Recensione degli auricolari TaoTronics SoundLiberty Pro P10 ANC

I TaoTronics SoundLiberty Pro P10 sono un paio di auricolari TWS economici che costano poco più di $50 (al momento della scrittura) e offrono alcune tecnologie interessanti che di solito si trovano su dispositivi molto più costosi. La tecnologia principale è l’ANC e sono impressionato da come questa funzionalità complicata sia arrivata ai modelli entry level, con dispositivi come Nothing Ear 1 che spingono il prezzo ancora più basso anche per i modelli di punta. Dopo due settimane di utilizzo degli auricolari TaoTronics SoundLiberty Pro P10, posso dire che sono piuttosto raffinati, l’ANC funziona discretamente bene (alla pari con quelli che considero i migliori auricolari ANC entry-level, i Coumi Freedom Dots) e questo è dovuto alla saggia decisione di utilizzare più di un microfono (sono tre in totale).

taotronics-soundliberty-pro-p10

VEDI PRODOTTO SU: taotronics-logo

E ho notato che il produttore ha incluso anche il rilevamento automatico dell’orecchio che ha funzionato perfettamente. La durata della batteria pubblicizzata è di 9,5 ore di musica non-stop con una singola carica, ma lo metteremo alla prova. A parte questo, la qualità del suono era interessante e leggermente diversa da quella che ho visto su altri auricolari TWS, e potevo usare gli auricolari per molte ore senza sentire alcun fastidio all’orecchio, quindi, senza ulteriori indugi, controlliamo i SoundLiberty Pro P10 per vedere se dovresti considerarli come il prossimo acquisto.

La Qualità di Costruzione e Il Design

Dopo aver preso gli auricolari TaoTronics SoundLiberty Pro P10 dalla custodia di ricarica, ho notato che sembravano molto simili ai Coumi Freedom Dots che, a loro volta, si sono ispirati agli Apple AirPods Pro. La buona notizia è che anche se la forma può sembrare un po’ strana, questo è un design collaudato, quindi sì, il Pro P10 si adatta molto bene alle mie orecchie e non ho sentito alcun disagio dopo averlo indossato per 4-5 ore alla volta. E questo non è qualcosa che accade troppo spesso con gli auricolari economici, specialmente quelli a forma di pisello. Detto questo, gli auricolari TaoTronics SoundLiberty Pro P10 hanno un piccolo corpo in plastica per lo più ricoperto da una finitura nera opaca, mentre all’esterno la finitura è lucida.

taotronics-soundliberty-pro-p10

Ogni auricolare misura 3,5 x 2,5 x 2,0 cm, quindi sono molto compatti, nonostante seguano il progetto di design degli auricolari tradizionali. Vale la pena ricordare che i Pro P10 sono anche molto leggeri e questo li rende comodi da indossare. E, poiché TaoTronics ha deciso di non utilizzare un pulsante fisico, ma di fare affidamento su un’area sensibile al tocco, fa in modo che azionandolo, non si irriti il condotto uditivo.
Se tocchi due volte l’auricolare destro, avvierà o interromperà la traccia corrente e, se tocchi una volta sull’auricolare destro, aumenterà il volume, mentre un leggero tocco una volta sull’auricolare sinistro diminuirà il livello del volume. Quindi sì, c’è il controllo del volume. Per passare alla traccia successiva, tocca tre volte sull’auricolare destro e per passare alla traccia precedente, tocca tre volte sull’auricolare sinistro.

Oltre alla modalità predefinita, TaoTronics SoundLiberty Pro P10 offre anche una modalità Ambientale e per attivarla, devi toccare due volte sull’auricolare sinistro: se lo fai di nuovo abiliterai l’ANC. Non è tutto, perché toccando e tenendo premuto l’auricolare sinistro per circa due secondi si passerà dalla modalità ANC on / ANC off/ Anti-Vento. Se c’è una chiamata in arrivo mentre indossi il Pro P10, puoi rispondere toccando una volta su qualsiasi auricolare oppure puoi rifiutarla toccando e tenendo premuto per due secondi su uno dei due auricolari.
Nei miei test, sono rimasto abbastanza soddisfatto delle prestazioni dell’ANC e questo perché TaoTronics ha deciso di utilizzare tre microfoni invece di uno, come hanno deciso di fare molti altri produttori di auricolari TWS economici.

taotronics-soundliberty-pro-p10

Quindi, ci sono due microfoni per “ascoltare” e sopprimere il rumore ambientale, e un singolo microfono che presumo si trovi tra i due contatti di ricarica in rame per raccogliere la tua voce – si è dimostrato molto utile durante le chiamate. Anche la tenuta passiva è eccellente: ottieni tre set di auricolari aggiuntivi per aiutarti a trovare la corrispondenza perfetta. E TaoTronics afferma anche che i Pro P10 sono certificati IPX8, il che significa che sei in grado di immergere gli auricolari a una profondità di 1 metro per circa 30 minuti senza subire danni. Poiché il segnale Bluetooth non attraverserà l’acqua, questa valutazione è più una prova che non devi preoccuparti di bagnare il tuo SoundLiberty Pro P10. Quindi, puoi usarli mentre ti alleni e sembra che anche una doccia non li danneggi.

La custodia di ricarica è molto piccola e compatta, misura 6,0 x 4,5 x 2,5 cm, ed è anche ricoperta da una finitura nera opaca. Gli auricolari possono facilmente scivolare dentro e fuori dalla custodia, e mi è piaciuto che il coperchio fosse magnetico. Apprezzo anche che TaoTronics abbia utilizzato una porta USB di tipo-C per caricare la custodia, ma quello che non mi è piaciuto è stato il singolo LED che mostra la durata residua della batteria. Un singolo LED è vago e confuso, quindi non sarebbe stata una grande perdita se fosse mancato completamente.

taotronics-soundliberty-pro-p10

L’Hardware Interno e la Connettività

I TaoTronics SoundLiberty Pro P10 sono dotati di driver da 9 mm con diaframmi compositi in PU e PEEK e sono della dimensione media per un paio di auricolari TWS (il più grande che ho visto era sui Coumi Freedom Dots che avevano driver dinamici da 12,5 mm). È noto che le dimensioni di un driver non garantiscono una migliore qualità del suono, poiché è il tuning il fattore che farà la differenza, ma un driver più grande potrebbe comunque offrire un volume migliore e, in alcuni casi, un suono più pieno. Gli auricolari SoundLiberty Pro P10 utilizzano il Bluetooth 5.2 che presenta alcuni miglioramenti rispetto alle generazioni precedenti, come l’aumento della larghezza di banda (che non sarà di grande aiuto in caso di auricolari wireless senza supporto per i migliori codec) e il migliore supporto per il multipoint, che non viene utilizzato dal Pro P10.

La copertura è praticamente la stessa delle precedenti tre o quattro generazioni (fino alla v4.2), quindi il segnale audio diventerà instabile dopo circa 10 metri. Allo stesso tempo, devo dire che ho visto una migliore durata della batteria con gli auricolari TWS che supportano Bluetooth v5.2.

taotronics-soundliberty-pro-p10
Per accoppiare TaoTronics SoundLiberty Pro P10 al mio telefono Android, ho dovuto disattivare il Bluetooth sul dispositivo mobile, estrarre gli auricolari dalla custodia di ricarica e quindi cercarli nell’elenco Bluetooth. Un Pixel 2 XL ha mostrato il supporto per AAC, quindi non c’è supporto per aptX.

La Qualità del Suono

La qualità complessiva del suono del TaoTronics SoundLiberty Pro P10 è buona, adatta alla maggior parte dei tipi di musica, ma c’è un’attenzione particolare ai suoni bassi. Ho eseguito alcuni test “più tecnici” prima di ascoltare della musica e il primo controlla la qualità del driver. Per essere più specifici, c’è un tono ampio che deve essere il più chiaro possibile, idealmente, senza alcun ronzio e il P10 ha funzionato bene, ma c’era un debole ronzio percettibile. Il prossimo test controlla la corrispondenza del driver e gli auricolari hanno funzionato bene. Infine, ho controllato il palcoscenico sonoro 3D poiché è qui che molti auricolari TWS economici tendono a fallire, quindi ho eseguito un file audio che è stato registrato con microfoni binaurali.

In questo modo, ho potuto verificare se gli auricolari erano in grado di “mostrare” con precisione la posizione dei cantanti, se c’è una buona differenziazione degli strumenti e altro ancora. E sembra che TaoTronics abbia fatto un buon lavoro anche in questo senso perché potevo dire con precisione dove erano posizionati i cantanti e gli strumenti; e sì, c’era anche una buona differenziazione degli strumenti.

Modalità ANC attiva

Finora, il miglior paio di auricolari TWS economici è senza dubbio i Coumi Freedom Dots. Certo, non è perfetto, ma è l’unico che è riuscito a creare quella pienezza sonora che di solito si ottiene con le cuffie e l’ANC è stato effettivamente in grado di cancellare alcuni rumori esterni. L’implementazione ANC degli auricolari TaoTronics SoundLiberty P10 Pro è altrettanto buona, essendo in grado di cancellare molti suoni a bassa frequenza, inclusi i motori dell’aereo fino a un certo punto. Ma è ovvio che non sono buoni come il Sony WH-1000XM3 che, “per coincidenza”, costa molte volte di più. Il Pro P10 ha la possibilità di disattivare l’ANC, c’è anche una modalità Ambientale e una modalità Anti-Vento.

taotronics-soundliberty-pro-p10
Detto questo, con ANC attivo, ho eseguito alcuni canzoni con il focus sui bassi e il suono era eccellente. La musica suonava brillante e colorata, e il basso era abbastanza profondo. Se non stai riproducendo musica, l’ANC non è completamente silenzioso poiché c’è un sibilo molto debole in sottofondo, ma non sembra influire sulla qualità del suono. I bassi medi e alti erano buoni. I medi e gli alti andavano bene, il suono era chiaro e c’era una buona separazione degli strumenti. Ma la musica riesce comunque a sembrare un po’ distante e la cosa interessante è che con ANC attivato, alcune canzoni incentrate sugli alti diventano un po’ più piene che con ANC disattivato.

Modalità ANC disattivata

La disattivazione dell’ANC non ha avuto un forte impatto sulla qualità del suono, ma ho notato alcune differenze più sottili. I suoni sono diventati leggermente più chiari e più accurati, ma ha anche perso un po’ dalla pienezza che era in grado di ottenere con l’ANC attivato. E questo è più evidente quando ascoltavo musica rock. Per quanto riguarda la differenziazione degli strumenti in canzoni affollati, come Bowls di Caribou, non c’era alcuna differenza rilevante, tranne se ti trovavi in un’area affollata, dove il rumore esterno si insinuava e alterava la canzone.

Modalità Ambientale e Modalità Anti-vento

La modalità Ambientale amplificherà i suoni esterni che vengono catturati dai microfoni, quindi può essere utile in alcune situazioni, ma preferisco semplicemente togliere l’auricolare dall’orecchio per ascoltare ciò che qualcuno sta dicendo – la cosa bella è che la musica verrà automaticamente messa in pausa. Certo, alcuni potrebbero obiettare che puoi sentire meglio il traffico in arrivo se sei in bici, ma l’ANC non è potente come sulle cuffie Sony o Bose, quindi dovresti comunque essere in grado di ascoltare tutto ciò che è importante. La modalità Anti-vento è più importante di quanto pensi perché l’ANC si comporterà in modo strano quando fuori c’è vento e, abilitando questa modalità, sembra che si risolva quello strano suono simile a un soffio che si ottiene dall’ANC.

taotronics-soundliberty-pro-p10

Qualità della chiamata

Poiché TaoTronics ha dedicato un microfono per la tua voce, la qualità della chiamata è di gran lunga migliore rispetto ad altri auricolari TWS della concorrenza. In effetti, dopo aver chiamato qualcuno mentre indossavo i TaoTronics SoundLiberty Pro P10, la mia voce sembrava abbastanza chiara – non è come avresti sentito con l’altoparlante del mio telefono, ma c’era un piccolo effetto vuoto sulla mia voce, quindi era abbastanza chiara anche se ero all’aperto, dove il rumore di fondo può alterare la qualità del suono.

Durata della batteria

Il produttore afferma che i TaoTronics SoundLiberty Pro P10 dovrebbero fornire fino a 9 ore e mezza di riproduzione musicale continua e questo è ovviamente senza ANC attivo. Nei miei test, ho dovuto ricaricare gli auricolari dopo circa 5 ore mentre l’ANC era acceso: il livello del volume era impostato al 70%. Con ANC disattivato, gli auricolari sono arrivati a malapena a circa 7 ore e 45 minuti. Non ho intenzione di respingere l’affermazione di TaoTronics perché non hanno rivelato il livello di volume a cui hanno condotto il test, quindi, se ascolti musica in un ambiente abbastanza tranquillo, puoi spremere un’ora in più.

taotronics-soundliberty-pro-p10

La Conclusione

TaoTronics ha fatto un ottimo lavoro con i SoundLiberty Pro P10, gli auricolari sono leggeri e comodi da indossare, c’è il controllo del volume e il rilevamento automatico dell’orecchio, ma, soprattutto, la maggior parte dei tipi di musica suonerà davvero bene. E questo soprattutto se ti piace la musica con il focus sui bassi. Anche la tecnologia ANC è buona, in linea con quanto ci si aspetta attualmente da un paio di auricolari TWS economici e la durata della batteria è eccellente, quindi non ci sono davvero molte ragioni per non provare i Taotronics SoundLiberty Pro P10.

Taotronics SoundLiberty Pro P10 -
  • 7.5/10
    Il Design - 7.5/10
  • 8.7/10
    La Facilità d'Uso - 8.7/10
  • 8/10
    Qualità del Suono - 8/10
  • 8.3/10
    Durata della Batteria - 8.3/10
  • 8.2/10
    L'Accessibilità - 8.2/10
8.1/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Leave a Reply

Your email address will not be published.