Recensione NVR Reolink RLN8-410 v2

Il Reolink RLN8-410 è il NVR a 8 canali progettato per gestire telecamere Reolink sia cablate che wireless (ad eccezione di quelle alimentate a batteria), quindi non devi preoccuparti di utilizzare schede SD o fare affidamento sui pagamenti mensili per lo stoccaggio Cloud. Tutto è memorizzato localmente, su un HDD integrato che, nel nostro caso, ha una capacità di 2TB (è espandibile). Nonostante porti lo stesso nome dell’NVR di cinque anni, la versione più recente ha un tipo diverso di hardware per includere il supporto per la tecnologia intelligente di rilevamento del movimento AI. E questo ha portato a una certa confusione poiché alcuni utenti non sapevano che la vecchia versione non avrebbe funzionato con le telecamere Reolink con rilevamento del movimento intelligente.

reolink-rln8-410-nvr

VEDI PRODOTTO SU:

reolink

amazon

Quindi sarebbe stato meglio se Reolink avesse cambiato completamente il nome per mostrare la nuova generazione di NVR, soprattutto perché c’è anche un altro miglioramento rilevante. Lo spazio di archiviazione aggiuntivo è salito a 12 GB (da 4 GB), ma tutto il resto sembra essere lo stesso della prima versione NVR RLN8-410. La custodia ha lo stesso design (altrettanto compatto), lo stesso numero di porte si trovano sul lato posteriore dell’NVR e c’è ancora il supporto per PoE, ma ho notato che il software è stato aggiornato a un’interfaccia utente più moderna. Ho testato parecchie telecamere Reolink nell’ultimo anno e offrono un ottimo rapporto qualità-prezzo, quindi penso che sarebbe interessante vedere come Reolink è stato in grado di progettare l’RLN8-410 e se funzionerà perfettamente con vari tipi di telecamere (fino a 4K).

Il Design e la Qualità Costruttiva

In termini di design, il Reolink RLN8-410 v2 ha lo stesso aspetto della prima versione, quindi c’è ancora la custodia metallica rettangolare che è abbastanza compatta da adattarsi praticamente a qualsiasi scaffale (starà bene anche in quei cubicoli Ikea). In effetti, a soli 26.0 x 4.1 x 23.0 cm, non occuperà molto spazio, ma tieni presente che deve essere in un luogo ben servito perché dovrai aggiungere molti cavi Ethernet sul pannello posteriore. Il dispositivo è ricoperto da una finitura nera opaca e, nel complesso, ha un design industriale, ad eccezione del pannello frontale in plastica che aiuta a distanziare l’NVR dall’aspetto di uno switch Ethernet.

reolink-rln8-410-nvr

Ma ripeto, questo non è un dispositivo che si desidera attirare troppa attenzione, soprattutto per motivi di sicurezza, quindi un piccolo cabinet, insieme agli altri dispositivi di rete, è probabilmente il posto migliore per posizionare il Reolink RLN8-410. Vale la pena menzionare i quattro piedini in silicone che possono essere aggiunti alla parte inferiore dell’NVR che aiuteranno a tenerlo in posizione (è già abbastanza pesante, quindi rimarrà in posizione dopo aver collegato otto o più cavi). Il produttore ha preso sul serio la gestione del calore (considerando che abbiamo a che fare con un dispositivo PoE), quindi tutto intorno alla custodia ci sono varie aperture di ventilazione. Ho visto alcuni fori di ventilazione in alto, così come alcuni sul lato destro e sul fondo.

Ci sono anche alcune aperture per una ventola, ma non ce n’è una installata, l’NVR si basa esclusivamente sul raffreddamento passivo. Quindi funzionerà in silenzio e la buona notizia è che l’RLN8-410 mantiene una temperatura adeguata (certo, si riscalda quando si collegano più di un paio di telecamere PoE, ma l’NVR non si surriscalda). Sul pannello frontale, Reolink ha aggiunto tutti i controlli e una porta USB – sembra che il produttore sia stato abbastanza generoso da aggiungere anche una porta USB secondaria sul pannello posteriore (la parte anteriore è utile per aggiungere il mouse in dotazione, mentre la seconda USB può essere utilizzata per aggiungere memoria esterna). Detto questo, accanto al ricevitore IR, ci sono il LED di alimentazione e il LED dell’HDD (rosso fisso significa che l’HDD non sta registrando, ma rosso lampeggiante indica che le telecamere stanno memorizzando dati sull’HDD).

reolink-rln8-410-nvr

Spostandoti a destra, c’è il pulsante Riproduci/Pausa che è utile durante il controllo di un video e accanto ad esso c’è il pulsante della modalità di visualizzazione che aiuta a modificare il numero di telecamere simultanee che puoi vedere in tempo reale. Successivamente, ci sono il Menu e il pulsante Seleziona, seguiti da quattro pulsanti direzionali per aiutarti a navigare nel menu. Nell’altra parte del NVR è dove puoi vedere tutte le porte e i connettori rimanenti.
Innanzitutto, c’è la porta di alimentazione CC (48V) e l’interruttore On/Off, seguiti da una presa Audio Out che può aiutarti a sentire cosa sta succedendo nel filmato (se la telecamera ha un microfono incorporato).

Accanto ad essa, c’è la già citata porta USB e la porta HDMI obbligatoria (c’è infatti un cavo HDMI all’interno della scatola). Più a destra, c’è la vecchia porta VGA, così come una porta eSATA (un’alternativa alle porte USB per aggiungere dispositivi di archiviazione compatibili). Infine, c’è la porta LAN Ethernet, così come il blocco di otto porte PoE che, proprio come la porta LAN, sono limitate solo a 100Mbps. Ma, considerando la natura del Reolink RLN8-410, le porte Gigabit sarebbero state eccessive, quindi Fast Ethernet dovrebbe funzionare altrettanto bene (e mantenere il prezzo un po’ più basso).

reolink-rln8-410-nvr

L’Hardware Interno

Tutto questo parlare di nuovo hardware ha sollevato il mio interesse su quali componenti si possono trovare nel Reolink RLN8-410 v2, quindi ho deciso di aprire la mia unità. Dopo aver capovolto l’NVR, ho potuto vedere che ci sono alcune viti (due tipi separati) e ci concentreremo sulle viti più scure poiché quelle più chiare mantengono l’HDD in posizione e non abbiamo bisogno che si muova intorno all’interno della custodia. Ci sono due viti sul fondo, una sul retro e due su ciascun lato che ho dovuto rimuovere e poi ho semplicemente fatto scorrere il pannello superiore verso il lato posteriore. In questo modo, ho avuto la visione completa dei componenti interni e del PCB – ho potuto vedere anche le due viti aggiuntive che dovevo rimuovere per staccare il pannello frontale (c’è una vite su ciascun lato).

Sono riuscito a identificare l’HDD Seagate SkyHawk Lite ST2000VX007 da 2 TB, oltre a due trasformatori RJ45 TNK 2103S BT48A05PP, una scheda NIC RJ45 PCI FPE G24102MK 10/100/1000 Mbps e due chip RAM DD3 da 256 MB di Samsung (SEC 043 K4B2G1646F-BCNB). Sfortunatamente, il resto dei componenti principali sono “incollati” ai dissipatori in alluminio usando quella che sembra pasta termica e, poiché temevo di rompere il chip mentre provavo a staccarlo, ho deciso per andare al sito web dell’ID FCC. Questo non ha mostrato alcun risultato, quindi è quanto potrei fare senza rischiare di danneggiare i componenti.

reolink-rln8-410-nvr

Come installare l’NVR

Il processo di installazione è molto più semplice rispetto a quando si ha a che fare con le telecamere stesse, ma ci vuole un po’ di pianificazione per avere tutto in ordine. Nel mio caso, mi sono trasferito in un altro ufficio, quindi ho dovuto collegare alcune nuove telecamere, quindi ho colto l’occasione per utilizzare quattro diversi tipi di telecamere e vedere come le gestirà il Reolink RLN8-410. Le telecamere sono le seguenti: una Reolink RLC-811A che ha la nuova tecnologia di rilevamento del movimento intelligente integrata e una Reolink RLC-520 che proviene dalle telecamere della generazione precedente, quindi qui non è coinvolta l’intelligenza artificiale. Inoltre, ho utilizzato il nuovo Reolink Duo per vedere come funziona l’NVR con una telecamera due-in-una e, infine, ho scelto Reolink RLC-511WA, una telecamera wireless che non si basa su una batteria.

Dico questo perché Argus 3 e 3 Pro (così come qualsiasi altro modello precedente della stessa serie) non possono essere collegati all’NVR, quindi l’unico modo per archiviare i filmati localmente è utilizzare lo slot per schede microSD. Questo è un po’ sfortunato, quindi spero che Reolink aggiunga il supporto anche per la serie Argus.

reolink-rln8-410-nvr
Detto questo, ho collegato il Reolink RLN8-410 a una fonte di alimentazione e al mio router (era un Asus RT-AX82U), quindi ho controllato l’app Reolink che, ovviamente, ha rilevato immediatamente l’NVR. Ma non è proprio questo il modo di fare le cose ed è stato più come un “errore da principiante” da parte mia considerando che questo è stato il primo NVR che ho testato. Il modo per farlo è collegare un monitor al Reolink RLN8-410 e al mouse piccolo fornito nella confezione.

In questo modo, puoi effettivamente eseguire la procedura guidata di configurazione iniziale e questo è anche l’unico modo per aggiungere una telecamera Reolink wireless, come la RLC-511WA che ho montato nel seminterrato. Quindi, ho usato un monitor portatile, un Lepow 1080p che funzionava molto bene con l’NVR. In questo modo ho potuto impostare alcune impostazioni generali (come la lingua o il formato dell’ora e la risoluzione), le credenziali di accesso, visualizzare lo spazio di archiviazione disponibile, regolare le impostazioni della connessione di rete e configurare un client di posta elettronica per ricevere le notifiche.

reolink-rln8-410-nvr

Come aggiungere una telecamera wireless

Il modo più semplice per aggiungere una telecamera Reolink wireless (non alimentata a batteria) è configurarla prima nell’app. Il motivo è che l’NVR lo vedrà immediatamente se la telecamera è già sulla rete locale. Quindi, ho ripristinato l’RLC-511WA, l’ho collegato al mio router tramite un cavo e ho seguito le istruzioni dall’app (scansionare il codice QR, selezionare l’SSID, aggiungere la passkey e aggiungere una password per la telecamera). Successivamente, ho scollegato il cavo Ethernet e l’RLC-511WA ha continuato a mostrare il filmato dal vivo. Ho quindi controllato l’NVR e, in effetti, ha rilevato la telecamera, quindi, dopo aver inserito la password, ho potuto vedere il filmato dal vivo, nonché alcune impostazioni aggiuntive dedicate per regolare il modo in cui la telecamera acquisisce i video.

Il Software e le Prestazioni

L’esperienza del software per quanto riguarda il controllo della telecamera non è molto diversa tra le piattaforme utilizzate, il che significa che dopo che ogni telecamera è stata aggiunta al canale corretto, puoi continuare a monitorare l’ambiente circostante utilizzando il monitor o puoi utilizzare l’applicazione mobile. E c’è una terza e una quarta opzione per vedere il filmato sul tuo computer. Ciò può essere ottenuto installando il cliente Reolink o accedendo all’indirizzo IP che è stato fornito all’NVR dal router. L’utilità basata su browser è utile se non si desidera installare nulla, ma è anche la meno flessibile poiché non è possibile visualizzare più flussi contemporaneamente.

reolink-rln8-410-nvr

Tutte le altre impostazioni sono lì, quindi puoi regolare il Display, alcune opzioni relative allo Stream (includi la risoluzione, il frame rate e il bitrate massimo per ogni modalità disponibile), nonché come alcune opzioni di rilevamento (la sensibilità, le aree di movimento e la possibilità di impostare un programma) e impostare l’audio e la luce (faretti, LED IR e microfoni). Non è tutto perché in Sorveglianza, puoi regolare il modo in cui il filmato viene archiviato sull’HDD (include la registrazione post-movimento, cosa attiverà la registrazione e altro) e puoi abilitare il cicalino. Ci sono anche alcune impostazioni relative alla rete, l’opzione per vedere lo spazio di archiviazione rimanente e per regolare le impostazioni di sistema (include la gestione degli utenti e la possibilità di aggiornare il firmware).

L’utilità del sistema operativo Windows ha praticamente le stesse impostazioni disponibili, ma puoi vedere più telecamere e ho anche notato che l’NVR e l’RLC-511WA potrebbero essere usati separatamente. Anche l’applicazione mobile avrà le stesse impostazioni, ma è leggermente diversa nel layout. Puoi vedere tutte le telecamere collegate all’NVR e ogni telecamera può avere le sue impostazioni regolate. Ci sono anche alcune impostazioni relative all’NVR, ma sono più generali (come previsto), quindi puoi cambiare Data/Ora, puoi gestire gli utenti e abilitare il caricamento FTP. Il software accessibile con mouse + monitor ha praticamente le stesse impostazioni, ma c’è la possibilità di controllare i canali e regolarli di conseguenza: è così che puoi aggiungere telecamere cablate e wireless senza doverle preconfigurare utilizzando il app.

Ero pigro e avevo già configurato le telecamere tramite l’app, quindi non mi sono preoccupato di questa opzione, ma è lì e funziona. Alcune fotocamere hanno il rilevamento intelligente del movimento, mentre altre no, quindi come funzionano tutte insieme? È molto simile al concetto alla base del Reolink Duo, che è attualmente collegato all’NVR. La telecamera esegue il rilevamento utilizzando il suo hardware e non si basa in alcun modo sul Reolink RLN8-410, quindi, se rileva un’auto, vedrai l’icona corrispondente nel filmato di quella telecamera.

Questo è praticamente tutto, poiché ogni telecamera funzionerà indipendentemente l’una dall’altra e, se una di esse viene attivata, il filmato verrà salvato sull’HDD, in modo da poterlo visualizzare in seguito. A proposito di filmati registrati, come funzionano le opzioni di riproduzione? Come ho detto prima, ogni telecamera è indipendente, quindi ognuna ha la sua riproduzione separata che puoi controllare in seguito (memorizzata per giorno e ora).

È possibile sostituire l’HDD?

Sì, puoi sostituire l’HDD predefinito con qualcosa di maggiore capacità, ma tieni presente il limite di 6 TB. Puoi apparentemente aggiungere anche un HDD secondario all’interno della custodia. Puoi controllare maggiori informazioni su come farlo su la pagina di supporto ufficiale.

La Conclusione

Se hai più di un paio di telecamere PoE Reolink e non vuoi avere a che fare con schede microSD o archiviazione Cloud (oltre a uno switch Ethernet PoE), è logico investire in un NVR. E l’RLN8-410 è sicuramente all’altezza del compito se non hai bisogno di più di 8 canali (dovrebbe essere sufficiente per uffici di piccole e medie dimensioni). Esistono diversi modi per collegare dispositivi esterni (incluse le unità di archiviazione portatili) e sì, la seconda versione funziona perfettamente con il rilevamento intelligente del movimento (il caos con il nome perseguiterà Reolink per un po’). Detto questo, considerando la quantità di funzionalità che otteniamo e il prezzo conveniente, Reolink RLN8-410 è praticamente un must per mantenere la sicurezza della tua casa (e mantenere i video archiviati localmente).

Reolink RLN8-410v2 -
  • 8/10
    Il Design - 8/10
  • 8.5/10
    Facilità d'Uso - 8.5/10
  • 8.5/10
    Le Caratteristiche - 8.5/10
  • 9/10
    L'Accessibilità - 9/10
  • 8/10
    Le Prestazioni - 8/10
8.4/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Leave a Reply

Your email address will not be published.