Recensione Rock Space Ripetitore WiFi (AC1200)

Prima che i sistemi mesh WiFi sono stati entrati nel mainstream, l’unico modo per coprire quell’area nella casa difficile da raggiungere con il WiFi era usando un ripetitore wireless (chiamato anche extender), un dispositivo che, se posizionato correttamente, potrebbe catturare il segnale WiFi dal router principale per estenderlo di più, in modo che i dispositivi possano connettersi alla rete WiFi da una distanza maggiore. Anche se il sistema mesh WiFi ha eclissato il ripetitore wireless, quest’ultimo rimane ancora un ottimo modo per una copertura WiFi aggiuntiva e Rock Space ha deciso di far sentire la sua presenza nel mercato della rete offrendo un paio di ripetitori WiFi dual-band, un sistema WiFi mesh e un extender a banda singola (al momento, il produttore cinese sembra essere ben noto per i suoi accessori per gli smartphone).

rocks-space-ac1200

amazon

Oltre al sistema mesh, il dispositivo più interessante è il Rock Space AC1200 che è un ripetitore wireless dual-band in grado di connettersi a quasi tutti i router (a differenza dei nodi mesh, che sono chiusi nel sistema o, nel migliore dei casi, al marchio – come nel caso dell’Asus AiMesh o Synology Mesh) e offre anche un processo semplice di abbinamento tramite WPS (non sono un fan di questo approccio poiché è vulnerabile), oltre alla possibilità di collegare un cliente cablato aggiuntivo. Naturalmente, ci sono alcune carenze quando si utilizza un ripetitore wireless e il più rilevante è la velocità dimezzata poiché utilizza la stessa banda sia per la ricezione che per l’invio dei dati, ma, considerato che è probabilmente la soluzione più economica per un problema terribile, vale la pena dare un’occhiata a ciò che Rock Space ha da offrire.

Il Design

Il Rock Space AC1200 (RSD0608) è un ripetitore WiFi adatto per l’interno, quindi non devi aspettare un corpo metallico o in lega e antenne enormi. Invece, abbiamo a che fare con un piccolo dispositivo rettangolare che ha una robusta custodia in plastica (sembra un caricabatterie leggermente più grande per lo smartphone). La custodia è coperta da una finitura nera opaca (non mostrerà le impronte digitali) e sul lato sinistro e destro ci sono due piccole antenne che possono essere spostate verso l’alto. E questo è praticamente il design predefinito per questo tipo di dispositivi, dal momento che i produttori sembrano preferire questa forma perché è molto discreta (i ripetitori più vecchi sembravano proprio un router e avrebbero praticamente le stesse dimensioni).

rocks-space-ac1200

Per distinguersi dalla massa (almeno per un po’), il ripetitore WiFi Rock Space ha preso ispirazione dalla serie di router DrayTek (come il Vigor2926), quindi la plastica del pannello frontale ha un modello ondulato ed è diviso da canali stretti orizzontali. Il resto del corpo è coperto quasi interamente da piccoli fori circolari per garantire un flusso d’aria interno decente, ad eccezione del lato posteriore, dove è presente la spina a due poli (sì, il dispositivo si collega direttamente alla presa a muro). A causa della sua costruzione, è improbabile che coprirà qualsiasi presa adiacente, ma dovresti comunque considerare che misura 8.0 x 5.5 x 4.0 centimetri e pesa 70 grammi – mi è piaciuto il fatto che si sarebbe attaccato saldamente alla presa e non sembrava che possa cadere in qualsiasi momento. Oltre alla spina, troverai anche un’etichetta con alcune informazioni sul dispositivo, incluso l’indirizzo MAC, l’SSID predefinito e il numero di serie (c’è anche un’etichetta nella parte superiore del dispositivo con l’SSID e l’URL per l’accesso predefinito – se non voi utilizzare WPS).

rocks-space-ac1200

Quasi tutti i dispositivi di rete che si collegano direttamente a una presa a muro hanno la tendenza a surriscaldarsi e Rock Space ha funzionato abbastanza bene mentre ho testato le sue prestazioni di throughput – è diventato abbastanza caldo attorno al corpo, ma finora non si è surriscaldato. Sul pannello frontale non troverai solo un LED, come sui nodi mesh, ma ci sono tre LED: prima c’è il LED di Segnale (se è spento, quindi non è collegato al router, altrimenti, se è rosso fisso, è troppo lontano dal router e il segnale è debole; se il LED diventa blu fisso, la distanza tra il ripetitore e il router è ottimale), seguito dal LED WPS, che è legato al piccolo pulsante WPS sotto gli indicatori LED, quindi, dopo aver premuto il pulsante WPS sul router, devi premere il pulsante WPS sul ripetitore e, una volta che l’accoppiamento ha avuto successo, il LED si accenderà. Il terzo LED mostra lo stato dell’alimentazione (PWR) e lampeggerà all’avvio del dispositivo e diventerà fisso dopo che il ripetitore funziona correttamente.

Quando ho testato i punti di accesso TP-Link EAP245 e TRENDnet TEW-825DAP, non mi è piaciuto la decisione di utilizzare una singola porta Ethernet e, mentre sono disposto a essere grato che Rock Space abbia incluso una porta Fast Ethernet nel fondo del suo extender dual-band, ci sono alcuni produttori che sono riusciti ad includere due di queste porte (vale la pena ricordare che questi dispositivi erano leggermente più grandi). Il fatto che non sia una porta Gigabit è un grosso problema considerando che stiamo lentamente migrando verso connessioni multi-Gigabit, quindi può essere limitante.

rocks-space-ac1200

In ogni caso, la singola porta Ethernet ti consentirà di connettere qualsiasi dispositivo che potrebbe beneficiare di una connessione cablata, incluso uno switch Ethernet e, nel caso in cui sia necessario ripristinare il ripetitore wireless alle impostazioni predefinite di fabbrica, c’è un piccolo pulsante di ripristino incassato accanto alla porta Ethernet che è necessario tenere premuto finché il LED PWR non inizia a lampeggiare (circa 8 secondi).
Info: Le somiglianze tra il Rock Space AC1200 e il Tenda A18 sono evidenti e, a un esame più attento, sembrano essere lo stesso prodotto.

L’Hardware

Dopo aver aperto la custodia, ho notato che il ripetitore WiFi Rock Space è dotato di 8 MB di memoria flash SPI (AH1929 25Q64CS10), un controllore WLAN Realtek RTL8812BRH (J71S5E1) 802.11a/b/g/n/ac (per la banda da 5GHz) e un controllore WLAN Realtek RTL8197FN (J5L38P3) 802.11b/g/n (per la banda da 2.4GHz).

rocks-space-ac1200

Inoltre, il dispositivo è pubblicizzato come un ripetitore wireless di classe AC1200, quindi presenta una velocità massima teorica di trasferimento di dati di 300 Mbps sulla banda da 2.4 GHz e una velocità di trasferimento di dati teorica massima di 867 Mbps sulla banda da 5 GHz.

L’Installazione e le Funzionalità

I ripetitori wireless sono un modo per coprire le aree nella casa dove la connessione WiFi è debole senza dover installare cavi aggiuntivi, come si farebbe con un punto di accesso, ma sono anche meno affidabili dal punto di vista delle prestazioni a causa dell’uso di una singola banda per la trasmissione dei dati tra il cliente e l’extender, nonché per il traffico di backhaul. Alcuni ripetitori dual-band supportano la tecnologia Cross Band che estende solo una delle due bande disponibili, lasciando l’altra per il traffico di backhaul (la connessione tra il router e l’extender) e questo principio è stato utilizzato dalla maggior parte delle mesh WiFi sistemi che farebbero affidamento su canali diversi e bande radio dedicate per impedire al traffico di backhaul di assorbire la larghezza di banda.

rock-space

Il Rock Space AC1200 è un dispositivo a doppia banda, ma il produttore non sembra aver esplicitamente dichiarato che una banda verrà utilizzata per il traffico di backhaul. Durante il processo di configurazione iniziale, ho potuto scegliere di estendere entrambe le bande contemporaneamente, quindi suppongo che Rock Space AC1200 non abbia sfruttato la funzionalità cross-band. È sorprendente vedere le somiglianze tra un nodo mesh e il ripetitore Rock Space, in particolare il Google WiFi, che ha anche nodi AC1200 come parte del suo kit e alcuni di voi potrebbero essere sorpresi di sentire che il concetto del sistema mesh WiFi si basa su un router principale (che si collega al Internet) e su numerosi extender che comunicano tra loro e con l’unità principale, essendo in grado di creare reti multi-hop.

Ovviamente ci sono alcuni vantaggi nell’utilizzo di un sistema mesh e non è solo la facilità d’uso, ma ci sono anche diverse tecnologie implementate per facilitare un roaming continuo per l’utente da un nodo all’altro e offrono anche un throughput migliore grazie alla tecnologia MIMO e le bande dedicate. Ma il costo ridotto e la possibilità di essere accoppiati con la maggior parte dei router sul mercato possono far pendere la bilancia a favore di un ripetitore wireless dual-band decente. Al momento, ho ancora l’AmpliFi HD Gamer’s Edition installato nella mia casa, quindi ho deciso di rimuovere i due punti mesh e accoppiare Rock Space AC1200 all’unità router principale. Per associare l’extender a qualsiasi router, ci sono due modi per farlo: in primo luogo, c’è il metodo WPS che è il più semplice ma che presenta alcuni rischi per la sicurezza, mentre l’altro richiede di passare attraverso un’interfaccia utente e associarlo al router manualmente (in realtà è più facile di quanto sembri).

rocks-space-wifi-extender

Se decidi di utilizzare il primo metodo, devi avviare il processo di associazione WPS dal router (può essere utilizzando un pulsante o tramite l’app / il software basato sul web) e quindi avrai 2 minuti per premere il pulsante WPS sul ripetitore Rock Space. Questo è tutto ciò che devi fare, ma, considerando che possono esserci alcuni rischi di sicurezza, è meglio provare il secondo metodo che richiede di collegare l’extender a una presa di corrente e quindi dal computer, connettersi alla rete WiFi aperta (dovrebbe apparire come rockspace_EXT) e quindi utilizzare qualsiasi browser Web, andare su http://re.rockspace.local – ho provato su un dispositivo mobile, ma per qualsiasi motivo, non sarebbe andato alla pagina.

L’URL dovrebbe aprire la finestra QuickSet in cui ti verrà chiesto se desideri creare la password di accesso (di nuovo, per motivi di sicurezza, non devi saltare questo passaggio) e, successivamente, scegli semplicemente la rete che vuoi estendere (da 5 GHz o da 2.4 GHz). Dopo aver selezionato la rete preferita, devi immettere la password WiFi e selezionare l’SSID del ripetitore (il nome può essere lo stesso del router). Infine, fai clic su Estendi e attendi che venga visualizzato il messaggio “Esteso correttamente”. Ora non ti resta che selezionare la posizione migliore tenendo d’occhio il LED di segnale. Per testare le prestazioni wireless del ripetitore WiFi, ho preso due computer, uno come il server e l’altro come cliente, ma, mentre di solito collego il server tramite un cavo Ethernet, questa volta ho deciso di mantenere la connessione wireless a causa della limitazione della porta Fast Ethernet.

rock-space-ripetitore-wireless-ac1200

In questo modo, il Rock Space RSD0608 ha esteso il segnale a 5 GHz dall’Ubiquiti AmpliFi HD Gamer’s Edition e inizialmente ho messo il cliente e il server a circa 1.5 metri dal ripetitore, mentre il router era a circa 12 metri di distanza (il LED del segnale era rosso). In questo caso, dal cliente al server, ho misurato in media 219 Mbps e dopo aver aggiunto altri 3.5 metri tra l’extender e il cliente, ho misurato in media, 197 Mbps; quando il cliente si trovava a circa 10 metri dal ripetitore, ho misurato una media di 146 Mbps (il server è rimasto vicino al ripetitore e la distanza tra il router e il dispositivo Rock Space è rimasta sempre a circa 12 metri). Dal server al cliente, ho misurato una media di 154 Mbps a 1.5 metri e una media di 144 Mbps a 5 metri; a 10 metri, ho misurato una media di 116 Mbps. Nel complesso, questa è una prestazione decente, quindi ho deciso di collegare i computer alla rete a 2.4 GHz.

rock-space-ripetitore-wireless-ac1200

In questo caso, dal cliente al server, ho misurato in media 77.6 Mbps a 1.5 metri dal ripetitore wireless e, a 5 metri, ho misurato in media 40.9 Mbps; a 10 metri, ho misurato una media di 29.8 Mbps. Dal server al cliente, ho misurato in media 71.7 Mbps a 1.5 metri, mentre a 5 metri ho ottenuto circa 47.1 Mbps; a 10 metri, ho misurato una media di 33.1 Mbps. Se decidi di accedere nuovamente all’interfaccia utente basata su Web di Rock Space AC1200 dopo aver terminato la configurazione, ci sono altre opzioni interessanti da esplorare. Dopo aver effettuato l’accesso all’interfaccia utente, la pagina principale visualizzerà lo Stato del dispositivo, mostrando una rappresentazione grafica della rete e delle bande che vengono estese, nonché il numero di Dispositivi Collegati (se fai clic sull’icona, evocherà un piccolo elenco di tutti i clienti, ognuno con il proprio set di informazioni) e la Lista nera.

rock-space-ripetitore-wireless

Sotto lo Stato, c’è la possibilità di estendere nuovamente la rete principale (è possibile scegliere nuovamente quali reti estendere) e la possibilità di regolare le Impostazioni WiFi (modificare lo SSID e la password per ognuna delle due reti estese); c’è anche l’opzione per scegliere la Modalità Operativa (oltre alla Modalità Ripetitore, puoi anche scegliere la Modalità AP) e, infine, c’è l’Amministrazione, dove puoi cambiare la Password di accesso, Riavviare o Reimpostare il dispositivo, Esportare il Syslog o Aggiornare il firmware manualmente.

La Conclusione

Il Rock Space AC12090 (RSD0608) è un’alternativa decente ai sistemi WiFi mesh e farà un buon lavoro estendendo il WiFi dal tuo router principale verso le aree che ne hanno più bisogno, ma, mentre è la opzione più accessibile (dal punto di vista del prezzo), viene fornito con le carenze attese, come il throughput limitato (ha ancora fatto un lavoro decente soprattutto quando si estende la rete di 5 GHz, ma sarà necessario un router affidabile per avere una buona esperienza) o la porta Fast Ethernet che non è qualcosa che voglio vedere su un prodotto di rete nel 2019. Nonostante tutto, Rock Space AC1200 farà il suo lavoro correttamente e si collegherà praticamente a qualsiasi router disponibile, quindi vale la pena prendere in considerazione se hai già un buon router singolo e non vuoi ancora sostituirlo con un sistema mesh WiFi.

amazon

Rock Space AC1200
  • 8/10
    Il Design - 8/10
  • 9/10
    L'Accessibilità - 9/10
  • 7/10
    Le Prestazioni Wireless - 7/10
  • 8.5/10
    La Configurabilità - 8.5/10
  • 8/10
    La Facilità d'Uso - 8/10
8.1/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Leave a Reply

Your email address will not be published.