Recensione Rilevatore di Fumo X-Sense XS01-WT

L’X-Sense XS01-WT può essere considerato il successore dell’XS01-WR che ho testato l’anno scorso e, mentre questi due dispositivi sembrano identici, il nuovo rilevatore di fumo ha ricevuto alcuni aggiornamenti. L’XS01-WR era un piccolo dispositivo discreto che potevi installare rapidamente sul soffitto e poi lasciarlo fare il suo lavoro (rilevare il fumo). E quella compattezza è stata mantenuta con l’XS-01-WT, ma il produttore ha aggiunto un adattatore WiFi, quindi sì, ora abbiamo a che fare con un rilevatore di fumo intelligente. L’interconnettività con altri dispositivi XS01-WR è stata abbandonata a favore dell’utilizzo di un’applicazione mobile che consentirà di aggiungere fino a 100 rilevatori di fumo XS01, ma tutti dovranno essere della serie compatibile con WiFi.

x-sense-xs01

VEDI PRODOTTO SU:

x-sense

amazon

Il nuovo dispositivo è conforme a UL 217, ma non dovrebbe essere scambiato per la certificazione UL, significa solo che l’XS01-WT è stato testato da una terza parte ed è stato scoperto che potrebbe ricevere la certificazione. Il rilevatore di fumo ha l’approvazione ETL e TÜV, proprio come l’X-Sense XS01-WR. Detto questo, diamo un’occhiata più da vicino all’X-Sense XS01-WT e vediamo se le funzionalità WiFi appena aggiunte sono un incentivo sufficiente per aggiornare i tuoi rilevatori di fumo non smart.

Il Design e la Qualità Costruttiva

In termini di design, l’X-Sense XS01-WT è praticamente identico all’XS01-WR, almeno dal punto di vista esterno, con la stessa custodia compatta e simile ad un disco con un’apertura circolare nella parte superiore (per l’altoparlante) e tre ritagli sui lati che espongono una rete interna metallica con fori perforati tutt’intorno. La parte superiore è ancora molto simile al rilevatore di fumo Nest Protect (il modello che copre la sezione superiore) e puoi trovare il pulsante Test/Muto sul lato dell’allarme fumo.

x-sense-xs01

È necessario premere il pulsante per eseguire di tanto in tanto la procedura di autotest per assicurarsi che il dispositivo sia ancora correttamente operativo e, se l’allarme viene attivato per errore (e ne sei assolutamente sicuro), puoi premere il pulsante per silenziare il clacson. L’unico elemento nuovo degno di nota potrebbe essere il piccolo adesivo WiFi che si trova sul lato del dispositivo e può essere facilmente perso se non lo cerchi.

All’interno della confezione, X-Sense ha incluso una staffa tonda molto piccola che può essere fissata al soffitto o alla parete tramite due viti e, dopo aver collegato l’XS01-WT, noterai che il rilevatore di fumo sporge un po’ più degli altri dispositivi dalla concorrenza. È vero che l’X-Sense XS01-WT ha solo un diametro di 7.6 cm e la finitura bianca opaca lo fa fondere con il soffitto (o la parete) fino a un certo punto, ma il dispositivo è alto di 4.8 cm, quindi sarà molto evidente nella stanza. Se capovolgi il rilevatore di fumo, vedrai lo slot della batteria con la batteria CR123A 3V già installata, ma con il connettore bloccato da una linguetta di plastica trasparente (che è necessario tirare per abilitare il rilevatore).

x-sense-xs01

Il produttore afferma che la batteria dovrebbe garantire il corretto funzionamento dell’XS01-WT per un anno e che il dispositivo stesso dovrebbe rimanere operativo fino a 10 anni. E questo è praticamente lo standard con la maggior parte degli altri rilevatori di fumo.

L’Installazione

Proprio come l’XS01-WR, l’X-Sense XS01-WT è un rilevatore di fumo a batteria, quindi l’installazione è molto semplice e non richiede alcun tipo di cablaggio. Ecco perché può essere fatto praticamente da chiunque sia in grado di azionare un cacciavite, ma sappi che la posizione nella stanza è estremamente importante e può fare la differenza in termini di secondi che possono essere parecchi in caso di emergenza. Detto questo, è meglio evitare di mettere il rilevatore di fumo sotto una stufa o altri apparecchi simili che generano calore.

