Recensione Tenvis IoTeX Ucam (utilizza Blockchain)

La telecamera Ucam è nata dalla collaborazione tra il prolifico produttore di telecamere Tenvis e la start-up IoTeX focalizzata sulla sicurezza nel tentativo di mostrare la nuova applicazione del blockchain per garantire la sicurezza delle tue riprese e, implicitamente, la tua privacy. IoTeX è stata nelle notizie un po’ più di un anno fa dopo aver vinto il premio CES Innovation per l’Ucam grazie al modo in cui utilizza la tecnologia blockchain per fornire la crittografia end-to-end, quindi la comunicazione tra te e il server (per visualizzare i video) non possono essere intercettati e l’autorizzazione basata su blockchain assicura che solo tu puoi accedere ai video.

tenvis-iotex-ucam

VEDI PRODOTTO SU:

ucam

E no, non c’è modo di scoprire la tua chiave privata da una terza parte (se perdi la chiave, non c’è modo di recuperarla). Certo, l’aspetto della sicurezza è uno degli aspetti più importanti di una telecamera di sicurezza, ma anche l’hardware deve essere all’altezza delle esigenze odierne. Il Tenvis Ucam offre una risoluzione video 1080p, audio bidirezionale, rilevamento del movimento e visione notturna, quindi diamo un’occhiata e vediamo se vale la pena considerarla tra le migliaia di modelli disponibili sul mercato.

Il Design e la Qualità Costruttiva

L’Ucam si presenta come una babycam normale, con la custodia molto compatta interamente fatta in plastica che è ricoperta da una finitura nera opaca, ad eccezione della parte anteriore che è nera lucida. La plastica non è eccezionale e se schiaccio la sezione sferica, non sembra molto solida. La base è fatta di una plastica più dura, quindi sembra più robusta. Come ho detto prima, la fotocamera è molto compatta e misura 10.7 x 8.6 x 6.6 centimetri, quindi non occuperà molto spazio dalla scrivania. La buona notizia è che puoi anche montarlo sul muro facendo affidamento sulla piccola staffa di plastica inclusa nella confezione. Come previsto, la telecamera Ucam è stata sviluppata solo per uso interno, quindi non c’è protezione da acqua o polvere, ed è alimentato tramite un cavo microUSB.

tenvis-iotex-ucam

La porta si trova sul lato posteriore della sezione di base (avrebbe potuto essere una porta di tipo C) e accanto ad essa, c’è una porta Ethernet e un’antenna. Quindi sì, hai due modi per connettere Tenvis Ucam al tuo router: una connessione cablata o tramite WiFi: puoi connetterti solo alla rete a 2,4 GHz. La porta Ethernet è 10/100Mbps e so che alcuni di voi potrebbero pensare che una porta Gigabit sarebbe stata migliore, ma considerando il bitrate della telecamera, anche una porta Fast Ethernet può essere considerata eccessiva. Sulla parte anteriore della base, è presente un altoparlante a forma di U che, insieme al microfono posizionato accanto all’obiettivo, consentono di comunicare con chiunque si trovi nelle vicinanze della telecamera.

Sopra l’obiettivo, c’è un ritaglio per il sensore di luminosità e ci sono otto LED IR che circondano l’obiettivo. Analogamente a molte altre telecamere adatte per interni, le regolazioni dell’angolazione vengono eseguite automaticamente dall’app, quindi puoi inclinare l’Ucam fino a 50 gradi e spostarlo orizzontalmente quasi completamente (355 gradi).
Sembra che Tenvis abbia apprezzato l’approccio di Reolink con i suoi E1 Pro e E1 Zoom, quindi ha nascosto lo slot per schede microSD nella parte inferiore del modulo sferico ed il supporto è solo fino a 64 GB, il che non è poi così tanto al giorno d’oggi, ma puoi accedere ai server Cloud se hai bisogno di archiviarne di più. Vale la pena ricordare che accanto allo slot della scheda microSD, c’è un pulsante di ripristino che è utile per riportare l’Ucam alle impostazioni predefinite di fabbrica.

tenvis-iotex-ucam

Il Blockchain e la Privacy

So che la maggior parte delle persone associa la blockchain alle criptovalute ed è giusto poiché è per questo che è stata inizialmente creata: registrare tutte le transazioni avvenute con il bitcoin. Ma si è evoluto oltre a questa semplice applicazione e l’Ucam è la prova che puoi utilizzare questa tecnologia innovativa anche per motivi di privacy nel campo IoT. Per capire meglio perché la blockchain è attualmente il sistema più sicuro (per ora) è controllare come funziona. Non ho intenzione di approfondire la spiegazione (puoi controllare una descrizione corretta su Wikipedia ), ma come suggerisce il nome, la blockchain è una raccolta di blocchi di dati ed ogni blocco è collegato a quello precedente in modo interessante. Dopo che un blocco viene riempito, spinge alcune informazioni verso quello successivo: l’hash crittografico univoco, un timestamp e i dati della transazione. In questo modo, nel caso qualcuno provi ad alterare un blocco di informazioni, tutti gli altri blocchi devono essere alterati, altrimenti è molto facile individuare la manomissione dei dati, fallendo quindi la validazione.

IoTeX utilizza la blockchain per autorizzare il tuo accesso ai video e alle riprese dal vivo creando una chiave privata univoca a 256 bit che non devi perdere o condividere con terze parti non affidabili, altrimenti la sicurezza della tua videocamera è compromessa (ovviamente, la chiave è autorizzata utilizzando una comunicazione crittografata end-to-end). Ciò significa che in termini di privacy, la Tenvis Ucam è attualmente la telecamera IP più sicura disponibile sul mercato e non c’è alcun rischio che un hacker invii in streaming i filmati da casa tua su Internet.

L’Installazione e le Funzionalità

Per configurare la telecamera, è necessario installare l’applicazione Ucam (sviluppata da Tenvis) disponibile sia su Apple che su Play Store. Dopo aver eseguito l’app, seleziona ciò che desideri fare: accedere utilizzando una chiave privata già posseduta, configurare la videocamera (se sei nuovo su blockchain) o annullare la registrazione della telecamera.

tenvis-iotex-ucam

Per ora, devi selezionare la seconda opzione e toccare Aggiungi nuova fotocamera. Puoi, devi collegare l’Ucam a una fonte di alimentazione e attendere fino a quando non senti “Welcome to Ucam”. Successivamente, devi inserire la password SSID WiFi, ma tieni presente che la telecamera funzionerà solo con la banda radio 2.4GHz. Quindi, scansiona il codice QR dal display utilizzando la fotocamera e attendi il messaggio “Connection succeeded”. Ora, devi selezionare la stanza in cui posizionerai l’Ucam, creare un’identità Blockchain e generare una chiave privata.

Tieni presente che se dimentichi questa chiave, non puoi recuperarla, quindi Tenvis ha incluso un paio di note fisiche in cui puoi scrivere la chiave privata e conservarla al sicuro nel caso ne avessi bisogno di inserirlo in futuro. Se perdi la tua chiave privata, puoi comunque utilizzare il dispositivo, ma solo se annulli la registrazione e poi ti rilasci una nuova chiave privata. Infine, applica le impostazioni e ora hai accesso completo all’interfaccia utente. L’UI mostrerà il filmato live nella parte superiore dello schermo e il lato inferiore è quasi interamente occupato da una grande icona che consente di controllare la panoramica e l’inclinazione della telecamera.

tenvis-iotex-ucam

Il processo non è molto veloce, quindi dovrai fare solo piccoli incrementi; c’è un ritardo di un po’ meno di un secondo (quindi niente di drammatico). All’interno del metraggio dal vivo, ci sono alcune icone di azione rapida: la prima serve per riportare la telecamera alla sua posizione predefinita e la seconda serve per selezionare la qualità dell’immagine; le ultime due icone servono per ascoltare il suono catturato dal microfono e per ingrandire la visualizzazione a schermo intero. La qualità dell’immagine ha solo due impostazioni disponibili: 360p o 1080p.

La Qualità dell’Immagine

La telecamera Tenvis IoTeX Ucam utilizza un sensore Full HD 1080p che si comporta abbastanza bene all’interno, dove la luminosità è raramente ideale. Come puoi vedere dallo screenshot, utilizzando la migliore qualità dell’immagine, il filmato sembra ottimo, c’è poco rumore, gli oggetti sono chiaramente definiti e, analogamente alle fotocamere Reolink, i colori sono un po’ contrastati. Vale la pena notare che fuori era nuvoloso e la luminosità all’interno della stanza era tutt’altro che ideale, ma l’Ucam poteva ancora “illuminare” i bianchi (anche i neri erano abbastanza profondi).

tenvis-iotex-ucam

Uno dei problemi principali delle telecamere wireless è la latenza: molte telecamere che ho testato fanno fatica a mantenerlo al di sotto di 1 secondo, quindi si ottiene un ritardo di circa 2-3 secondi dopo che qualcosa o qualcuno entra nell’inquadratura. La Tenvis Ucam è riuscita a mantenerla a circa un secondo durante il giorno e durante la notte, anche alla massima qualità, ma tieni presente che può essere influenzata dalla connessione con il tuo router.

Se il tuo router non è in grado di fornire una connessione affidabile, è meglio utilizzare un cavo Ethernet. Ho notato che anche se avessi impostato la telecamera per funzionare in modalità wireless, dopo aver collegato un cavo Ethernet, l’Ucam passerebbe immediatamente alla connessione cablata, spegnendo il WiFi (quindi non devi fare nulla per disabilitarlo). Durante la notte (solo con qualche LED e un po’ di luce che risplendeva da un palo esterno), la telecamera ha funzionato molto bene, mostrando tutto in dettaglio, soprattutto vicino alla telecamera e l’Ucam ama ravvivare i bianchi anche se il filmato è in bianco e nero (forse gli 8 LED IR sono un po’ eccessivi, ma aiutano a mantenere le cose visibili anche più lontano dei 11 metri pubblicizzati).

tenvis-iotex-ucam

Altre Caratteristiche

L’app non va davvero in profondità in termini di opzioni aggiuntive, ma, se vai a Registrazione continua, vedrai che il rilevamento del movimento è parte integrante della pianificazione: per impostazione predefinita, il rilevamento del movimento è sempre abilitato a registrare video nel caso in cui il sensore venga attivato, ma è possibile disabilitarlo per determinati periodi di tempo. Ciò è utile se non desideri che la telecamera registri o ti invii notifiche quando sei a casa. Sicuramente, il rilevamento del movimento è abbastanza preciso, ma verrà attivato dallo spostamento delle ombre (ad esempio da un ramo di un albero), proprio come la maggior parte delle altre telecamere sul mercato. Inoltre, è possibile selezionare zone personalizzate nel filmato che attiveranno il sensore per ridurre al minimo il numero degli allarmi falsi.
In termini di spazio di archiviazione, hai la possibilità di utilizzare una microSD da 64 GB (o meno), ma c’è anche la possibilità di fare affidamento sui server Cloud del produttore – c’è un piano gratuito che include 3 ore di archiviazione con 10 secondi registrazioni, ma sono disponibili anche un piano di 7 giorni e uno di 30 giorni (e il prezzo è decente).

La Conclusione

Il mercato delle telecamere di sicurezza non ha mai veramente riguadagnato la fiducia persa quando gli hacker sono riusciti a spingere i live streaming da case private su Internet e non sto parlando di qualche evento accaduto anni fa, no, questi exploit arrivano sulle notizie quasi ogni anno. Sfortunatamente, non erano solo alcuni marchi senza nome a essere vulnerabili, quindi IoTeX ha utilizzato la blockchain per fornire una soluzione praticabile a questo problema persistente. Certo, c’è un inconveniente (perdere la chiave privata), ma lo supera enormemente con il guadagno di privacy e la tranquillità. Tenvis ha anche fatto un buon lavoro con l’hardware e l’app, dal momento che il filmato dal vivo è buono durante il giorno e la notte, mi è piaciuto che utilizza sia l’WiFi che la connessione Ethernet e, mentre mi sarebbe piaciuto il supporto per l’archiviazione microSD più grande, c’è il Cloud per compensarlo.

Tenvis IoTeX Ucam -
  • 7/10
    Il Design - 7/10
  • 8/10
    Facilità d'Uso - 8/10
  • 9/10
    Le Caratteristiche - 9/10
  • 9/10
    L'Accessibilità - 9/10
  • 8/10
    La Qualità dell'Immagine - 8/10
8.2/10
Sending
User Review
0/10 (0 votes)

Leave a Reply

Your email address will not be published.