Recensione Redkey F10 Aspirapolvere Pieghevole

Il Redkey F10 è il primo aspirapolvere dal nuovo produttore con sede a Shenzhen e, nonostante la prima generazione potrebbe non essere sempre la migliore, Redkey ha aggiunto alcune tecnologie interessanti e alcuni elementi di design che di solito non si trovano in questa fascia di prezzo. L’F10 è un aspirapolvere a forma di bastoncino completamente portatile (si basa su una batteria ricaricabile) e, a prima vista, sembra abbastanza equilibrato in termini di peso. Ma l’aspetto più interessante è il tubo di aspirazione pieghevole che permette di pulire facilmente sotto i mobili (più alti) che può essere una manna dal cielo per le persone con problemi alla schiena. Ovviamente non è la prima volta che vedo un aspirapolvere pieghevole, ma con mia grande sorpresa, non ci sono davvero molte opzioni sul mercato per offrirlo, nonostante i suoi vantaggi evidenti.

redkey-f10

VEDI PRODOTTO SU:

amazon

Oltre al tubo pieghevole, il Redkey F10 utilizza quello che chiama il rilevamento automatico della polvere per regolare la potenza di aspirazione in base al tipo e alla quantità di sporco che viene aspirata e sulla parte anteriore della spazzola è presente una lampada rifrangente della polvere. Certo, è solo un modo elegante per dire che c’è una torcia davanti alla spazzola per aiutarti a vedere la polvere, ma è comunque abbastanza utile in luoghi stretti e bui, specialmente se la luce è irradiata uniformemente. Detto questo, mettiamo alla prova tutte le affermazioni del produttore e vediamo se il Redkey T10 merita un posto in casa vostra.

Il Design e la Qualità Costruttiva

L’aspirapolvere a forma di bastoncino è solitamente progettato in modo da sollecitare il meno possibile la mano, motivo per cui i produttori preferiscono mantenere il corpo principale del dispositivo verso il basso, vicino alla spazzola. Naturalmente, se gli ingegneri possono sviluppare un dispositivo bilanciato, il motore e il contenitore della polvere possono essere mantenuti in alto. E Redkey è stato costretto a seguire questo approccio perché aveva bisogno del tubo di aspirazione e della spazzola per poter andare sotto i mobili. Avrai ancora un po’ più di pressione sul polso di quanto avresti con un aspirapolvere con il motore nella parte inferiore, ma il compromesso è che ottieni il tubo pieghevole – e sì, può fare la differenza per le persone che hanno problemi alla schiena.

redkey-f10

La manovrabilità del Redkey F10 è risultata fluida soprattutto grazie alle ruote grandi ma anche perché il collo della spazzola può essere regolato a varie angolazioni. Può ruotare verticalmente fino a 90 gradi e lateralmente di circa 30 gradi su ciascun lato.
All’interno della confezione c’è il corpo principale dell’aspirapolvere (che contiene il motore di aspirazione e il cestino della polvere), c’è anche un tubo di alluminio lungo di 67,5 cm che ha al suo interno un tubo flessibile, una spazzola principale elettrica, una spazzola per spolverare, una bocchetta per fessure, una stazione di caricatore e un piccolo caricatore. Ora diamo un’occhiata alla qualità costruttiva di ogni componente.

Il corpo principale dell’aspirapolvere

Questa sezione è realizzata in plastica per lo più ricoperta da una finitura grigia opaca, il contenitore della polvere è nero trasparente e sono presenti anche alcuni elementi cromati: un anello attorno al punto in cui entra in contatto con il tubo di aspirazione e vicino al filtro HEPA. Infatti, sopra la maniglia, Redkey ha deciso di inserire il motore con lo scarico ai lati, spingendo l’aria attraverso un filtro HEPA. Sarai in grado di trovare un filtro HEPA secondario sotto il logo Redkey.

redkey-f10

La plastica qui sembra ottima, ma il manuale era un po’ vago su come accedere al filtro dall’alto, quindi forzare la plastica (che è molto cigolante) sembrava che potrebbe rompere la parte superiore circolare. In ogni caso ho scoperto che non è necessario ruotarlo o forzarlo, basta tirarlo verso l’alto e il coperchio dovrebbe staccarsi facilmente.
Tutto il resto è molto più intuitivo, come il manico, che ha un pulsante che accende o spegne l’aspirapolvere; non è necessario premere continuamente il pulsante, devi solo premere una volta. Nella parte superiore è presente un pannello di controllo rettangolare con tre pulsanti e una sezione LED.

Innanzitutto al centro sono presenti tre icone LED, una accesa quando è stata abilitata la modalità Auto, quella centrale indicherà che il motore è stato bloccato e l’ultimo LED si accenderà quando la spazzola rotante è bloccata. Il set di LED sinistro mostra il tipo di polvere che ha rilevato, mentre il lato destro mostra il livello di potenza di aspirazione. E sì, avete letto bene, il Redkey F10 ha dei sensori che hanno il ruolo di rilevare la dimensione delle particelle di polvere e, se l’utente ha abilitato la modalità Auto, quindi l’aspirapolvere regolerà automaticamente la potenza di aspirazione di conseguenza.

redkey-f10
E questo ci porta ai tre pulsanti poiché i primi due, il Meno e il Più consentono di regolare manualmente la potenza di aspirazione (può arrivare fino a 23.000Pa); il terzo pulsante permette di abilitare la suddetta modalità Auto. Ho visto una tecnologia di rilevamento della polvere simile (che ha anche aiutato a regolare la potenza di aspirazione) sul Dyson V15 e posso confermare che l’F10 utilizza anche un sensore piezoelettrico per aiutare con l’efficienza di pulizia. Sempre sul corpo principale dell’aspirapolvere, c’è il cestino della polvere che può essere facilmente rimosso con un movimento in senso antiorario e, al suo interno, c’è un filtro in acciaio inossidabile che puoi facilmente lavare.

Non devi staccare il cestino per pulirlo, perché c’è un interruttore sul davanti che ti permette di aprire il fondo del cestino. Infine, c’è il modulo batteria che devi far scorrere in posizione e ricaricarlo utilizzando i due pin metallici (facendo affidamento sulla stazione di carica) o collegandolo direttamente a un adattatore di alimentazione.

Il tubo di aspirazione

Il tubo è pubblicizzato come in alluminio ed è vero, ma solo per poco più della metà perché si ha un pezzo di plastica in cui entra in contatto con il modulo della spazzola (con due contatti metallici) e un grosso pezzo di plastica copre il tubo flessibile porzione.

redkey-f10

Ho menzionato i due contatti metallici poiché questi trasportano l’elettricità dal corpo principale fino ala spazzola per accenderla. Ciò significa anche che i connettori per ogni parte sono proprietari e il produttore ha preferito affidarsi a pulsanti a molla per il rilascio. Per quanto riguarda il tubo pieghevole, l’ho trovato facile da usare con il grande pulsante sul lato posteriore ed è anche molto facile rimetterlo nella posizione originale. La cerniera è in plastica e, sebbene sembri solida, ha bisogno di superare la prova del tempo (quindi, rivedremo questa sezione in almeno un anno di uso regolare).

La spazzola elettrica

L’ultimo componente principale è la spazzola elettrica ed è ben progettata. L’involucro è in plastica e ha una sezione trasparente per vedere la spazzola, oltre a due luci LED posizionate sulla parte anteriore per aiutarti a vedere meglio le particelle di polvere. Mi piace molto che Redkey abbia reso incredibilmente facile rimuovere e pulire il pennello. C’è un pulsante PUSH nella parte superiore che, se premuto, sblocca il meccanismo di tenuta e puoi facilmente estrarre la spazzola (è un sistema simile a quello del Dyson V15 Detect). Redkey ha deciso di utilizzare una fascia abbastanza stretta di setole che girano a spirale intorno alla sezione cilindrica.

redkey-f10

La cosa interessante è che il pennello ruoterà da solo, quindi non dovrai spingerlo ripetutamente su un punto per pulirlo. Devo anche menzionare le due ruote piccole verso la parte anteriore della spazzola elettrica.
Questa parte sembra abbastanza solida e penso che possa sopravvivere a lungo, anche se è a maggior rischio a causa del contatto continuo con il suolo.

La spazzola per spolverare (2 in 1) e la bocchetta per fessure

Sia la spazzola per spolverare che la bocchetta per fessure sono completamente in plastica e si basano sullo stesso meccanismo a molla per essere fissati al tubo di aspirazione. Il pennello per spolverare è abbastanza generico, sfoggia alcune setole morbide alla bocca e puoi regolarlo per ritrarre e rivelare il tubo interno (il meccanismo di retrazione è relativamente liscio). La bocchetta per fessure può essere allungata fino a quasi raddoppiare le sue dimensioni e per ritrarla, è necessario spingerla con decisione (può essere preoccupante a lungo termine, ma non è un strumento che le persone usano spesso – almeno io non lo faccio).

redkey-f10

La stazione di ricarica

La stazione di ricarica è progettata per essere montato a parete, consentendo all’aspirapolvere Redkey F10 di sedersi in verticale e ricaricarsi utilizzando i due contatti metallici. So che alcuni produttori offrono una stazione di ricarica che può semplicemente sedersi a terra, ma questa è solo un’opzione per gli aspirapolvere che hanno il gruppo motore vicino al fondo e non in alto.

La Prestazione

Il Rumore: L’aspetto interessante dell’aspirapolvere Redkey F10 è che il motore stesso è abbastanza silenzioso e anche alla massima potenza, sarà comunque molto sopportabile per l’orecchio (raggiunge i 65dB). Ma la spazzola stessa sembra un po’ più rumorosa quando ruota. In ogni caso, ho preso un fonometro a circa 60cm dall’aspirapolvere e ho esaminato le sue modalità disponibili. Ci sono cinque livelli in totale (ognuno accenderà due LED aggiuntivi) e, sorprendentemente, il rumore non diventa molto più forte tra le modalità. Bene, non è così sorprendente quando ti rendi conto che la spazzola è quella che mantiene costante il rumore attraverso i livelli di potenza.

Al livello uno, ho misurato circa 62 dB a 60cm, al livello due non è cambiato molto, mentre al livello 3 il rumore era un po’ più forte, a circa 64 dB. Al livello quattro, ho misurato circa 65dB e al livello cinque, il rumore è salito a 67dB. Quindi, nel complesso, non è il più silenzioso alla potenza di aspirazione più bassa, ma sorprendentemente sopportabile al livello massimo.

redkey-f10

Manovrabilità: Poiché non è necessario strofinare sul pavimento per le particelle bloccate, non esercita la stessa pressione sul polso di un aspirapolvere normale e il tubo di aspirazione pieghevole aiuterà con eventuali problemi alla schiena. Questo lo rende ideale per le persone anziane e per chiunque possa avere particolari problemi locomotori. Spostare il Redkey F10 è abbastanza facile, potrei andare vicino ai mobili e aspirare adeguatamente la polvere incastrata negli angoli (il tipo più fastidioso). Inoltre, ho trovato che le luci anteriori sono molto utili nei corridoi più bui o durante una giornata di pioggia, permettendomi di vedere chiaramente le particelle di polvere.

La prestazioni sul pavimento duro (e sul pavimento piastrellato): Per eseguire questo test, ho deciso di saltare la pulizia del pavimento della cucina per un paio di giorni, mentre continuavo a preparare il cibo e a mangiare in cucina, quindi ci sono particelle di sporco, macchie e piccole particelle di cibo bloccate sul pavimento. In più, ho buttato dello sporco aggiuntivo e ho messo l’aspirapolvere al lavoro. Come puoi vedere, sia le particelle più grandi che quelle più piccole venivano facilmente divorate dal Redkey F10, anche quelle più ostinate, l’unico sporco rimasto erano le macchie e alcune particelle che erano attaccate alle piastrelle e richiedevano la forza bruta per essere rimosse.

Ecco perché non dovresti aspettare troppo a lungo per ripulire dopo aver preparato il cibo. Questo test è stato eseguito al livello di aspirazione più basso e non è stato necessario altro per pulirlo. Ho visto le stesse prestazioni sui pavimenti duri: in realtà era più facile, soprattutto perché erano molto più puliti, con solo un po’ di polvere qua e là. Se vuoi pulire una stanza molto più polverosa con vari tipi di particelle, ti suggerisco di impostare il Redkey F10 su Auto e lasciarlo fare il suo lavoro (tutto ciò che devi fare è semplicemente scivolare).

La prestazione sul tappeto: La potenza di aspirazione è abbastanza potente anche al livello più basso, quindi assicurati che il tappeto sia abbastanza grande da non essere risucchiato a metà all’interno del tubo (è successo a me e sì, il LED della spazzola bloccata si è acceso). Quindi, il livello più basso andava bene per rimuovere le solite particelle di polvere. Se butti sabbia o altre particelle più fini che possono essere facilmente incorporate nel tessuto, un livello di aspirazione più elevato può essere migliore e, secondo la mia esperienza, è stato comunque abbastanza facile pulire il tappeto.

Come gestisce i peli di animali: Poiché le setole non sono così grandi, molti peli di animali si sposteranno semplicemente nel cestino della spazzatura, ma, ovviamente, alcuni rimarranno attorno alla spazzola: basta estrarli (il processo è molto facile) e pulirlo prima di riavviare l’aspirapolvere.

Quanto è facile da pulire: Se leggi la sezione Il Design e Qualità Costruttiva, allora sai che è molto semplice staccare e riattaccare praticamente ogni elemento, quindi ogni parte può essere lavata e pulita, ad eccezione della sezione del motore (parte del corpo principale) e la spazzola elettrica.

redkey-f10

I filtri HEPA possono essere sostituiti e ne hai uno di ricambio nella confezione. Questo è disponibile per la pulizia approfondita, che deve essere eseguita regolarmente per mantenere il dispositivo in ottime condizioni, ma puoi anche semplicemente far scorrere l’aspirapolvere sopra il cestino e azionare il pulsante per far cadere tutta la polvere (di nuovo, ottimo per le persone con problemi alla schiena).

La durata della batteria: Il Redkey F10 è dotato di una batteria rimovibile da 2700 mAh che può essere sostituita ad un certo punto, ma dovrà essere dal produttore perché la custodia è proprietaria. Redkey dice che la batteria dovrebbe durare circa 60 minuti, ma, nei miei test, era poco meno di 45 minuti. La ricarica dallo 0 al 100% impiegherà fino a 5 ore, quindi è meglio farlo durante la notte.

La disponibilità di pezzi di ricambio: Questa è una cosa difficile perché Redkey è una società molto nuova e l’F10 è essenzialmente il primo aspirapolvere che hanno sviluppato. È vero che i filtri HEPA possono essere acquistati da terze parti, ma, se qualcos’altro si rompe, dovrai affidarti a Redkey per renderli disponibili per te.

La Conclusione

Non capita molto spesso di vedere un nuovo prodotto progettato così bene e che offre più funzionalità rispetto ad altri dispositivi dalla concorrenza (nella stessa fascia di prezzo, ovviamente). Quindi sì, Redkey ha fatto di tutto per assicurarsi di attirare rapidamente l’attenzione dei suoi potenziali clienti. E penso che abbia raccolto un po’ di attenzione, considerando che l’F10 offre alcune caratteristiche interessanti, come il tubo di aspirazione pieghevole e la spazzola elettrica che illumina il percorso davanti ad esso. Ma ho anche visto una funzione che di solito si trova su aspirapolvere molto più costosi e sto parlando del rilevamento automatico della polvere. Nel complesso, il Redkey F10 offre un ottimo rapporto qualità-prezzo, con l’unico grosso inconveniente essendo l’età dell’azienda (e i rischi associati).

Redkey F10 -
  • 8.8/10
    Il Design - 8.8/10
  • 9/10
    La Facilità d'Uso - 9/10
  • 8/10
    Le Caratteristiche - 8/10
  • 8/10
    Le Prestazioni - 8/10
  • 9/10
    L'Accessibilità - 9/10
8.6/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Leave a Reply

Your email address will not be published.