Inoltre, è importante mantenere almeno 50 centimetri da qualsiasi angolo vicino e il centro del soffitto è considerato il punto perfetto per posizionare l’XS01-WT. La cucina non è proprio il posto migliore per avere un rilevatore di fumo poiché sperimenterai molti falsi allarmi in questa stanza, motivo per cui i corridoi e le camere da letto di solito sono i migliori per avere un rilevatore di fumo installato – dovresti anche aggiungere un rilevatore di CO per essere protetti da eventuali fughe di gas.

Dopo aver montato la staffa, devi tirare la linguetta per la batteria in modo che il pulsante Test/Muto inizi a lampeggiare in blu. A questo punto, devi installare l’app Tuya Smart sul tuo dispositivo mobile – dovrai accettare i termini per andare avanti e registrare un nuovo account, se non hai già uno attivo (richiede un e-mail). Successivamente, noterai che l’app ti chiederà di consentirle di raccogliere alcuni dati e di ricevere annunci e notifiche personalizzati – ho disabilitato quest’ultimo, ma puoi disabilitare o abilitare entrambi. A questo punto, devi essere in grado di aggiungere un nuovo dispositivo e l’app ti chiederà di assicurarti che il telefono sia sulla rete a 2,4GHz perché non supporta il WiFi a 5GHz.

Successivamente, devi selezionare il dispositivo adatto dall’elenco: vai su Sensori e seleziona Rilevatore di fumo (Wi-Fi), quindi inserisci la password SSID. Se il LED del rilevatore di fumo ha smesso di lampeggiare in blu, tieni premuto il tasto Test per un paio di secondi finché non ricomincia a lampeggiare. L’X-Sense XS01-WT ora dovrebbe essere aggiunto con successo all’app.

L’App e le Caratteristiche

L’interfaccia dell’app è molto semplice e mostrerà tutte le informazioni importanti nella pagina principale. Puoi vedere se c’è un fumo rilevato (c’è anche un registro per eventi recenti), quanta batteria è rimasta e, in basso a destra, puoi accedere alle Impostazioni.

x-sense-xs01

Qui potrai abilitare o disabilitare la notifica della modalità standby, la notifica di allarme, l’autodiagnosi del dispositivo, l’avviso di guasto, la notifica di silenzio, la notifica di batteria scarica e il ripristino della carica della batteria. Inoltre, sarai in grado di vedere se i test di autoverifica hanno avuto successo e puoi anche silenziare il rilevatore.

Questo è praticamente tutto ed è sufficiente per un rilevatore di fumo di base e relativamente senza fronzoli. L’X-Sense XS01-WT si basa su un sensore fotoelettrico che funziona alla grande nel rilevare le particelle di fumo dagli incendi senza fiamma (che potrebbe covare sotto la cenere prima di accendere). E il modo in cui funziona è che ha un raggio di luce che punta lontano dal sensore all’interno della camera: non appena le particelle entrano nella camera, la luce viene riflessa verso il sensore, attivando così l’allarme.

Quindi, come puoi vedere, non copre gli incendi a fiamma rapida che erano la specialità del sensore di ionizzazione ma, poiché è nel processo di essere rimosso dal mercato a causa del suo impatto sull’ambiente (si basa su un materiale radioattivo), i produttori hanno regolato il sensore fotoelettrico in modo che funzioni alla grande nel rilevamento dell’intero spettro di particelle di fumo. Ma, per il momento, l’X-Sense andrà benissimo solo con fuochi senza fiamma. So che alcuni produttori hanno aggiunto un rilevatore di CO nello stessa custodia del rilevatore di fumo (Nest Protect o First Alert SCO501CN), ma dovrai acquistarne uno separato poiché l’XS01-WT può rilevare solo il fumo.

x-sense-xs01

Info: Ho aperto la custodia dell’X-Sense XS01-WT e ho potuto vedere che l’unica differenza rispetto all’XS01-WR è il modulo Wi-Fi integrato a bassa potenza TYWE3S (con un chip RF wireless altamente integrato – ESP8266) che è stato sviluppato da Tuya (sì, lo stesso che ha fornito l’applicazione mobile).

Il Test di Reazione

Devi testare regolarmente i tuoi rilevatori di fumo, ma i professionisti dicono che non devi mai usare il fuoco reale. Quindi, questo ti lascia con il pulsante Test che, se il dispositivo è costruito correttamente, dovrebbe testare non solo i circuiti, ma anche simulare un rilevamento di incendio (controlla se il sensore funziona). I marchi più noti possono essere considerati affidabili in questo senso e X-Sense rientra in questa categoria, anche se è più giovane di altri marchi più affermati (con sede negli Stati Uniti). Quindi sì, dovresti premere il pulsante Test/Muto e controllare se il dispositivo funziona correttamente circa una volta alla settimana.

Certo, non mi fermerò solo a fare affidamento sul pulsante Test, ma dovrò anche controllare il suo tempo di reazione, ma poiché il fumo reale è fuori discussione, ho dovuto usare il fumo sintetico. So che alcune persone accendono un pezzo di carta e poi lo agitano sotto il rilevatore per “assicurarsi” che funzioni ancora, ma questa può facilmente diventare una situazione pericolosa e, nel migliore dei casi, può danneggiare il dispositivo, lasciando particelle all’interno della custodia che lo renderà più sensato in futuro, quindi più soggetto a falsi allarmi.

sabre

Il fumo sintetico elimina i pericoli di incendiare la tua casa, ma, se il test viene eseguito troppo spesso, le particelle possono accumularsi anche all’interno della camera – fatto meno spesso, è un ottimo modo per verificare se tutto funziona davvero correttamente. Per testare l’X-Sense XS01-WT, ho usato lo stesso recipiente con fumo finto da Sabre che ho usato con altri rilevatori di fumo e, poiché il produttore non ha cambiato nulla tranne l’aggiunta di un modulo WiFi, le prestazioni saranno identiche all’XS01-WR. Infatti, dopo essersi seduto a circa 30 cm sotto il dispositivo e aver spruzzato il fumo finto per circa 2 secondi ha attivato l’allarme.

Dopo aver aspettato 15 minuti per eliminare il fumo, sono sceso a circa 65 cm e ho spruzzato di nuovo il fumo. Ci sono voluti circa 4 secondi di spruzzatura per attivare l’allarme dopo circa 5 secondi di accumulo di fumo. Ho messo il rilevatore di fumo un po’ più in alto, a circa un metro e ho spruzzato di nuovo il fumo. Dopo aver spruzzato il fumo finto per 6 secondi, l’allarme è scattato dopo circa 5 secondi.

La Conclusione

Una delle cose migliori dell’X-Sense XS01-WR era la sua piccola dimensione e questo è stato portato anche sull’XS01-WT, ma, sebbene abbia acquisito le capacità smart, non è compatibile con la generazione precedente. Quindi, hai la possibilità di utilizzare un’app per controllare lo stato del dispositivo, ricevi anche notifiche oltre a sentire il clacson stesso (utile quando non sei in casa) e c’è ancora la possibilità di aggiungere più dispositivi sotto lo stesso ombrello, ma solo dall’ultima serie WT. Quindi, se ti piace il fattore di forma ridotto dell’XS01-WT e ti interessano le nuove funzionalità aggiunte (sebbene non ci sia compatibilità con Alexa e/o Google Assistant), allora vale sicuramente la pena controllare il nuovo rilevatore di fumo X-Sense. In caso contrario, l’XS01-WR è ancora disponibile per l’acquisto.

X-Sense XS01-WT -
  • 8.3/10
    Il Design - 8.3/10
  • 8/10
    La Facilità d'Uso - 8/10
  • 7.5/10
    Le Caratteristiche - 7.5/10
  • 8.5/10
    L'Accessibilità - 8.5/10
  • 8/10
    La Configurabilità - 8/10
8.1/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *