vibrazioni. Inoltre, il dispositivo viene fornito con una scheda madre open source, quindi è facile aggiornare LK5 Pro. Detto questo, esaminiamo un po’ più in profondità la Longer LK5 Pro e vediamo se può essere considerata la migliore stampante 3D nella sua fascia di prezzo.

Il Design e la Qualità Costruttiva

La stampante 3D Longer LK5 Pro, quando è completamente costruita, è più grande sia della LK4 che della LK4 Pro, quindi misura 58,0 x 54,0 x 66,3 cm e pesa 13,5 kg, e sì, è necessario pianificare in anticipo dove verrà posizionato perché occuperà molto spazio. La buona notizia è che la dimensione di stampa è di 30,0 x 30,0 x 40,0 cm, quindi puoi creare modelli molto grandi. La stampante 3D viene fornita parzialmente pre-assemblata, fino ad un certo punto, poiché la PSU+base è collegata al braccio dell’asse X e all’estrusore, quindi devi assemblare tutto il resto. All’interno della confezione, si ottiene un cavalletto alto, l’asta della vite e le travi di supporto.

longer-lk5-pro

Queste travi sono una necessità a causa del profilo alto del Longer LK5 Pro per limitare le vibrazioni. E funzionano come previsto, ma ci sono alcuni elementi che possono causare vibrazioni, come vedrai nelle sezioni seguenti. Il produttore mette anche un supporto del cuscinetto dell’asta a vite per aiutare a mantenere l’asta della vite in posizione, un aggiornamento rispetto all’LK4; e c’è anche un motore dell’asse Z, un limitatore, un supporto del filamento e un display touchscreen. Inoltre, Longer ha anche aggiunto una staffa fermacavo in plastica che puoi montare sotto il piano riscaldato e aiuterà a supportare il cavo dell’alimentatore.

Quasi tutto è in metallo, ad eccezione di pochi elementi, come il portafilamento che si è dimostrato abbastanza robusto da contenere un rotolo di filamento pesante. Il letto riscaldato è in metallo e può raggiungere fino a 100 gradi C, ma, poiché non è isolato, ci vorrà un po’ di tempo prima che si riscaldi. Devo anche menzionare il letto di vetro aggiuntivo che puoi mettere al di sopra ed è un’ottima aggiunta poiché è molto più facile staccare i modelli in questo modo. La superficie è inoltre molto più uniforme quando si ha a che fare con il vetro, come dimostra la calibrazione. So che ad alcuni di voi potrebbe piacere vedere una camera di stampa, ma è ancora impossibile a questo prezzo.

longer-lk5-pro

Ma, ottieni il design a forma di triangolo e mi è piaciuto che il tubo di teflon che va dall’estrusore all’hotend possa sostenere temperature fino a 280 gradi Celsius, ma tieni presente che la temperatura supportata da questa stampante sale solo fino a 250 gradi C. Un altro elemento interessante è il sensore di esaurimento del filamento che mette automaticamente in pausa la stampa nel caso in cui rilevi che hai esaurito il filamento e poi riprende la stampa dopo averlo aggiunto di nuovo. Questo vale anche in caso di interruzione di corrente, quindi non devi preoccuparti di riavviare la stampa perché la Longer LK5 Pro continuerà da dove si era interrotta dopo il ripristino dell’alimentazione.

Mettere tutto insieme

La prima cosa che puoi estrarre dalla scatola è il cavalletto, così come l’asta della vite e le due aste di supporto. Poi ci sono la spatola, il lettore di schede e la scheda microSD: quando rimuovi questa parte, fai attenzione che il letto di vetro non sia collegato al gruppo, quindi potrebbe cadere e frantumarsi. Il resto della stampante 3D è praticamente già preassemblato, ma ci sono alcune parti importanti da aggiungere. Prima di attaccare qualsiasi cosa, ho capovolto la parte premontata della stampante e Longer ha usato piedini in plastica che possono (e dovrebbero) essere sostituiti con quelli in silicone. Poi c’è l’alimentatore P360W24V di Chengliang ed è abbastanza generico, ma dovrebbe fare il suo lavoro correttamente. Le ventole sono sempre state un punto debole delle stampanti 3D Longer poiché erano molto rumorose e la LK5 Pro ha tre ventole (oltre alla ventola dell’alimentatore): una sulla base del telaio e due all’estremità della trave dell’asse X (per l’hotend).

longer-lk5-pro

La cosa interessante è che le ventole non sono così rumorose come sull’LK4 (che ha spinto le ventole da 12V a 24V), abbastanza lontane da esso, ma sono ancora la parte più udibile poiché Longer ha reso tutto il resto quasi silenzioso – con l’eccezione dell’estrusore. Per capire perché, ho deciso di aprire la sezione principale e ho dovuto rimuovere alcune viti con una delle chiavi fornite. In questo modo, ho potuto vedere che c’è una scheda LGT_KIT_V1.0 che ha tre stepper silenziosi rimovibili (TWC2208) con piccoli dissipatori di calore nella parte superiore e il processore è un Arduino ATMEGA2560 a 8 bit. L’estrusore ottiene un driver stepper diverso (come ho anticipato) e non è di tipo silenzioso (non è stato possibile identificarlo), ma la buona notizia è che puoi sostituirlo se ti dà fastidio. Se guardi intorno all’alimentatore, vedrai che c’è un adesivo con le istruzioni per passare da 230V a 115V, a seconda del paese in cui ti trovi – dato che ero in Europa al momento della scrittura, ho lasciato l’interruttore a 230V.

Fatto ciò, è il momento di iniziare l’assemblaggio e, seguendo le istruzioni della scatola, dobbiamo far rotolare la trave dell’asse X attraverso i pali del cavalletto, quindi devi prendere l’asta della vite di montaggio e ruotarla nella parte dedicata della trave dell’asse X. Successivamente, ho preso il motore dell’asse X e due viti M4*16 e ho serrato il motore al cavalletto. Successivamente, ho inserito l’asta della vite nella parte superiore del motore e, dopo aver allentato le viti dell’accoppiatore, l’asta è scivolata dentro. Ora sarai in grado di regolare l’altezza della trave dell’asse X. Il passaggio successivo richiede quattro viti M5x20 ed è necessario utilizzarle per fissare il cavalletto alla base. È molto difficile farlo dal basso, quindi è meglio prendere l’intero gruppo e metterlo su un lato, per inserire facilmente le viti in posizione. Ora è il momento di aggiungere le aste di supporto e per farlo, è necessario utilizzare quattro bulloni M4*8 e assicurarsi che ci sia un angolo di 90 gradi tra il cavalletto e la base.

longer-lk5-pro

Fatto ciò, devi collegare il limitatore e il supporto del filamento usando due bulloni M4*16 e due M5*20. Il limitatore va nella parte superiore per mantenere in posizione l’asta della vite e il supporto del filamento va nella parte superiore del raggio della stampante. Sono rimasto un po’ deluso dal supporto del filamento sulla stampante 3D Selpic Star A Mini, ma qui sembra essere un po’ più robusto, nonostante sia fatto di plastica. Dopodiché, dobbiamo installare il display e l’area in cui deve essere aggiunto è abbastanza ovvia poiché è l’unica sezione che ha l’alluminio esposto. Quindi, prendi due bulloni M5*6 e collega il display e collega anche il finecorsa dell’asse Z vicino al motore dell’asse X.

Successivamente, dobbiamo collegare tutti i fili, quindi vai avanti e collega il cavo Z al finecorsa dell’asse Z, un altro cavo Z con più pin va al motore e il cavo LCD va sul retro del display. Il cavo spesso dell’alimentatore va sul retro del letto metallico e quindi aggiungi il cavo elettrico con più pin al modulo estrusore, mentre l’altro cavo elettrico va al rilevatore di filamenti. Gli altri due cavi X vanno al motore. Non abbiamo ancora finito perché dovrai usare la chiave in dotazione per stabilizzare il letto. Ci sono tre viti sotto che devi stringere (o allentare), in modo che il letto perda l’effetto traballante – puoi usare le ruote di plastica mobili per avere un’idea di quanto sono strette le viti.

longer-lk5-pro

E ora è il momento di regolare il letto riscaldato: per farlo, avvia la stampante (accendi l’alimentazione) e dal display, tocca la scheda Livellamento. Ora vedrai cinque punti e dovrai toccare ciascuno alla volta e quindi regolare le ruote da sotto il letto fino a quando tutte e cinque le parti ti permetteranno di spostare un foglio di carta con solo un po’ di resistenza. È importante sapere che dovrai andare a 4 e poi tornare a 1 diverse volte fino a quando il letto riscaldato non sarà livellato correttamente e sì, potrebbero volerci alcuni minuti. Ho notato che le molle sono di buona qualità, ma le manopole avrebbero potuto essere più grandi poiché non è così facile da spostarli per la regolazione: ora puoi stampare nuove manopole. Prima di iniziare a stampare qualsiasi cosa, è bene controllare anche che il motore dell’asse X si muova in modo fluido e, in caso contrario, prendi la chiave e regola la vite da sotto il motore.

Il Display

La Longer LK5 Pro ha lo stesso display a colori dell’LK4 Pro ed è ancora abbastanza buono. È touchscreen, quindi non ci sono pulsanti e di solito è molto reattivo ad eccezione di alcune aree in cui le schede sono troppo strette, quindi ho dovuto provare due, tre volte per ottenere l’area giusta. A parte questo, il display LCD è veloce e reattivo. Dopo aver acceso la stampante 3D, il display mostrerà immediatamente sei schede, la prima si chiama Sposta ed essenzialmente ti consente di spostare manualmente l’hotend (puoi anche riportarlo a casa), mentre la seconda scheda è File. Qui puoi vedere tutti i modelli 3D disponibili che possono essere stampati. Questo solo se hai inserito una scheda microSD o hai collegato un’unità esterna o un computer alla porta USB.

longer-lk5-pro

La terza scheda consente di mettere a punto l’LK5 Pro (temperatura del letto e dell’ugello, la velocità della ventola, la portata e la portata dell’ugello), mentre la quarta scheda consente di aggiungere o rimuovere il filamento, nonché selezionare il tipo (funzionerà con ABS e PLA). Le ultime due schede possono essere utilizzate per livellare il letto riscaldato e per controllare alcune informazioni sul Longer LK5 Pro.
La cosa fantastica è che puoi regolare le tue stampe dal display LCD e non dover tagliare nuovamente il modello come faresti con altre stampanti 3D economiche.

Il Software

All’interno della scheda microSD fornita da Longer, sarai in grado di trovare il software di slicing Acura 4.8.0 che devi installare sulla tua macchina Windows OS o MacOS. Al termine dell’installazione, non eseguire ancora il programma, perché dovrai tornare alla cartella sulla scheda microSD e copiare la cartella delle risorse (resources). Incollalo nella cartella di installazione (in Program Files su sistema operativo Windows). Ora puoi eseguire il software Cura.

longer-lk5-pro

Dovrai creare un account e quindi ti verrà data la possibilità di scegliere tra stampante in rete e non in rete. La nostra non è in rete, quindi dobbiamo scegliere quest’ultimo e, dall’elenco, scendere a Longer e selezionare Longer LK5 Pro. Vedrai quindi le impostazioni predefinite per questa stampante.

Il Test e le Prestazioni

La Longer LK5 Pro presenta un diametro dell’ugello di 0,4 mm e la velocità di stampa può arrivare fino a 180 mm/s, il che è abbastanza veloce per una stampante 3D così economica. Il tipo di filamento supportato è ABS o PLA, quindi, se intendi utilizzare i filamenti flessibili in TPU, potrebbe non funzionare a causa dell’incastro nell’estrusore. So che ci sono alcuni filamenti TPU “duri” là fuori, qualcosa come 95a, ma, se insisti a stampare modelli flessibili, scegli un estrusore a trasmissione diretta per semplificarti la vita. Detto questo, ho collegato un grosso rotolo di filamento in TPU e ho selezionato il modello Benchy (si chiama barca) dall’elenco sulla scheda microSD. Non ho cambiato nulla in termini di temperatura o velocità di stampa, ho lasciato tutto di default (200 gradi C per l’ugello e 60 gradi C per il letto riscaldato) e, come puoi vedere, il modello si è rivelato molto meglio di quanto mi aspettassi.

La stampa ha richiesto circa 1 ora e 50 minuti e tutto sembra molto buono, a prima vista. Non ci sono fili, la prua della barca è liscia, tutti i dettagli sono ben definiti (il camino, i finestrini, il volante). Per fare il pignolo, ho visto un minimo di sottoestrusione sul lato sinistro della barca e c’è un evidente effetto di rollio (ghosting). È più evidente sul fronte, dove l’effetto rollio è visibile in prossimità delle due finestre circolari. Questa è ovviamente una conseguenza delle vibrazioni, ma, prima di apportare qualsiasi modifica, ho deciso di stampare anche il vaso e il cubo con le impostazioni di default. Il vaso ha alcune sottoestrusioni molto minori, ma sono appena percettibili, mentre il cubo ha dimensioni quasi perfette e il lato Z è eccellente, ma la Y e la X soffrono un po’ dello stesso effetto di rollio (ghosting). Quindi, proviamo a risolverlo.

La prima cosa che mi è venuta in mente è stata che il tavolino su cui ho messo la stampante potrebbe non avere i piedi più stabili, quindi ho appoggiato la Longer LK5 Pro sul pavimento. In questo modo ho ristampato la barca, ma non ha fatto alcuna differenza. I due modelli sono fondamentalmente gli stessi con gli errori minori nello stesso posto. Quindi, era chiaro che dovevo rallentare la stampante poiché è stata messa alla massima velocità. Per fare ciò, ho regolato la velocità di avanzamento al 70% e ho rimesso la stampante 3D sul tavolo.
È vero che ci sono meno vibrazioni dovute alle aste stabilizzatrici, ma ho comunque notato che la LK5 Pro trema quando l’ugello deve muoversi velocemente per stampare un modello. Dopo aver rallentato un po’ la velocità di avanzamento, i risultati sono di gran lunga migliori, con l’effetto di rotolamento quasi scomparso, quindi ora ho un cubo quasi perfetto.

Ho detto che non dovresti usare il TPU, ma avevo del filamento flessibile rosso intorno, quindi mi sono detto, perché non provarlo comunque. Qual è la cosa peggiore che potrebbe accadere? Quindi, poiché ero molto pigro, ho selezionato il cubo che ha impiegato circa mezz’ora per essere realizzato utilizzando TPL e ho semplicemente rallentato la velocità di avanzamento a circa il 20% e ho aumentato la temperatura dell’ugello a 230 gradi C. In questo modo, dopo quasi tre ore, ho un cubo flessibile. E non è affatto male. Ci sono alcune sottoestrusioni presenti tutto intorno al corpo del cubo, ma a parte questo, non c’è effetto ghosting, le lettere sono chiaramente ritagliate e non ci sono stringhe. Considerando che mi aspettavo che il filamento fosse bloccato nell’estrusore, dico che il Longer LK5 Pro ha fatto un ottimo lavoro anche in questo senso – e non era davvero necessario.

La Conclusione

La Longer LK5 Pro è senza dubbio una delle migliori stampanti 3D nella sua attuale fascia di prezzo, superando la maggior parte degli altri dispositivi economici sul mercato. Certo, è abbastanza lontano dal plug and play (è proprio la natura delle stampanti 3D), ma la stampa è silenziosa, puoi stampare oggetti di grandi dimensioni, è abbastanza stabile soprattutto grazie alle aste stabilizzatrici e c’è un display touchscreen che mi ha salvato da dover rifare il modello più volte. Le prestazioni con il filamento PLA sono ottime se decidi di andare solo un po’ più lento (altrimenti, ci sarà un po’ di ghosting) e, con mia sorpresa, funzionerà relativamente bene anche con il TPU. Quindi, se sei nel mercato per una stampante 3D economica che farà il suo lavoro e offrirà alcune prospettive per futuri aggiornamenti, allora la Longer LK5 Pro è una delle migliori opzioni disponibili in questo momento.

Longer LK5 Pro -
  • 7.6/10
    Il Design - 7.6/10
  • 8.5/10
    Facilità d'Uso - 8.5/10
  • 8/10
    Le Caratteristiche - 8/10
  • 7.5/10
    L'Accessibilità - 7.5/10
  • 9/10
    La Prestazione - 9/10
8.1/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *