Recensione Zyxel GS1920-8HP Ethernet Switch Smart Managed

Zyxel GS1920-8HP (v2) è uno switch Ethernet intelligente che può essere monitorato e controllato in modalità individuale (stand-alone) o come parte di una rete più ampia (su più siti) utilizzando la piattaforma di gestione Nebula Cloud. Come avrete notato, il GS1920-8HP è parte della serie aggiornata degli switch Ethernet, ma, nonostante porta la v2 nel nome, in realtà è il primo switch a 8 porte da entrambe le serie. Anche così, indipendentemente dal numero ridotto di porte, il budget PoE più piccolo e la dimensione inferiore, il GS1920-8HPv2 è costruito come un miglioramento generale dalla famiglia GS1920 (proprio come gli altri membri della seconda generazione), offrendo un look più moderno, la integrazione del Zyxel NebulaFlex, un modo per ripristinare rapidamente il dispositivo alle ultime impostazioni predefinite personalizzate e, essendo il più piccolo del gruppo, ha anche adottato un design senza ventola.

zyxel-gs1920-8hp

amazon

Ho già visto la piattaforma di gestione NebulaFlex in azione con il punto di accesso wireless Zyxel NWA1123-AC HD e ha dimostrato di essere un solido concorrente al controller Ubiquiti UniFi, quindi penso che sarà interessante vedere come sono integrati gli switch Ethernet all’interno di questo ambiente e quanto valore può portare il GS1920-8HP v2 alle piccole e medie imprese (e se è adatto anche per la rete domestica).

Il Design

Sono passati circa 5 anni da quando Zyxel ha lanciato la sua serie GS1920 e, come previsto per quel momento, la tecnologia PoE non era la norma e tutti i dispositivi erano abbastanza grandi da non aver bisogno di estensioni il montaggio sul rack. Perché tutti gli switch dalla seconda generazione supportano la tecnologia PoE+, hanno ancora dimensioni abbastanza grandi, ma il nuovo Zyxel GS1920-8HP riesce a rimanere sorprendentemente compatto. Di solito, gli switch Ethernet si concentrano sul settore business, quindi è normale che il design ha una priorità secondaria dopo le prestazioni (ci sono alcune eccezioni come Netgear Nighthawk S8000 o Ubiquiti EdgeSwitch ES-8XP).

zyxel-gs1920-8hp

Lo Zyxel GS1920-8HP (v2) ha un corpo metallico rettangolare coperto da una finitura nera opaca (è incline a macchie), ma è il lato frontale in cui Zyxel cerca di differenziarsi dagli altri switch Ethernet dalla concorrenza aggiungendo un rivestimento in fibra di carbonio. Non ha un impatto enorme, ma è un bel elemento di design per la nuova serie. La dimensione della Zyxel GS1920-8HP è anche un fattore da tenere in considerazione perché con i suoi 26.7 x 16.2 x 4.4 centimetri, può essere considerato un dispositivo compatto, più che l’Open Mesh S8 (che era già abbastanza piccolo per il suo tempo), ma di recente ho testato il TRENDnet TPE-LG80 ed era molto più compatto del GS1920-8HP (circa due volte più piccolo).

Quindi, come ha fatto TRENDnet, dato che lo switch è anche PoE e fanless? In primo luogo, ha l’adattatore di alimentazione esterno, mentre il GS1920-8HP ha un PSU interno (basta usare il cavo fornito nella confezione) e in secondo luogo, il TPE-LG80 ha l’alimentazione PoE di 65 W, mentre lo switch Zyxel ha il doppio del budget PoE, quindi necessita di più modi per raffreddare il dispositivo e, dal momento che ha deciso di non aggiungere un ventilatore, ha bisogno di molti dissipatori di calore in lega (come si può vedere nella sezione Hardware) così come una moltitudine di fori di ventilazione. Per questo motivo, il GS1920-8HP è anche sorprendentemente pesante per le sue dimensioni (pesa circa 1.9 kg) che è un po’ sotto lo switch Ethernet PoE Open Mesh S8.

zyxel-gs1920-8hp

Sulla parte superiore del dispositivo, c’è un sottile logo Zyxel (nero lucido) e verso il lato posteriore, il produttore ha aggiunto due set di aperture di ventilazione abbastanza grandi. Sulla sinistra e sul lato destro, ci sono quattro fori (su ciascun lato) per consentire di aggiungere i supporti di montaggio (sono forniti nella confezione – il dispositivo prenderà 1 unità rack) e il resto dell’area sarà coperto da un sacco di piccoli ritagli di ventilazione (sul lato destro, sembra esserci anche una porta della console seriale TTL). Il lato posteriore è per lo più coperto dallo stesso tipo di fori di ventilazione interrotti da una porta di ingresso CA da 100-240V, mentre un po’ verso sinistra, c’è uno slot Kensington e una vite di messa a terra M4 (se colleghi un dispositivo fuori di casa, è necessario assicurarsi che sia correttamente collegato a terra usando un cavo di massa 16 AWG – o più piccolo). Quando ho collegato più dispositivi e ho fatto alcuni test, lo switch Ethernet si riscaldava un po’ ed è diventato caldo al tatto sul lato inferiore (vicino ai fori di montaggio).

Sul fondo, lo Zyxel GS1920-8HP ha quattro piedini rettangolari che hanno il ruolo per mantenere il dispositivo in posizione (anche se solo il suo peso dovrebbe essere più che sufficiente) e, nel mezzo, ci sono due aree per consentire all’utente per montare lo switch sulla parete – il produttore suggerisce che è meglio montarlo orizzontalmente con il pannello frontale rivolto verso il basso per garantire il miglior flusso d’aria (utilizzando i supporti di montaggio, lo switch può essere anche montato sotto il tavolo). La parte anteriore del dispositivo è l’area con la quale interagirai di più, quindi qui troverai i LED, un paio di pulsanti e le porte Ethernet.

zyxel-gs1920-8hp

Da sinistra, ci sono quattro indicatori LED: PWR (verde fisso significa che lo switch è acceso e il LED in ambra fisso indica che il dispositivo sta tornando alle impostazioni predefinite di fabbrica, il LED lampeggerà in verde quando lo switch ritorna alle ultime impostazioni di configurazione personalizzate), Sys (verde fisso indica che tutto funziona correttamente, mentre il rosso fisso indica che c’è un problema con lo switch, verde lampeggiante indica che lo switch si sta riavviando e esegue test di auto-diagnostica), Cloud (se è spento, lo switch funziona in modalità stand-alone e se il LED è verde fisso, lo switch è collegato al Nebula Control Center – il verde lampeggiante indica che lo switch non è ancora registrato sull’NCC; se il LED è ambra fisso, non c’è connessione a Internet e non può connettersi all’NCC, nonostante sia registrato e il LED ambra lampeggiante indica che il dispositivo non può connettersi all’NCC e che non è ancora registrato) e Locator (se è blu fisso, il dispositivo sta caricando un firmware, altrimenti, se lampeggia in blu, è stato configurato per mostrare la sua posizione nel rack: il timer predefinito è impostato su 30 minuti).

zyxel-gs1920-8hp

I quattro LED sono seguiti da un altro gruppo di cinque indicatori LED che mostrano lo stato del PoE (quando raggiungerà il suo utilizzo massimo): dal basso, i primi tre LED si accendono in verde e ciascuno mostrerà il 20% della potenza PoE (due LED indicano il 40%, tre LED indicano il 60% del budget totale PoE); il quarto LED si illuminerà di giallo e mostrerà che il budget PoE utilizzato è superiore al 60%, ma ancora inferiore all’80%; infine, il quinto LED si illuminerà di rosso e mostrerà che il budget di alimentazione PoE supera l’80% e, se il LED inizia a lampeggiare, significa che rimane meno del 5% fino al raggiungimento del budget PoE totale.

Sotto i LED ci sono due pulsanti incassati, uno per riavviare lo switch senza spegnere e l’altro per riportare l’interruttore alle impostazioni predefinite (devi premere il pulsante per più di sette secondi); il pulsante Reset può anche ripristinare qualsiasi impostazioni salvati dall’utente (lo devi premere per più di tre secondi ma meno di sette). Accanto ai LED, c’è un blocco di otto porte Gigabit PoE+ Ethernet (il budget PoE massimo è 130 W), ciascuna con il proprio set di due LED: il LED sinistro si illumina in verde quando la connessione viene effettuata a 1,000 Mbps o ambra se la connessione è a 10 o 100 Mbps; il LED destro si accenderà in verde se la porta PoE soddisfa lo standard 802.3at e sarà ambra se le porte soddisfano lo standard 802.3af.

zyxel-gs1920-8hp
Più a destra, ci sono due porte Gigabit Ethernet separate che non supportano PoE e, infine, ci sono due slot SFP che possono essere utilizzati con ricetrasmettitori compatibili (un LED sarà verde fisso o ambra a seconda del tipo di connessione – 100 o 1,000 Mbps – mentre l’altro LED lampeggia quando i dati vengono trasmessi).

L’Hardware

All’interno, Zyxel ha equipaggiato il GS1920-8HPv2 con un controllore PoE Broadcom BCM59121B0KWLG, un controllore 803.3at PoE Texas Instruments TPS23754, 128 MB di SDRAM DDR3L (Nanya 1839 NT5CC128M16IP-DI), 32 MB di memoria Flash IC (Macronix MXIC MX25L25645G M2I-10G), un microchip Trxcom SG48003 RJ45 (1,000 Mbps), un Phyceiver Fast Ethernet RealTek RTL8231 e due trasformatori U&T UTG88T22P 1845Y.

zyxel-gs1920-8hp

Sfortunatamente, non ho potuto rimuovere i dissipatori di calore che sembrano essere saldati alla PCB e, come puoi vedere (nell’immagine), verso sinistra, ci sono le parti hardware della PSU e questa mostra quanto potrebbe essere più piccolo lo switch se non includesse l’alimentatore.
Info: Zyxel GS1920-8HP presenta una capacità di commutazione di 20 Gbps, una velocità di inoltro di 15 Mbps, un buffer di pacchetti di 1,5 milioni di byte e una tabella di indirizzi MAC di 16 KB.

L’Impostazione e Le Caratteristiche

L’installazione dell’hardware è molto semplice, tutto quello che devi fare è collegare il cavo in dotazione alla parte posteriore dello switch e alla presa di corrente e lo switch Ethernet si accenderà automaticamente (proprio come l’OM S8, non ha un pulsante di accensione). Dopo, devi utilizzare un cavo Ethernet per collegare lo switch a un router (per accedere a Internet) e, dopo aver aperto un browser Web, puoi accedere all’indirizzo IP dello switch.

zyxel-gs1920-8hp

Per impostazione predefinita, sembra che Zyxel GS1920-8HP abbia il suo IP impostato su statico e ha scelto 192.168.1.1 che è molto probabilmente l’indirizzo IP del router, quindi non sarà possibile vedere lo switch nell’elenco dei clienti nel tuo router. Per rimediare questo problema, devi scaricare ed eseguire il ZON Utility (disponibile sul sito Web ufficiale di Zyxel); l’utility scoprirà immediatamente lo switch Ethernet e sarà necessario fare clic sulla scheda Configurazione IP: verrà richiamata una nuova finestra in cui puoi modificare l’impostazione IPv4 da IP statico a DHCP (in seguito, inserire 1234 per la password e fare clic su Salva e Applica).

Dopo averlo fatto, sarai in grado di vedere lo switch con il suo indirizzo IP nell’interfaccia utente del router. Puoi devi inserire l’IP nella sezione URL del tuo browser e sarai in grado di vedere due opzioni: una per registrare lo switch sul Nebula Control Center e l’altra per inserire il nome utente e la password. La prima opzione è quella di adottare lo switch a Nebula Cloud mentre il secondo consente di configurare e mantenere il dispositivo in modalità standalone – per ora, ho scelto quest’ultimo.
Info: Né l’interfaccia utente stand-alone, né il Nebula Cloud Center non supportano l’italiano come lingua aggiuntiva.

zyxel-gs1920-8hp

Per accedere all’interfaccia utente, ho inserito admin / 1234 come nome utente e password e sono stato accolto da un’interfaccia un po’ datata (tieni presente che se lo switch è connesso a Nebula Cloud, non sarai in grado di accedere a questi opzioni). Il menu a sinistra consente di accedere alle Impostazioni di Base (Basic Setting) in cui è possibile visualizzare le Informazioni di Sistema (include l’utilizzo CPU e della memoria, nonché il monitoraggio della temperatura dell’hardware), eseguire l’Impostazione Generale (include l’impostazione del Nome del Sistema, la Posizione, l’indirizzo IP del Time Server e altro), la Configurazione dello Switch (consente di scegliere tra 802.1Q e VLAN basata su porta, impostare l’intervallo di tempo per l’apprendimento dell’indirizzo MAC e l’ARP, impostare il Timer del Protocollo di Registrazione degli Attributi Generici e configurare l’Assegnazione della Priorità di Accodamento, una funzione che consente di mappare uno specifico livello di priorità per otto code fisiche), l’Impostazione dell’IP e l’Impostazione della Porta (puoi attivare o disattivare porte specifiche, impostare il tipo di velocità / duplex, abilitare il Controllo del Flusso e selezionare il livello di priorità 802.1p). La funzione di Controllo del Flusso ha il compito di prevenire la congestione della rete adeguando la trasmissione dei segnali alla larghezza di banda disponibile della porta.

Sotto l’impostazione di base, c’è anche l’Impostazione PoE (qui, è possibile scegliere tra le modalità PoE di Classificazione e Consumo, il primo dando abbastanza dal budget PoE che ogni dispositivo appena collegato sarà completamente alimentato – i dispositivi con una priorità inferiore potrebbero non ricevere corrente – il secondo garantisce che ogni dispositivo riceve corrente dal budget PoE, ma potrebbe non corrispondere ai requisiti del dispositivo), l’Impostazione dell’Interfaccia (al momento supporta solo VLAN per IPv6), IPv6 (consente di configurare l’interfaccia IPv6), DNS e la Gestione Cloud (se si desidera passare a Nebula Cloud).

zyxel-gs1920-8hp

Sotto l’Impostazione di Base, c’è la sezione Applicazione Avanzata (Advanced Application) che contiene la Configurazione VLAN (VLAN statica, il Trunking delle Porte VLAN, VLAN basata su Protocollo o Subnet, Voice VLAN e VLAN basata su MAC), il Forwarding del MAC Statico, il Forwarding Multicast Statico, il Filtraggio (il filtro della porta dell’indirizzo MAC) e lo Spanning Tree Protocol: qui è possibile configurare il Rapid Spanning Tree Protocol (utile per la rimozione dei loop di rete), il Multiple Rapid Spanning Tree Protocol (questa è una funzionalità sviluppata da Zyxel e consente di creare più di uno spanning tree e per assegnare porte per ogni ‘tree’) o il Multiple Spanning Tree Protocol.

Sotto lo Spanning Tree Protocol, c’è il Controllo della Larghezza di Banda (qui, puoi regolare la larghezza di banda massima per il traffico in entrata o in uscita su una o più porte), il Controllo delle Tempeste di Trasmissioni, il Mirroring (il Mirroring della Porta), l’Aggregazione dei Collegamenti (consente di associare più porte fisiche in un unico collegamento logico ad alta capacità – supporta il trunking della porta LACP), l’Autenticazione della Porta (l’autenticazione 802.1x e MAC), la Sicurezza della Porta (solo i pacchetti con gli indirizzi MAC appresi possono passare – lo switch può apprendere fino a 16K MAC indirizzi), l’Intervallo di Tempo e il Classificatore che consente di configurare la QoS – per ordinare il traffico e configurare le regole.

zyxel-gs1920-8hp

C’è anche il Metodo di Accodamento, il Multicast (MVR, IPv4 e IPv6 Multicast), AAA (il Server RADIUS, il Server TACACS+ e la configurazione “dell’Autenticazione, Autorizzazione e Contabilità”), la Protezione della Sorgente IPv4 (filtra i pacchetti DHCP e ARP non autorizzati dalla rete – IPSG, associazione statica, snooping DHCP e controllo ARP), la Protezione contro i Loop (protegge il tuo switch dai loop nell’estremità della rete), il Tunnel di Protocollo di Livello 2, il PPPoE (include l’uso di un agente intermedio tra il server e i clienti PPPoE per aiutare il server di terminazione PPPoE a identificare e autenticare un cliente PPPoE), Errdisable (usato per impostare un limite di velocità per i pacchetti di controllo su porte specifiche e impostare un’azione specifica che lo switch può eseguire nel caso in cui rilevi un errore preconfigurato), la rete LAN privata (isolamento della porta all’interno di una VLAN), il Green Ethernet (802.3az EEE, Spegnimento Automatico quando il collegamento è inattivo e il Short Reach che regola la potenza di trasmissione di ciascuna porta in base alla lunghezza del cavo), LLDP e OAM (controlla la connessione di rete utilizzando PDU OAM e le Unità delle Dati di Protocollo).

zyxel-gs1920-8hp

Sotto l’Applicazione Avanzata, c’è l’applicazione IP (l’Instradamento Statico, il DiffServ, il DHCP e l’Impostazione ARP) e la sezione Gestione (qui, puoi Aggiornare il firmware, Ripristinare, fare il Backup, Cancellare o Salvare la configurazione, impostare la Gestione Remota, eseguire i Test Diagnostici, visualizzare il Registro di Sistema, visualizzare lo Stato della Porta e altro). Come puoi vedere, il livello di personalizzazione è molto alto in modalità stand-alone, quindi diamo un’occhiata a come lo switch si comporta come parte di Nebula Cloud (se passi dalla modalità Nebula Control Center alla modalità stand-alone, lo switch ritornerà alle impostazioni predefinite e se passi dalla modalità autonoma alla modalità Nebula, sovrascriverà le impostazioni di configurazione con quelle configurate nel controllore Nebula).

Per registrare il Zyxel GS1920-8HP nel Nebula Control Center, devi disconnetterlo dalla modalità stand-alone e registrarlo al Cloud utilizzando l’interfaccia basato sul browser o l’applicazione mobile dedicata. Ho scelto di registrare lo switch Ethernet usando un browser web: per farlo ho avuto bisogno di un account per il Nebula Control Center e creare un’organizzazione, oltre a un nuovo sito per la mia rete (avevo già un sito da quando ho provato l’AP Zyxel NWA1123-AC HD).

zyxel-gs1920-8hp

In seguito, ho potuto vedere l’interfaccia utente del Nebula Control Center (sfondo nero con caratteri bianchi) e la prima finestra è il Dashboard del sito (Site-Wide Dashboard), che mostra il numero di Punti di Accesso (numero totale di Punti di Accesso, i Punti di Accesso Online e il percentuale di carico Pesante), gli Switch installati, i Gateway installati, il Riepilogo del Traffico di qualsiasi Nebula Security Gateway, i clienti AP, il Budget PoE utilizzato dai clienti connessi allo switch, il throughput WAN e i Top clienti dal Gateway.

Per installare il GS1920-8HP v2, è necessario accedere alla sezione Organizzazione che, quando si fa clic, richiama un piccolo menu in cui è necessario fare clic su Configura e selezionare Inventario. Qui, sarai in grado di vedere tutti i dispositivi installati e, per aggiungere lo switch, devi cliccare sul pulsante Registrati: si aprirà una nuova finestra, dove dovrai inserire l’indirizzo MAC e il numero di serie; una volta che il dispositivo è stato aggiunto all’Inventario, fai clic sulla piccola casella accanto e premi Aggiungi per selezionare il nome del sito. Il processo è ancora più semplice se utilizzi l’applicazione mobile Nebula in cui tutto ciò che devi fare è accedere al tuo account e selezionare Aggiungi nuovo dispositivo al tuo sito (quando richiesto, scansiona il codice QR dalla parte inferiore dello switch Ethernet).

zyxel-gs1920-8hp

Quando torni alla Dashboard, sarai in grado di vedere che le sezioni Switch e PoE Power sono ora popolate. Se fai clic sull’icona Switch, si aprirà la sezione ‘Switch – Summary report’ dove è possibile visualizzare una rappresentazione del consumo PoE, lo switch con il consumo energetico Massimo, quello che a avuto un Picco, la porta con il Uplink massimo, la porta più usata e la Posizione (queste statistiche possono essere impostate per giorno, settimana o personalizzate).

Se si fa clic sulla scheda Switch dal menu orizzontale, è possibile passare ad altre aree dal gruppo Monitoraggio, come lo Switch, che visualizza un elenco di tutti gli switch Ethernet collegati (con vari tag personalizzati – se fai clic sul nome di qualsiasi switch, ti porterà in una nuova finestra in cui potrai configurare alcuni elementi di base, visualizzare lo stato dello switch, nonché la posizione sulla mappa, puoi anche visualizzare una rappresentazione grafica di tutte le porte e di quelle che sono in uso – puoi premere su qualsiasi per visualizzare informazioni dettagliate, per eseguire la Diagnostica via Cavo o visualizzare Informazioni e Parametri Operativi del Ricetrasmettitore SFP in tempo reale), il Registro Eventi e l’Elenco dei Clienti (ciascuno con il proprio indirizzo MAC, lo switch a cui è collegato, la porta occupata e la VLAN): puoi fare clic su qualsiasi cliente per visualizzare alcune Informazioni di Base e l’indirizzo MAC di Rete.

zyxel-gs1920-8hp

Selezionando il gruppo di opzioni Configura, potrai visualizzare tutte le porte dello Switch (con i dispositivi collegati, i byte inviati / ricevuti e se il PoE è abilitato) e, se fai clic su qualsiasi porta, sarai in grado di cambiare le Impostazioni Generali (come abilitare il RSTP, il LLDP, il PoE, la Protezione contro i Loop, il Controllo Tempesta, l’Isolamento della Porta, modificare del Tipo di Collegamento, selezionare le VLAN Consentite e altro – ho notato che il controllo della Larghezza di Banda è un’opzione disponibile solo per gli utenti PRO) o configurare l’impostazione IPTV (solo per gli utenti PRO).
Inoltre, nella sezione Configura, c’è anche il filtro IP (qui puoi creare regole di filtraggio), l’IGMP avanzato (lo Snooping IGMP – attualmente, è in fase Beta), il Policy RADIUS (i Password per l’autenticazione basata su MAC), il Programma PoE e la configurazione dello Switch (include la configurazione VLAN, la configurazione STP, il QoS, il Mirroring delle Porte, il Server di Autenticazione, il Voice VLAN e la Protezione del Server DHCP).

Altre aree di interesse sono la Mappa e la Planimetria sotto la sezione Site-Wide (puoi vedere sulla mappa dove sono installati i tuoi dispositivi – puoi accedere rapidamente agli switch facendo clic sul loro nome), l’impostazione Generale, dove puoi eseguire un aggiornamento del firmware (o programmarlo), impostare gli Avisi dello Switch sotto le impostazioni di Avvisi e visualizzare lo stato del firmware per ogni dispositivo registrato nella Gestione del Firmware. L’applicazione Nebula (disponibile sia per iOS che per Android) ha un aspetto simile all’interfaccia utente del desktop, ma ha meno opzioni disponibili – può comunque offrire una configurazione di base, ma per la completa esperienza è necessario utilizzare l’interfaccia sul browser web.

zyxel-gs1920-8hp

La principale differenza tra la configurazione stand-alone e il Nebula Control Center è il fatto che, nonostante abbia impostazioni e opzioni simili, quest’ultimo consente di configurare rapidamente più switch in remoto insieme ad altri tipi di dispositivi compatibili (access point o gateway), mentre l’opzione standalone è adatta per un singolo switch Ethernet e nulla di più. Quando ho provato lo Zyxel NWA1123-AC HD, ho notato che il Nebula Control Center era un po’ meno adatto agli utenti domestici rispetto ad alcune soluzioni da TP-Link (il controller Omada) o da Linksys (il controller Cloud) e si sente ancora un po’ più adatta alle imprese ma ci sono alcune nuove opzioni da esplorare e, sebbene non abbia provato il controllore UniFi con gli switch Ubiquiti, non dubito che il Nebula Control Center sia un degno contendente in ogni aspetto.

Poiché si tratta di un dispositivo di rete, ho deciso di eseguire un paio di test utilizzando due computer collegati tramite cavi CAT6, uno configurato come server e l’altro come cliente. Utilizzando un test iperf3, sono riuscito a misurare una media di 949 Mbps dal cliente al server e una media di 914 Mbps dal server al cliente. Successivamente, ho eseguito il test PassMark (per Networking) e, dal cliente al server, ho ottenuto prestazioni simili (circa 949 Mbps), ma dal server al cliente, le cose sono state un po’ meno impressionanti con una media di 818 Mbps, ma ho notato che il CPU sul mio computer ha avuto qualche picco durante il test.

zyxel-gs1920-8hp

La Conclusione

Recentemente, Zyxel ha sviluppato una serie di switch basati solo sul Cloud, ma il GS1920-8HP v2 è stato progettato per essere un’alternativa a questi dispositivi, offrendo un’opzione di configurazione stand-alone (adatta soprattutto agli utenti domestici e ad alcune piccole PMI), nonché come la possibilità di essere monitorati e configurati insieme ad altri dispositivi Zyxel utilizzando la piattaforma Nebula Cloud Management che è maturata un bel po’ dall’anno scorso (aggiungendo sempre più opzioni). Lo switch è robusto e ragionevolmente compatto, ma ho notato che funziona un po’ caldo, quindi una ventola aggiuntiva forse non sarebbe stata una cattiva idea. Detto questo, essere completamente silenzioso è un bonus e, considerando che è dotato di una grande quantità di opzioni (insieme al controller Cloud), il GS1920-8HP può ancora essere considerato uno dei migliori switch smart PoE compatti sul mercato.

amazon

Zyxel GS1920-8HPv2
  • 7.7/10
    Il Design - 7.7/10
  • 8.2/10
    L'Accessibilità - 8.2/10
  • 9.5/10
    Le Caratteristiche - 9.5/10
  • 8/10
    Facilità d'Uso - 8/10
  • 9.5/10
    La Configurabilità - 9.5/10
8.6/10

0 thoughts on “Recensione Zyxel GS1920-8HP Ethernet Switch Smart Managed

Leave a Reply

Your email address will not be published.